Jump to content

Grand Prix de Belgique


Recommended Posts

 

zand.jpg

PROGRAMMA EVENTO GARA 4

 

INFO

  • Giorno di gara: Lunedi 9 Novemvre 2020
  • Track: Spa-Francorchamps - Gran Premio del Belgio
  • Free Practice: 20:00
  • Briefing: 21:20
  • Qualyfing: 21:30 (15 min)
  • Race: 21:45 (20 giri)

 

RACE APP

 

DIRETTA LIVE

twitchlogo.png

 

 

 

Circuito disponibile sul Forum

GetImage.ashx.jpg

 

REPLAY GARA

Link to post
Share on other sites
  • Cruz unpinned this topic

"Sembra facile" bis

Sono ansioso di partecipare: questa volta ho aggiornato tutto il pc, zero problemi nelle prove, prestazione assurde, tutto funziona a meraviglia....😎
...e questa settimana si è rotto l'UPS 😭

Si aprono le scommesse su un micro sbalzo di tensione durante la mia gara.

Sperimao di essere in tanti, i 14km di circuito van rimepiti! 

 

Link to post
Share on other sites

Sono parecchio incazzato. Faccio reclamo anche se non mi piace. Ieri non avevo allenamento, lo sapevo, mi sono arrivati volante e pedaliera Fanatec nuovi e tra installare, calibrare (grazie a Mattari, Cruz e Cefax) e prenderci un minimo la mano e il piede a Spa faccio piangere. In qualifica sbaglio a Stavelot e rovino il giro anche di Lucchin. Parto ultimo, pace, penso che Spa non perdona gli errori e fare una gara tranquilla alla fine possa pagare. Si spegne il semaforo, vedo un gomitolo di auto, mi tengo a destra e le evito, sono 10, 6 posizioni in una curva, non male. Prendo il mio passo, ho davanti Mao Garosi a 4 secondi e dietro il mio compagno di squadra Botteghi. Intanto evitiamo altri cadaveri a Stavelot, sono settimo. Faccio due giri iniziando a tirare, nelle mie possibilità. Inizia il terzo giro e lo svantaggio cala a due secondi. Bello, faremo un altro corpo a corpo con Mao dopo quello di sette giorni fa a Laguna. Dietro ho Doria a sette secondi che viene su forte. A Malmedy tocco le balle di paglia, Doria è a tre secondi, appena arriva penso di dare strada e godermi il duello con Garosi che invece ha il mio passo. Dopo Stavelot vedo negli specchietti che Doria mi è addosso, nel rettilineo in salita mi tengo largo, ho le ruote sulla riga bianca, mi affianca, ma vedo che invece di tenere un minimo di margine ha le ruote attaccate alle mie. Sento un colpetto e sono fuori. Sterzo a 90 gradi e gara e divertimento finiti. Purtroppo Doria mi avevi già buttato fuori a Zandvoort, quando, da doppiato, eri rientrato in pista a ca**o di cane facendomi girare e perdere una posizione. Ieri hai fatto peggio, rovinando la mia gara quando avevo fatto di tutto per darti strada. Se non sei capace di fare un sorpasso in rettilineo senza fare danni allora è un bel problema. Le gare online hanno come regola fondamentale non danneggiare gli altri e non mi sembra che tu questa regola la conosca.

Link to post
Share on other sites

Una gara che avevo preparato molto bene, dovevo sfruttare il potenziale della Ferrari nelle curve e cercare di uscire fortissimo in rettilineo per minimizzare la differenza di accelerazione rispetto alle altre auto. Avevamo preparato un ottimo setup, mi permetteva di andare veramente forte e in qualifica in effetti strappo una seconda posizione miracolosa visto il tempo di Donato. Cambio la prima marcia prima della partenza, la accorcio per cercare di partire davanti, obiettivo centrato, parto con un ottimo spunto e giro primo all'eau rouge. I giri passano via senza problemi, non mi sento in pericolo e non sento di essere al limite. Arrivano velocissimo Lorenzo e poi Reali che mi tolgono gli adesivi dalle fiancate ,a per un contatto tra di loro riguadagno nuovamente la testa della gara. Qui arriva l'errore tragico, nella curva per me peggiore del tracciato vado largo e distruggo le sospensioni, rientro ai box finendo il giro con auto distrutta e riparo. Ritorno in pista deciso a recuperare e sbaglio nuovamente nello stesso punto, sospensioni distrutte, volante storto e io che provo a guadagnarmi i box senza uscire di strada...esco di strada, rimbalzo senza sosta, motore rotto, gara finita.

