Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 08/04/2019 in all areas

  1. 7 points
    Fastene

    Gara 3 - Monaco

    Gara fantastica, ho tenuto il mio passo dall'inizio alla fine agevolando il sorpasso di chi era evidentemente più veloce e tenendo dietro con le unghie quelli che ne avevano poco di più. Lotta meravigliosa con Marco Giuttari, ad un certo punto esce più veloce di me alla chicane, mi sposto a destra, gli lascio l'interno, tira la staccata mi passa ma allarga, io incrocio e lo ripasso! Lo dicono anche in telecronaca, peccato che non siamo inquadrati. Al rientro dal pit cerco di forzare con le gomme nuove, all'uscita dalla Rascasse accellero troppo violentemente, la macchina mi parte e punta dritta dentro la corsia dei box. Tiro un moccolo e inchiodo, mi fermo a dieci centimetri dallo spartitraffico, scalo e rientro in pista, gomme completamente spiattellate, da quel momento ad ogni frenata vibrazioni sul volante e tendenza ad allargare ed allungare la frenata. Se guardo la griglia del 1975 mi sarei qualificato con 1.29.0 proprio davanti ad Alan Jones con la Hesket!! 1 12 Niki Lauda Ferrari Scuderia Ferrari SpA SEFAC 1'26"40 1 2 16 Tom Pryce Shadow-Ford Cosworth UOP Shadow Racing Team 1'27"09 2 3 17 Jean-Pierre Jarier Shadow-Ford Cosworth UOP Shadow Racing Team 1'27"25 3 4 5 Ronnie Peterson Lotus-Ford Cosworth John Player Team Lotus 1'27"40 4 5 9 Vittorio Brambilla March-Ford Cosworth Beta Team March 1'27"50 5 6 11 Clay Regazzoni Ferrari Scuderia Ferrari SpA SEFAC 1'27"55 6 7 3 Jody Scheckter Tyrrell-Ford Cosworth Elf Team Tyrrell 1'27"58 7 8 8 Carlos Pace Brabham-Ford Cosworth Martini Racing 1'27"67 8 9 1 Emerson Fittipaldi McLaren-Ford Cosworth Marlboro Team Texaco 1'27"77 9 10 7 Carlos Reutemann Brabham-Ford Cosworth Martini Racing 1'27"93 10 11 24 James Hunt Hesketh-Ford Cosworth Hesketh Racing 1'27"94 11 12 4 Patrick Depailler Tyrrell-Ford Cosworth Elf Team Tyrrell 1'27"95 12 13 27 Mario Andretti Parnelli-Ford Cosworth Vel's Parnelli Jones Racing 1'28"11 13 14 6 Jacky Ickx Lotus-Ford Cosworth John Player Team Lotus 1'28"28 14 15 2 Jochen Mass McLaren-Ford Cosworth Marlboro Team Texaco 1'28"49 15 16 28 Mark Donohue Penske-Ford Cosworth Penske Cars 1'28"81 16 17 18 John Watson Surtees-Ford Cosworth Team Surtees 1'28"90 17 18 26 Alan Jones Hesketh-Ford Cosworth Custom Made Harry Stiller Racing 1'29"12 18 NQ 21 Jacques Laffite Williams-Ford Cosworth Frank Williams Racing Cars 1'29"28 NQ NQ 20 Arturo Merzario Williams-Ford Cosworth Frank Williams Racing Cars 1'29"32 NQ NQ 23 Graham Hill Hill-Ford Cosworth Embassy Racing with Graham Hill 1'29"49 NQ NQ 14 Bob Evans BRM Stanley BRM 1'30"33 NQ NQ 31 Roelof Wunderink Ensign-Ford Cosworth HB Bewaking Team Ensign 1'31"60 NQ NQ 25 Torsten Palm Hesketh-Ford Cosworth Polar Caravans 1'31"95 NQ NQ 10 Lella Lombardi March-Ford Cosworth Lavazza March 1'32"20 NQ NQ 30 Wilson Fittipaldi Copersucar-Ford Cosworth Copersucar-Fittipaldi 1'33"02 NQ Certo che se guardo questa griglia e la confronto con i ragazzini scesi dal kart di oggi mi metto a piangere....
  2. 6 points
    grenge

    Race 4 Spa

    caspita mi hanno fottuto 50 mila euro e non sto così incazzato come voi...eddai ragaaa ci sono problemi più seri nella vita... capisco la competizione le sudate.. fossimo tutti in una stanza sai quante birre a gogo dopo la gara... ricordate voi potete divertirvi altri non hanno neanche gli occhi per piangere..... la mia è una filosofia morale che serve forse ben poco ma è pur sempre la mia.... grazie di avere dedicato alla lettura del post... vi voglio bene
  3. 6 points
    Son1c

