Jump to content

[ VEC 2021 - 2022] Commenti post gara.


Recommended Posts

Gara road America:

 

Inutile parlare di cosa è successo e di come poteva andare, quello che è stato è andato, ma posso raccontare la mia storia di sabato 08 gennaio 2022....

 

Qualifica: sono solo uno spettatore, ma seguo con un pò d'ansia le varie fasi, inizia a farsi sentire la tensione della gara. Sia Giacomo che Lorenzo danno tutto, un paio di decimi restano in tasca e forse si poteva passare due vetture in griglia, ma in ogni caso si è dato il massimo e quindi va tutto bene, la gara è lunga (ritornello che si ripeterà in tutta la durata della gara).

Gara: per la 249 parte Lorenzo, so che si esprime sempre al massimo in queste fasi, ed infatti parte bene, tiene il ritmo e gestisce benissimo auto gomme e benzina. Non lo si sente quasi fiatare, la pista non lo permette praticamente mai. Serve sforzarsi per respirare e mantenere il ritmo cardio a livelli accettabili. Ovviamente parlo per me che stavo al muretto, Lorenzo era tranquillisssssssssssimo….

Per la 250 parte Giacomo e come vede la bandiera verde accade il disastro: connessione persa, pc bloccato, tutto questo alla prima curva delle mille mila che in otto ore si faranno.

La gara è lunga, ma parte già in salita.

Con non poche difficoltà si riesce a rimettere online e a tornare alla guida. Ma visto che non si può stare tranquilli, si accorge che al pit non può mettere il pieno. Il gioco non gli permette di modificare i litri nel serbatoio. Si decide così di fare cambio pilota e si cambiano tutte le strategie.

La gara è lunga, la voglia di continuare è tanta ma per un lungo attimo si è temuto che il fato non ci desse nemmeno questa possibilità.

Bravi a non mollare, bravi a tenere testa bassa e fare il massimo per riportare la 250 in linea con le altre P2. Si finisce ad un passo dalla 249 e credo che solo questo sia una grande soddisfazione. Non si è mollato, la bandiera a scacchi è sventolata anche per noi.

Nel frattempo Lorenzo sulla 249 fa i suoi due stint spingendo benissimo, ritmo non elevato nel primo stint ma solo per la difficoltà di superare che queste P2 si portano dietro con il bop pesante che le ha caratterizzate dall’inizio della stagione. Il secondo stint invece è stato fenomenale, velocissimo e con tempi incredibili. Mi cede la vettura perfetta, senza danni ed in ottima posizione (non so quale sia, e nemmeno lo voglio sapere, sono già in ansia così….).

Prendo la vettura e per mezzo giro devo trovare il mio ritmo, mi ricordo di respirare e piano piano anche la gambetta smette di tremare. Poi spingo, senza se e senza ma, do tutto. Ho fatto molti giri in pratica con e senza traffico, mi sento bene e so cosa devo fare. Non ho problemi con il consumo, tant’è che spesso metto il mix su race per agevolarmi nei doppiaggi. Mi diverto e riesco anche nel secondo stint ad andare veloce, non come Lorenzo ma batto di gran lunga tutti i test fatti.

Consegno la vettura a Tommaso senza danni e problemi vari, sono soddisfatto. Riesco a seguire i suoi stint in trance, lo sento parlare pochissimo ma mi sto dividendo sul muretto anche con la 250 quindi forse perdo qualche morcapadonna tirata, però so che consegna la vettura a Stefano in ordine e quindi va tutto bene.

Stefano sale in auto forte di un passo da urlo e con tanti giri fatti in pratica (due giri due piu forse altri due). I tempi che stampa sono subito impressionanti e vola…. Ma il gioco decide che non deve continuare, connessione persa e macchina dentro il box. Disperazione.

La gara è lunga, ma sticazzi, ci mette alla dura prova oggi.

Rientra in gara, ma anche per lui il bug del serbatoio, non può cambiare i litri preimpostati e quindi non può fare il pieno al box. Decidiamo per un cambio anticipato. Mi preparo ed entro io in corsa. Faccio velocissimo ed il mio pc mi permette di entrare nel server con pochissimo scarto. Stefano mi seleziona, cambio pilota, gomme e via…. Ma ancora una volta il gioco decide diversamente, altra connessione persa.

La gara è lunga ma morcapadonna qualcuno ci deve aver fatto una macumba grossa come una casa…..

Resto dentro il server come spettatore e attendo che lui ritorni, entra, sale in auto, serbatoio gli dice che ha 3.5 litri per fare il giro e fare il cambio pilota. Gira cambiando praticamente come un autista di autobus… io spingo virtualmente la vettura su per la salita che porta ai box… arriva in piazzola e la vettura si spegne ….. no dai, ancora sfiga ????!?!?!?!