Pista non difficile in senso assoluto, ma complicata nella gestione della concentrazione, le curve si susseguono con molta distanza tra loro e la distrazione nei lunghi rettilinei è dietro l'angolo. 

Partecipando a questo campionato si può notare la differenza tra le gare di un tempo e quelle di adesso: adesso si rimane concentrati per fare il tempo, per un duello, per fare la gara perfetta, prima si rimaneva concentrati per non morire perchè un errore poteva essere veramente fatale. Un cambio di mentalità che non sempre riesce ma che porta a risultati eccellenti se messo in pratica, vedi il podio della gara, piloti costanti che non hanno commesso errori si sono portati a casa un bel risultato.

 

Link to post
Share on other sites

che smacco, questa volta posso prenderla solo con me.

Dopo i problemi al volante in estate (nel campionato 75), quelli al pc che mi han fatto fare 3 freeze in gara nel campionato 67, finalmente oggi era tutto perfetto...ed invece no: a 3/4 giri dalla fine alla malmedy arrivo un po' lungo e "tocco" a sinistra: ora devo rivedere il replay ma Assetto Corsa decide di distruggermi tutte e 2 le sospensioni, proseguo senza volante fino al garage di una delle case più avanti e gara finita.

Inspiegabile: andavo a velocità sostenuta ma non stavo di certo tirando. 😞

Qualifica buona (5°), gara regolare con un solo errore (abbastanza ininfluente) e poi il disastro. Mi mangio le mani perchè un podio sarebbe stato per me un risultato clamoroso, soprattutto a SPA dove la Cooper becca 5/10 km/h dalle altre auto (eagle in primis, ma anche ferrari).

Ci vediamo a Rouen.

Prima o poi 'sta ca**o di cooper la porterò a punti.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Fastene dice:

Sono parecchio incazzato. Faccio reclamo anche se non mi piace. Ieri non avevo allenamento, lo sapevo, mi sono arrivati volante e pedaliera Fanatec nuovi e tra installare, calibrare (grazie a Mattari, Cruz e Cefax) e prenderci un minimo la mano e il piede a Spa faccio piangere. In qualifica sbaglio a Stavelot e rovino il giro anche di Lucchin. Parto ultimo, pace, penso che Spa non perdona gli errori e fare una gara tranquilla alla fine possa pagare. Si spegne il semaforo, vedo un gomitolo di auto, mi tengo a destra e le evito, sono 10, 6 posizioni in una curva, non male. Prendo il mio passo, ho davanti Mao Garosi a 4 secondi e dietro il mio compagno di squadra Botteghi. Intanto evitiamo altri cadaveri a Stavelot, sono settimo. Faccio due giri iniziando a tirare, nelle mie possibilità. Inizia il terzo giro e lo svantaggio cala a due secondi. Bello, faremo un altro corpo a corpo con Mao dopo quello di sette giorni fa a Laguna. Dietro ho Doria a sette secondi che viene su forte. A Malmedy tocco le balle di paglia, Doria è a tre secondi, appena arriva penso di dare strada e godermi il duello con Garosi che invece ha il mio passo. Dopo Stavelot vedo negli specchietti che Doria mi è addosso, nel rettilineo in salita mi tengo largo, ho le ruote sulla riga bianca, mi affianca, ma vedo che invece di tenere un minimo di margine ha le ruote attaccate alle mie. Sento un colpetto e sono fuori. Sterzo a 90 gradi e gara e divertimento finiti. Purtroppo Doria mi avevi già buttato fuori a Zandvoort, quando, da doppiato, eri rientrato in pista a ca**o di cane facendomi girare e perdere una posizione. Ieri hai fatto peggio, rovinando la mia gara quando avevo fatto di tutto per darti strada. Se non sei capace di fare un sorpasso in rettilineo senza fare danni allora è un bel problema. Le gare online hanno come regola fondamentale non danneggiare gli altri e non mi sembra che tu questa regola la conosca.