    Race 2 Misano

    Io più che parlare della mia gara (non gara in realtà ) volevo davvero fare i complimenti, all'organizzazione in primis, quindi a tutti i piloti in pista. Anche se si scende in pista senza allenamento, setup, senza pretese e spirito giusto... avendo il dubbio ad un certo punto di pilotare un hovercraft, ci si diverte e ci si gode ogni staccata, incrocio, entrata violenta, ebbene si, anche subendole, battagliando sia per la prima che per l'ultima posizione. Penso di averne viste tante negli anni. Dal simracing alla "mariokart" ai superpro che dopo una gara da alieno sbattono fuori il diretto concorrente per frustrazione sapendo di restare fondamentalmente impuniti. Al momento penso di vedere punte di eccellenza, nello spirito fairplay del racing, che superano le controparti reali. La "generazione Verstappen", e ci metto dentro anche il nostro Charles, per carità, non mi rappresenta per niente. Vinca il migliore, non il più s*****o impunito. Alla prossima. Rotw rulez.
  4. 6 points
    Carlo Botteghi

    Gara 1 Interlagos

    Buonasera a tutti. Io sono uno dei "nuovi piloti' di nuovo on line. Ai tempi correvo in rete con GPL. La gara di ieri per me è stata faticosissima ma elettrizzante, da tempo non provavo certe emozioni. Voglio ringraziare tutti i partecipanti che mi hanno rispettato, da pluridippiato garantisco di avere fatto il possibile per fare strada ai miglior manici del GP, avevo il terrore non essendo uno di classifica di rovinare la serata a qualche "collega" Faccio parte dei 3 nuovi inserimenti senesi insieme a Garosi e Neri, merito di Cruz e Simone Vigni che ci hanno invogliato a partecipare alla competizione Spero di potervi rivedere presto in pista già tra due settimane, cercando di tenere una condotta corretta, come ieri sera. Ora vado a riattaccare le decals sulle fiancate che mi avete sverniciato. Salutoni e Gass, Carlo Sochmaker Botteghi P.S. Grazie alla organizzazione di ROTW ed ai commentatori, degni di un vero GP di Sky
  5. 6 points
    Bi@sso

    Presentazione livrea 2020

    Ci siamo quasi, giusto alcuni dettagli in anteprima
  6. 6 points
    Bi@sso

    Introduzione

    Ciao a Tutti, Sono molto contento di iniziare questa nuova “rubrica”, iniziamo con un grazie ai Ragazzi di Racing On The Web con i quali abbiamo condiviso un’idea particolare che speriamo possa suscitare interesse ed interattività. L’obbiettivo è un approfondimento nel mondo delle corse reali cercando di farvi vivere, per quanto possibile, i momenti di un evento reale (partendo dai più belli, passando anche da quelli meno, volete anche un accenno dei più pallosi?!...) non replicabili nei nostri sim ma che rendono questo mondo interessante ed affasciante, ed anche a volte spietato. L’obbiettivo è un semplice racconto, fatto da un appassionato che è riuscito, con molte difficoltà, ad affiancare la passione per i simulatori (da lunga data) a quella delle corse reali, potendo raccontare quindi, in prima persona, eventuali connessioni tra i due mondi, ce ne saranno?... Alla base di quest’idea c’è una traccia su come vorremmo sviluppare queste argomentazioni ma ovviamente possiamo tranquillamente variare, dirottandoci su tematiche diverse se ritenute da Voi più interessanti. Non si ha la presunzione di voler insegnare nulla a nessuno, l’obbiettivo è semplicemente condividere un punto di vista diverso, che abbraccia passioni comuni. Vorremmo portare avanti due argomentazioni parallelamente, un reportage “live” sugli eventi ai quali parteciperò che animerà la sezione LIVE ON TRACK, ed una parte invece più tecnico/burocratica di approfondimento che invece si svilupperà nella sezione LIVE ON PADDOCK. Non mi dilungo oltre, vi lancio i prossimi argomenti di approfondimento. LIVE ON PADDOCK 1) Come si ottiene la Licenza da pilota? LIVE ON TRACK 2) Shakedown pre-stagionale e presentazione livrea 2020
  7. 6 points
    Bi@sso

    Presentazione livrea 2020

    Ci siamo, Nonostante il contesto non sia dei migliori, vi rubo solo pochi minuti che magari aiutano a svagarci un attimo (spero) vi presento auto e livrea 2020, al momento priva di sponsor, ovviamente campeggeranno anche i loghi ROTW ma attendiamo il layout definitivo, in parte imposto dal campionato, per capire come e dove meglio incastonarli nella speranza che tutto si sistemi a breve e che tutti noi possiamo tornare alla normalità.
  8. 5 points
    knemo