“Stefano ma si è spenta la macchina ????”

“ no tranquillo, l’ho spenta io perché sono 170 secondi tra cambio e riparazione….”

Respiro….

“.. ok ma a 30 secondi riaccendila così siamo sicuri che vada…”

Parto, cambio pilota andato correttamente. Faccio il primo giro buono e stampo subito un bel tempo… non capisco come ho fatto… poi mi accorgo che ho solo mezzo serbatoio :D facile così.

A questo punto si decide di fare due stint e mezzo così poi io consegno la vettura ad Andrea con la sicurezza che può fare poco meno di due stint e possiamo girare senza guardare il consumo benza.

Spingo sempre, senza guardare le gomme, senza pensare di risparmiare nulla. Mi diverto ancora, qualche brivido con un paio di DPI che non vogliono attendere momenti propizi per doppiarmi. Tiro io due zie incatenate ad una GTE che decide di tirarmi la staccata inutile … lo purgo alla curva dopo, infilandomi malamente per rendergli la vita difficile.

Consegno la P2 ad Andrea che va come un treno e si porta a casa una decima posizione assolutamente sudata.

Per un problema non riesco a seguire le fasi finali della gara e questo mi dispiace molto, ma so che ora dobbiamo buttarci su Sebring per cercare di portare a casa un risultato che ci ripaghi di tutte queste sfighe accumulate.

Rinnovo i complimenti a tutti i drivers , gara lunga e difficile, ma abbiamo visto la bandiera a scacchi quindi bene.

Per la 249, come detto in chat, abbiamo portato a casa due obiettivi su tre.

Abbiamo finito la gara!

Abbiamo finito la gara davanti alla 250!!!!

 

:D

 

Alla prossima

Ivan

 

Link to comment
Share on other sites

Mi metto in scia ad Ivan, chissà che non recuperi qualche decimo!

Prima di scrivere il mio commento su Road America mi sono riletto il mio ultimo post gara, tornando a giugno dell'anno scorso, dopo una 24 ore di Le Mans molto amara. Non bisogna leggere tra le righe per capire quanto fossi deluso da quella gara e da tutto il mio campionato, nonostante l'orgoglio per un gruppo a cui ero e sono molto legato e che "sportivamente" ho visto crescere enormemente.
La malinconia di quel commento dipendeva dalla costante sensazione di non essere all'altezza della squadra e di non contribuire abbastanza.

Non vi nascondo che il 2020 e il 2021 per me sono stati anni difficili a livello personale (ok, non sono originale, lo ammetto), che ho vissuto la stessa sensazione di inadeguatezza sul lavoro e che il ritorno alle corse è stato un po' forzato proprio per ritagliarmi uno spazio positivo.

A meno di un anno di distanza posso dire che quello spazio e soprattutto quelle persone (se stai leggendo qui probabilmente sei uno di loro) sono stati di grande aiuto, quasi terapeutici, e mi hanno permesso di riprendere il mio cammino con più serenità.

Ok, doveva essere un commento post gara, non una seduta di auto analisi :dente:

La 8h di Climb America per la #250 è partita col botto! Stavo ancora mangiando e leggo su Whatsapp del connection lost e della difficoltà di Giacomo a rientrare. Poi un messaggio mi toglie un po' di scazzo: Giacomo è dentro e sta girando.

"Ok, persa quasi mezz'ora, a sto punto finisco la frutta con calma, stendo i panni così il capo è contento e poi mi faccio qualche giro di riscaldamento". Quando sto stendendo le ultime calzine di mia figlia e sbircio la chat leggo Giuppo che chiede se ci sono. A quel punto evito il caffè e mi collego per vedere come siamo messi. "Ale' ci sei? Devi entrare subito" mi dice Giuppo.

Non me ne rendo conto e son già dentro con medie e una cinquantina di litri nel serbatoio. Leggermente teso al primo giro, ma mi sciolgo subito. Da lì in avanti lo stint vola e io penso solo a guidare bene e a sdoppiarmi dalle GT, avendo 5 giri di ritardo. Da annoverare solo la digestione della maionese vegana di mia moglie e un sorpasso su una P2 avanti di qualche giro: non serve a nulla, ma che soddisfazione! Tutto fila splendidamente liscio e anche lo stint dopo va via in scioltezza, tanto che chiedo a Giuppo se vuole che faccio anche lo stint successivo, avendo le gomme ancora fresche. Non se ne fa nulla per problemi di orario e quasi me ne dispiaccio! Comunque gli l'ascio la macchina ancora a 4 giri dalle GT (se non mi sbaglio). Che fatica sta rimonta...