Mi spiace per la tua gara, in ogni caso non smetterò mai di far presente a tutti coloro che dicono "non mi piace fare reclamo" che quest'ultimo, non è un modo per punire un avversario per il suo errore, ma in primis un modo per dare modo di capire e di conseguenza migliorarsi ogni volta, perché è solo dagli errori che possiamo imparare. Se poi l'avversario la prende sul personale o comunque non accetta, non possiamo farci nulla. Poi ovviamente arriva anche la penalità perché in un contesto di gara ci sta e deve esserci. Quindi fare un reclamo non deve piacere, ma è un dovere di ogni pilota ogni qualvolta prende parte ad un incidente, con o senza danni. 

Ovviamente questo è il mio pensiero 🙂

Per quanto riguarda la gara, complimenti a tutti i reduci e ancor di più al temerario Porreca che da ultimo e dopo un lungo pit, ha ripreso la gara ed anche un ottimo piazzamento. Concordo in pieno con quello che dice Pier riguardo le differenze di approccio che richiedevano le gare a quei tempi rispetto ad oggi. 

Peccato per il sempreverde Reali, ieri era in gran forma. 

 

Link to post
Share on other sites

Fedele al mio motto "porta a casa la macchina sennò la moglie poi ti fa polemica che devi spendere per aggiustarla (la macchina non la moglie)". Mi armo di concentrazione e pazienza (alla prima seconda, terza, quarta, quinta....curva) e sfilo nel mezzo ai vari incidenti.

mi metto come di consueto in solitaria, a parte i giri con Neri che mi sta alle calcagna ma poi, come visto, sparisce nel nulla, e macino i miei chilometri. Dalla 6° posizione mi ritrovo 4°, Cruz e Reali rompono (l'auto). Beh dico un 4° posto mi va bene...sbaglio subito una curva, sudato e grondante terrore e liquido cerebrale dentro il VR, mi rimetto in riga e sto concentrato. So di essere solo e non guardo i tempi e nemmeno gli specchietti. A 5 giri dalla fine vedo una casa in fiamme, mi avvicino e dentro la casa c'è Milano...sono terzo. Sento una sensazione, un brivido dietro la schiena. Percepisco un pericolo. Arriva il cannibale Porreca. Mi punta da 50 secondi di distacco che ho accumulato su di lui. Diventano 40..35..20..15...il mio piede sinistro diventa progressivamente di legno. Si è trasformato in un piede digitale. 0 o 1. Il piede trema ad ogni curva. Adesso ci separano solo 8 secondi. Mi sento una povera Gazzella con un Leone che la bracca. Cerco di non sbagliare ma il piede è duro. La caviglia ingessata. Giro in 3.36 Donato in 3.26. Manca un giro e ce l'ho a 4 secondi. Non sbagliare mi ordino, vai piano ma non sbagliare. Non sbaglio. Arrivo al tornante muovendomi a scatti come la scimmietta delle pile Duracell ma non guardo dietro anche se sento i passi sempre più vicini del Leone. Scappo via in discesa. Taglio il traguardo. Sono 3° !!!

Posteggio dopo l'eau rouge e faccio qualche autografo mentre penso che dovrei cambiarmi le mutande e sicuramente fare una doccia.

una faticaccia. 

Finalmente la mia tattica del gestire la corsa ha portato i suoi frutti. Mi sono divertito a bestia.
Il mio obiettivo del campionato è raggiungere lo sfasciauto del Cruz!

 

Link to post
Share on other sites

devo ammettere che mi sono allenato poco....le piste così lunghe mi tolgono un pò di voglia di allenarmi. Decido per una gara prudente....Partenza : si girano in tanti e mi trovo una macchina davanti girata su se stessa..frontale per fortuna a bassa velocità. Riprendo la pista...ma ... il volante è pesantissimo...pirma vera curva finisco su guard rail, sospensione storta , Rientro schiacciando esc e pagando i 75 secondi di fermo comandi. Riparto e il volante è sempre durissimo non riesco ad avere i giusti tempi di curva con un volante cosi, ripicchio e stavolta decido che è abbasstanza. Non so sè è probelma di FFB .. mi era già capitato in passato

 

Mi spiace.

Complimenti a tutti i partecipanti.