    Race 5 Nurburgring

    Come per gli atleti veri che dopo un impegno particolarmente intenso serve fare defaticamento, anche io ho pensato che dopo una 24 ore a Spa era necessario fare subito una gara che aiutasse il fisico a riprendersi. E cosa c'è di meglio di una auto semplice da portare come la Lambo trofeo in un circuito facile e poco impegnativo come il Nurb GP. Ed è così che lunedì sera, dopo un cambio veloce del telo da spiaggia che ricopre il sedile in questo caldo luglio 2020, mi rimetto in postazione per affrontare qualifiche, gara 1 e gara 2 (per chi fosse preoccupato per la salute ambientale, lo voglio rassicurare: il vecchio telo mare utilizzato per la 24 ore è stato riposto in contenitore stagno e prelevato da ditta specializzata che provvederà a smaltirlo secondo le severe norme che guidano lo smaltimento rifiuti radioattivi. State sereni). Qualifica: ho nuovamente gli incubi da temperatura asfalto e relative pressioni da assegnare alle gomme, butto giu due pressioni a caso estratte dalla ampolla e vado in pista. Riesco in qualche modo a non partire ultimo. Grande soddisfazione!!! Gara1: parto male e vengo subito uccellato di una posizione, resto sorpreso anche del fatto che il correttore non sa cosa fare con la parola uccellato, non me la segna come errore quindi la lascio scritta. Sono in ottava posizione e decido che sto facendo troppo bene quindi spinno come solo i grandi sanno fare per retrocedere un pò ed avere qualche brivido... Gara poi improntata nel recupero e in una lotta negli ultimi giri con Mechetti che tocco alla staccata finale senza volontarietà facendo fare ad entrambi una bella piroetta. Lo aspetto e via nuovamente a battagliare. Vinco io per un suo largo ma lui non molla e fino al taglio del traguardo siamo li. Solo in quel momento mi accorgo che son finito ottavo e per gara uno devo partire primo. Gara 2: sono in TS che chiedo cosa devo fare (chi cacchio e mai partito in pole) quando la voce rassicurante di Iarno arriva in TS mi fa capire che nemmeno lui sa a quanto devo andare e come mi devo comportare. Tranquillizzato da questo devo decidere se partire a cannone nel giro di lancio e sperare che nessuno se ne accorga cercando così di posticipare un pò i vari sorpassi che subirò o fare il bravo e tenere una andatura decente. Decido per l'andatura decente perchè un Tortella qualunque mi ricorda che per chi sgarra è pronta la MANNAIA e Iarno non vede l'ora di usarla (tra l'altro sono senza livrea e sta già preparando il nero di wazzap per farmene pentire). Dopo un giro di lancio impeccabile sono vicino alla partenza che mi chiedo : E ora che si fà ???? Quando una voce lontana da il greeeeeenflaaaag mentre mi stavo scaccolando di gusto e mi fregano alla grande. Perdo subito una posizione, poi due, poi tre, poi quattro... minchia che forte che sono a perdere posizioni, quasi quasi ne faccio sport olimpico. Resto della gara e solo un spera e prega di non fare cazzate, riesco in qualche modo a tenere la posizione e a non perdere su un Giuttari arrembante. Grazie a tutti per il super campionato, questa per me è l'ultima gara, la prossima sono in ferie con i piedi in mare e non mi è permesso portarmi via pc e volante per correre. Alla prossimo campionato Ivan
  9. 5 points
    Popetti

    Race 4 Spa

    Dai ragazzi, non arrabbiatevi, so che a caldo ci si incacchia da bestia e anch'io in passato a volte ne ho dette di cotte e di crude ai miei avversari , quando invece in realtà non lo meritavano, e ancora me ne pento Credo che l'estrema difficoltà nel portare al limite queste auto non dia il tempo di valutare bene le manovre che si fanno, si è talmente concentrati a tenere "la saponetta" che quasi tutto il resto passa in secondo piano, lo dimostrano i tanti errori commessi anche dai top driver. In questo portale ormai ci conosciamo tutti da tanti anni, siamo un bel gruppo, ci piace molto gareggiare, competere e quando si può anche vincere o fare un buon piazzamento, ma sono fermamente convinto che nessuno di noi lo faccia apposta a danneggiare un altro pilota, credo che semplicemente si possa sbagliare e fare errori di cacca Un salutone a tutti
  10. 5 points
    Maurizio Garosi