Wow che figata! Era una vita che non ero così soddisfatto. Non ho tenuto l'occhio sui tempi, ma mi alzo dalla postazione con la consapevolezza di aver fatto la mia parte.

Tralascio il "Casa Ricci" tra il primo turno ed il secondo, comunque un sentito grazie a mia moglie lo scrivo anche qui, perchè di sicuro mi ha visto brillare gli occhi e ha limitato le polemiche.

Rientro in pista dopo il triplo di Giacomo che nel suo ultimo stint ha ripreso il giro delle prime GT. Siamo sempre ultimi di categoria e convengo con Giacomo che ci sia solo da portarla al traguardo e prenderci quello che arriva. Mi metto in modalità taxi, dovendo far durare il treno di medie su tre stint, e comincio il mio turno con molto relax.

Direi troppo relax, probabilmente. Primo stint veramente sotto tono dal punto di vista della performance: voglio far durare le gomme e cerco di portare a casa 22 giri, ma a metà stint capisco che è dura e arrivo al pit con 2 o 3 litri. Tra uno sguardo al consumo benzina ed uno a quello gomme, nonostante abbia inserito il pit limiter abbondantemente prima della riga, entro in pit lane ai 100km/h. "Ma zio porck!"

Stop and go gratuito, totalmente inutile e ridicolo. Troppo bello fare una gara senza errori! Anche più stupido del drive trough di Spa dell'anno scorso.

Nel secondo stint cerco di riprendere un po' di ritmo e comincio a ragionare sul senso di tenere le gomme anche all'ultimo stint. Sono perennemente a 3 giri dalla #249 (no comment ragazzi) e 30 secondi in più nel pit non cambiano nulla, mentre sbattere per le gomme finite sì. Anche Tom, che ogni tanto viene a controllare se sono vivo, è d'accordo sul cambio strategia. Nel frattempo Crewchief mi dice "qualche nome che mi sa di P2 has been dead" e magicamente non sono più ultimo!

Nell'ultimo stint imbarco più benzina del dovuto, non si sa mai, e metto gomme nuove. Inutile dire che mi tolgo lo sfizio di qualche giro un po' meno rilassato, ma sempre in totale controllo.

Alla fine sono un po' stanco e mi rendo conto che la lucidità nel secondo turno è un po' venuta meno. La cosa importante però è che mi sono divertito come un bambino e il risultato finale conta fino ad un certo punto.

Non posso che ringraziare tutti i compagni di viaggio, ma in particolare:

  • Giuppo che mi ha ingaggiato per la gara, grazie per la fiducia!
  • Jack che ha sopportato il peso del CL e s'è fatto un triplo da paura
  • Pier e Daniele che inconsapevolmente mi hanno fornito la giusta motivazione (dovevo sostituire due calibri da 90 come voi, non l'ho fatto al 100% ma non ho nemmeno fatto disastri!)
  • Andrea che, anche quando non si sente in controllo, la porta a casa senza danni
  • Ivan che è stato il mio punto di riferimento velocistico, il più veloce tra gli umani
  • Lorenzo che a sto giro è stato il più lento degli alieni
  • Zano che a sto giro è stato il più veloce degli alieni
  • Tom che mi ha lasciato correre con la #250 e non mi ha mai fatto mancare il suo supporto

Ci rivediamo in gara a Le Mans, se tutto va bene, ma anche in pratica a Sebring :punk:

Link to comment
Share on other sites

Che gara Strada America!

Sono sicuramente deluso del risultato, e sembra ripetitivo dirlo ma è stata solo colpa della sfiga, non voglio pensare dove potevamo arrivare senza le disconnessioni.

  • Qualifica: La vettura ormai la conosco da tanto tempo ed ho fatto tante qualifiche da poter essere certo che non arriverò a più di metà classifica, non riesco a spremerla! Nonostante ciò, avevo concretamente 3 decimi da tirare fuori che potevo realmente acciuffare, ma negli ultimi 2 tentativi buoni non sono riuscito a portare a casa più della (13 o 14?) posizione.

Amareggiato dalla qualifica che poteva essere anche 3 posizioni migliore, inizio già a pensare allo start e cerco di concentrarmi solo su quello, 8 ore sono lunghe.

  • Gara: Ho avuto 2 pensieri appena sono sceso in griglia: 1.adoro queste gare mi mancavano 2.è bagnato molto fuori traiettoria, quindi ora si schiantano tutti e in un attimo siamo a podio.:asdboy: A parte le minchiate passa troppo tempo tra una gara e l'altra quest'anno :sisi:  Parto molto tranquillo, voglio far prima passare le situazioni più calde inquadrando la situazione in termini di passo attorno a me, data l'alta percentuale di bagnato fuori traiettoria ero talmente tanto concentrato che non ho visto la classifica fino al 1 pit; mi ero organizzato come vi avevo anche detto in pratica con il mixture cambiandolo solo nel 2 settore ma poi come in ogni gara mi ritrovo ad usarlo in maniera del tutto diversa in gara. Dopo aver fatto 1 stint + 1 altro dietro a ZAGORODNIEEEEV (che alla fine ho passato :suka:)  arrivo a terminare la mia parte in un battibaleno, il tempo mi era letteralmente volato. Questo circuito seppur infame mi piace e si fa guidare. 