 

Alla prossima

 

Link to post
Share on other sites
10 hours ago, Fastene said:

Sono parecchio incazzato. Faccio reclamo anche se non mi piace. Ieri non avevo allenamento, lo sapevo, mi sono arrivati volante e pedaliera Fanatec nuovi e tra installare, calibrare (grazie a Mattari, Cruz e Cefax) e prenderci un minimo la mano e il piede a Spa faccio piangere. In qualifica sbaglio a Stavelot e rovino il giro anche di Lucchin. Parto ultimo, pace, penso che Spa non perdona gli errori e fare una gara tranquilla alla fine possa pagare. Si spegne il semaforo, vedo un gomitolo di auto, mi tengo a destra e le evito, sono 10, 6 posizioni in una curva, non male. Prendo il mio passo, ho davanti Mao Garosi a 4 secondi e dietro il mio compagno di squadra Botteghi. Intanto evitiamo altri cadaveri a Stavelot, sono settimo. Faccio due giri iniziando a tirare, nelle mie possibilità. Inizia il terzo giro e lo svantaggio cala a due secondi. Bello, faremo un altro corpo a corpo con Mao dopo quello di sette giorni fa a Laguna. Dietro ho Doria a sette secondi che viene su forte. A Malmedy tocco le balle di paglia, Doria è a tre secondi, appena arriva penso di dare strada e godermi il duello con Garosi che invece ha il mio passo. Dopo Stavelot vedo negli specchietti che Doria mi è addosso, nel rettilineo in salita mi tengo largo, ho le ruote sulla riga bianca, mi affianca, ma vedo che invece di tenere un minimo di margine ha le ruote attaccate alle mie. Sento un colpetto e sono fuori. Sterzo a 90 gradi e gara e divertimento finiti. Purtroppo Doria mi avevi già buttato fuori a Zandvoort, quando, da doppiato, eri rientrato in pista a ca**o di cane facendomi girare e perdere una posizione. Ieri hai fatto peggio, rovinando la mia gara quando avevo fatto di tutto per darti strada. Se non sei capace di fare un sorpasso in rettilineo senza fare danni allora è un bel problema. Le gare online hanno come regola fondamentale non danneggiare gli altri e non mi sembra che tu questa regola la conosca.

Spero, anzi vorrei,  che Doria non ti risponda con i toni che hai usato tu...

Link to post
Share on other sites

CHIEDO PERDONO A TUTTI QUELLI CHE HO COINVOLTO NEL MIO INCIDENTE

mi sento un C******e, ho fatto un errore da principiante, non va bene aver coinvolto altri innocenti, scusatemi....

 

Ero rientrato dopo aver cambiato MB e CPU che erano andate a puttane........ Nonostante la mezza giornata di allenamento mi sentivo bene. 

Bella pole, parto male causa marce lunghe, mi accodo a Lorenzo e Santa e mi rendo conto di averne subito di più. Ma dopo aver affiancato e passato Tortella alla fine del rettilineo in discesa, per un eccesso di prudenza lascio troppo spazio a sx sbagliando staccata e traiettoria facendomi andare a muro. Primo impatto tutto sommato accettabile, ma purtroppo arriva il gruppo dietro e succede il finimondo, ancora scusa.....

Box, 2:30 di riparazione e riparto con solo la voglia di spingere al massimo. Grazie ad errori altrui a fine gara mi ritrovo quarto in grande rimonta, ma una sbavatura mi fa perdere secondi preziosi che non mi permettono di agguantare Garosi all'ultimo giro.

Pazienza, alla fine è cmq tutta colpa mia.......

 

La prossima è imperativo vincere, ci vediamo!

Edited by ElPorracho
Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Fastene dice:

/Sono parecchio incazzato. Faccio reclamo anche se non mi piace. Ieri non avevo allenamento, lo sapevo, mi sono arrivati volante e pedaliera Fanatec nuovi e tra installare, calibrare (grazie a Mattari, Cruz e Cefax) e prenderci un minimo la mano e il piede a Spa faccio piangere. In qualifica sbaglio a Stavelot e rovino il giro a.nche di Lucchin. Parto ultimo, pace, penso che Spa non perdona gli errori e fare una gara tranquilla alla fine possa pagare. Si spegne il semaforo, vedo un gomitolo di auto, mi tengo a destra e le evito, sono 10, 6 posizioni in una curva, non male. Prendo il mio passo, ho davanti Mao Garosi a 4 secondi e dietro il mio compagno di squadra Botteghi. Intanto evitiamo altri cadaveri a Stavelot, sono settimo. Faccio due giri iniziando a tirare, nelle mie possibilità. Inizia il terzo giro e lo svantaggio cala a due secondi. Bello, faremo un altro corpo a corpo con Mao dopo quello di sette giorni fa a Laguna. Dietro ho Doria a sette secondi che viene su forte. A Malmedy tocco le balle di paglia, Doria è a tre secondi, appena arriva penso di dare strada e godermi il duello con Garosi che invece ha il mio passo. Dopo Stavelot vedo negli specchietti che Doria mi è addosso, nel rettilineo in salita mi tengo largo, ho le ruote sulla riga bianca, mi affianca, ma vedo che invece di tenere un minimo di margine ha le ruote attaccate alle mie. Sento un colpetto e sono fuori. Sterzo a 90 gradi e gara e divertimento finiti. Purtroppo Doria mi avevi già buttato fuori a Zandvoort, quando, da doppiato, eri rientrato in pista a ca**o di cane facendomi girare e perdere una posizione. Ieri hai fatto peggio, rovinando la mia gara quando avevo fatto di tutto per darti strada. Se non sei capace di fare un sorpasso in rettilineo senza fare danni allora è un bel problema. Le gare online hanno come regola fondamentale non danneggiare gli altri e non mi sembra che tu questa regola la conosca.

Innanzitutto mi scuso per averti urtato a Zandvoort, sapevo di aver preso dentro qualcuno ma non sapevo chi e cmq conseguenza di un uscita di pista con relativa impossibilità di governare la macchina, e non per essere rientrato in pista come hai scritto tu. 

Per quanto riguarda ieri sera farò anchio reclamo sull'accaduto perchè non sono affatto daccordo su ciò che hai scritto, soprattutto dove dici che non mi preoccupo di non danneggiare gli altri, cosa che in pista invece è la mia priorità. Infatti per questo in qualifica non sono riuscito a fare un giro pulito, nel primo tentativo ho trovato davanti un pilota più lento e per evitare casini nel passarlo ho preferito alzare il piede e rimandare al giro dopo, nel successivo ho trovato un incidente e rallentando per evitare colpi sono stato urtato a mia volta e macchina demolita. Ho cercato di raggiungere i box per poi riprovare con la macchina storta e con la massima attenzione di non dar fastidio nessuno ma poi non ho più avuto il tempo necessario per ritentare. Quindi parto anchio in ultima fila, non riuscendo ad evitare ne il primo incidente in partenza e nemmeno il secondo poco dopo nella curva a sx in discesa perdendo in entrambi un sacco di secondi. Tutto sommato non avevo subito grossi danni, la pista mi piaceva un sacco e grazie al mio compagno di team ingegner piedon Donato che mi ha messo in condizione di godermela appieno con uno stupendo setup, riparto cercando di iniziare a divertirmi dopo svariate imprecazioni e vedo dalla classifica che riuscivo a recuperare circa tre secondi a giro dai due piloti che mi precedevano, Neri e Garosi, tant'è che dopo circa una ventina di minuti dall'inizio gara li avevo ripresi. Una volta a ridosso di Neri vedo che seppur più lento rimane sul lato sx del rettilineo poco prima di una curva a dx dove era necessario rallentare e scalare una marcia, decido quindi di passarlo all'interno, lo faccio lasciando spazio e nell'impostare la curva a dx lo vedo rispuntare sulla mia sx e mi tocca leggermente, mi fa sbandare e lui finisce nell'erba poi rientra in pista e mi urta di nuovo e mi manda in testacoda... Ora, la miglior cosa se vuoi far passare un pilota che segue più veloce è togliersi dalla traiettoria ideale, cosa che io cerco di fare sempre, ma nel nostro caso ti sarebbe bastato alzare il piede lasciandomi completare la manovra e avremmo fatto entrambi quella curva senza problemi, tu invece hai riaccellerato  e poi è andata come è andata... Ho rivisto più volte il replay e da entrambi i punti di vista e sono fermamente convinto di ciò che sto scrivendo, ti invito a fare altrettanto. 