Non ricordo in quale posizione ma migliore rispetto alla qualy lascio la macchina ad Ivan che appena presa inizia a spingere come un pazzo e decide di continuare a guadagnare e non sbaglia una virgola cosi lasciando la macchina a Tommaso in una posizione HOT ma troppo HOT che decido di uscire di casa in quella fase di gara in cui mi viene paura che possa succedere qualcosa e quindi non voglio vederla dal vivo:brrrtg4:  .

Cosi Tommaso conclude benone il suo stint e torno a casa quando effettuava il cambio pilota con Stefano (e li che pensavo, minchia mo entra Stefano e si spinge fino ad arrivare li davanti), in realtà dopo aver iniziato ad imprimere il suo passo arrivano non 1 ma ben 2 disconnessioni che ci devastano la gara ed il risultato finale. Alla 2 riconnessione riesce ad entrare Ivan che si è praticamente dovuto fiondare nel gioco per sostituire a Stefano e realizza un altro spettacolare 2 stint di gara lasciando la vettura al Bruno che con sapienza porta a casa la vettura ed una 10 posizione e 11 per la #250 che vale tanto per essere riusciti a portarla ancora una volta a termine nonostante le disavventure avute in entrambe le vetture.

Grandi Ragazzi e complimenti a tutti! #250 compresa :tongue2:

Link to comment
Share on other sites

Road America archiviata!

Avrei puntato tutto su qualche schermata blu della morte, ed invece ad abbandonarmi è stata la connessione e non nella pratica, non nella qualifica, ma bensì quando la tensione era massima perché la gara stava iniziando per finire solo 8 ore dopo!

Ma andando con ordine, sono ancora io che mi offro per partire come ormai consuetudine per il team #250 in questo campionato Endurance, nelle qualifiche non riesco a ripetere il tempo fatto nelle prove libere, ma non mi preoccupo più di tanto visto che avevamo da scontare un DT.

Gara: sulla fine del giro di formazione vedo qualche auto laggare e spero con tutto me stesso di non essere io ad avere problemi, allo start parto bene...ma dopo curva uno vedo tutte le auto scomparire...nooooo, vengo buttato fuori anche da TS... disastro!


Da qui inizia una lotta contro il tempo per cercare di rientrare in pista il prima possibile. Le provo tutte ma il gioco non vuole più riaprirsi, steam mi dà errore nonostante la connessione sia attiva, riavvio il PC più volte ma ancora niente, riavvio anche il router ma ancora non riesco ad entrare nel server e proprio quando mi dico di fare l'ultimo tentativo che vedo la sagoma della pista del Road America in loading. Mi sarebbe troppo dispiaciuto non prendere parte alla gara non tanto per me quanto per gli altri compagni di team Alessio e Giuseppe i quali si erano spesi davvero tanto per riuscire ad esserci e a fare del loro meglio.

Rientro in pista ovviamente ultimissimo avendo perso tanti giri, ma eravamo ad una Endurance dove l'imperativo è "guida!"

Dopo aver ritrovato la concentrazione mi accorgo che al pit non potevo aggiungere più di 49 litri di benzina e quindi bisognava riorganizzare i turni...finisco velocemente la mia prima parte e cedo l'auto ad un arrembante Ricci in grande spolvero per questa gara al quale seguirà un ottimo Basilico.
La gara è tutta in salita, io e Alessio decidiamo di spararci dei tripli stint con le medie e questo sembra pagare, non ci perdiamo d'animo e pian piano passiamo tutte le gt e ci riportiamo in coda alle P2 seppur con qualche giro di ritardo...la nostra tenacia viene premiata quando le prime P2 iniziano a venire meno e noi non siamo più ultimi di categoria! Grande prova, bravi tutti perché non era facile portarla a termine con le premesse di cui sopra.

Menzione speciale per il team #249 ve la stavate giocando con i più forti di divisione ed è davvero ingiusto ed avvilente vedervi relegati in decima posizione dopo quello che avete dimostrato di poter fare, complimenti a tutti per gli obiettivi comunque centrati.


Ci auguriamo tutti che la sfiga sia finita adesso e visto che siamo al giro di boa del campionato che qualcosa possa cambiare, certo sempre dietro alla #250 ovviamente!!! :D


 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...