A prescindere da tutto questo sarebbe meglio per tutti parlarne privatamente di queste cose, magari anche a voce in ts ed evitare di scrivere tutte quelle cattiverie fuori luogo e che a me personalmente hanno dato parecchio fastidio, si fa reclamo e poi la DG decide.

Ps. Da parte mia ammetto un mio errore di valutazione sulla mia posizione, pensavo di aver chiuso il sorpasso e di poter impostare la mia curva tranquillamente, evidente che non era così... 

Edited by Massimiliano Doria
Link to post
Share on other sites

Ciao Massimiliano, le ultime due righe che hai scritto sono la sintesi di tutto il discorso. Sei arrivato e senza pensare un attimo (eravamo al terzo giro) ti sei buttato dentro. Sarebbe bastato un attimo di riflessione e, invece di tentare il sorpasso all'ultima spiaggia, saresti tranquillamente passato nel rettilineo seguente.

Ovvio che io agevolo il sorpasso di chi è più veloce, infatti sono stato sul lato sinistro lasciandoti più pista possibile, avevo le ruote sulla striscia bianca, se non ti basta non so cosa fare, pretendere di dover cambiare traiettoria ideale e alzare il piede mi sembra francamente ridicolo, ero davanti a te, mica doppiato.

Ci vediamo in pista.

 

Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, Fastene dice:

Ciao Massimiliano, le ultime due righe che hai scritto sono la sintesi di tutto il discorso. Sei arrivato e senza pensare un attimo (eravamo al terzo giro) ti sei buttato dentro. Sarebbe bastato un attimo di riflessione e, invece di tentare il sorpasso all'ultima spiaggia, saresti tranquillamente passato nel rettilineo seguente.

Ovvio che io agevolo il sorpasso di chi è più veloce, infatti sono stato sul lato sinistro lasciandoti più pista possibile, avevo le ruote sulla striscia bianca, se non ti basta non so cosa fare, pretendere di dover cambiare traiettoria ideale e alzare il piede mi sembra francamente ridicolo, ero davanti a te, mica doppiato.

Ci vediamo in pista.

 

Sarebbe stato opportuno che ti leggessi con attenzione tutto il post, all'inizio del quale mi scuso chiaramente per il contatto a Zandvoort.

Per ieri invece tu stesso scrivi nel tuo che eri intenzionato a lasciarmi passare, cosa che avevo notato anche io quindi non capisco perché lo fai diventare un mio "sorpasso all'ultima spiaggia". Se hai intenzione di far passare un pilota più veloce dietro di te allora lo devi agevolare in un modo o in un altro quindi non vedo cosa c'è di ridicolo nel togliersi dalla traiettoria ideale piuttosto che alzare il piede se decidi di restare su quella buona. Mi capita spesso di avere alle spalle in gara piloti molto più veloci di me a causa di loro inconvenienti avuti in precedenza e non trovo affatto ridicolo spostarmi dalla traiettoria ideale per lasciarmi sfilare ed evitare inutili casini. Ribadisco che ero convinto di aver chiuso il sorpasso e stavo cercando di impostare la curva successiva, non mi aspettavo di certo che tu riaccelleravi in quel modo dopo aver rallentato per farmi passare. Quindi il tuo volermi far passare si è rivelato per me quantomeno ingannevole con relative conseguenze. Ho cmq voluto aggiungere un ps. al mio post per ammettere la mia parte di colpa e tu continui con toni offensivi, forse facevo meglio a non rispondere nemmeno... 

Link to post
Share on other sites

Dai ragazzi non litigate, purtroppo nelle gare ci sono sempre dei fraintendimenti e per esperienza so che nessuno lo fa apposta.

Anche con tutte le buone intenzioni, credo che quando un pilota chiude la visiera, che sia virtuale o reale, non si può sapere come reagirà e valuterà i vari eventi, sopratutto nel caso di un campionato difficile come questo con delle piste velocissime che non danno spazio al minimo errore essendo prive di vie di fuga. 

Fate i bravi, ci vediamo alla prossima 😉

Link to post
Share on other sites
  • Iarno unfeatured this topic

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...