    Gara 3 - Monaco

    Una faticaccia maledetta faccio delle qualifiche da schifo, ero riuscito a fare 1.29 nei giri di prova rischiando la vita. Alle qualifiche mi viene il braccino e la pista ingolfata non mi permette di essere quel grande pilota che tutti voi avete imparato a conoscere in queste tre gare.... In gara parto in fondo e sono contento perche' almeno posso evitare i casini...niente di tutto questo...ci rimango ancora una volta infilato "con tutte e quattro le gomme" e l'incidente davanti mi fa ripartire penultimo, per la seconda volta. A questo punto il mio aplomb viene meno e comincio a sbatacchiare da tutte le parti per cercare assurdamente di recuperare, ma quando parte la bolla d'aria verso il cervello ci si puo' fare poco...chiedo scusa se ho dato noia a qualcuno. Comincio quindi ad entrare e uscire dai PIT e litigo con i miei meccanici perche' scopro che le gomme non vanno mai in temperatura e sono fredde come il sangue che scorre nelle vene dei primi tre in classifica, che nel frattempo mi hanno doppiato non meno di 6 volte. riprendo la calma dopo aver licenziato il mio capo meccanico e riparto fumando una sigaretta. Attuo quindi la mia strategia denominata "riva del fiume", sperando in una gara ad eliminazione che ovviamente non avviene, mi stabilisco al 12esimo posto continuando a sbatacchiare ovunque come un autista di pullman ubriaco, ma arrivo in fondo e mi classifico ancora una volta 12esimo. volevo arrivare alla fine e ci sono riuscito. Ho fatto 10 giri in meno del primo. Mi sono divertito. Grazie p.s. conoscete qualche buon capo meccanico da assumere?!
  11. 5 points
    giorsalice

    Gara 1 Interlagos

    Ciao a tutti, per me è la seconda gara F1 75, mi sono molto divertito anche se le mie aspettative erano quelle di finire la gara provando sensazioni appaganti. E così è stato, alla partenza sono stato coinvolto in un incidente subito dopo il via, penso dopo 200 mt dalla partenza, per fortuna non ho subito gravi danni ma giravo 2.49. Comunque lo scopo primario è divertirsi insieme e così è stato. Ringrazio gli organizzatori lo speaker e il regista per la diretta fatta veramente bene. La cosa che più mi è piaciuta è stata la correttezza e la professionalità di guida dei piloti, per quello che mi riguarda ho cercato nei doppiaggi di non trovarmi mai sulla traiettoria ideale prima del sorpasso e già questo per me è stato importante per non intralciare i piloti delle prime posizioni. Il campionato è iniziato con lo spirito giusto sono convinto che il divertimento è assicurato. Buona notte a tutti.
  12. 5 points
    Maurizio Garosi

    Gara 1 Interlagos

    Bello, Bello, Bello!! mi sono divertito come un matto! Chiedo scusa per il mio ping altissimo che mi ha (giustamente) escluso dalle qualifiche. Meno male in gara tutto si è risolto! Alla fine ero stremato. Dopo 10 anni rifare una gara online di questa lunghezza mi ha guardato in faccia ed era sconvolta. Grazie a tutti per la bellissima esperienza e per la correttezza! p.s non riesco a scaricare il replay della gara, il file sembra corrotto. O forse sono io..boh fatto!
  13. 5 points
    tuttotommaso

    Gara 1 Interlagos

    Io commento da spettatore..... Prima cosa complimenti a tutti perché io, dopo aver provato la mod più volte ho rinunciato. Le trovo difficili e avrei dovuto dedicare tanto tempo per trovare feeling, quindi di nuovo complimenti a tutta la griglia. E ancora complimenti per lo spettacolo visto in pista, quoto in toto Otto... battaglie bellissime davanti e centro gruppo, alto livello Non vedo l'ora di guardare anche le prossime gare!
  14. 5 points
    Iarno

    Risultati Ufficiali

    Eccoci qui a dover concludere ufficialmente questo bellissimo campionato, Grazie a tutti i Partecipanti, davvero è stato un piacere avervi con noi, è stato bello commentarvi per tutte le gare, e a tal proposito volevo ringraziare l'uomo dalle 3C..... Giaccc per avermi ancora una volta assecondato nella pazza idea della diretta, non saremo sicuramente a livello di altri ben più noti "streammer" ma abbiamo dato il massimo nel nostro piccolo e ci siamo davvero divertiti grazie a voi. E poi grazie a tutto lo staff che ha lavorato per questo campionato, Cruz in primis per il grande apporto che sta dando a ROTW, e per finire all'uomo social Lorenzo Tortella! Complimenti doverosi a: Niccolò BIlancini per aver vinto il GT Series di racingontheweb al Team VDA per aver vinto il GT Series ed il World Challenge al Team 7 per aver vinto il GT Endurance Cup A Lorenzo Tortella, Andrea Melonari, Donato Porreca per essersi divisi la torta delle restanti classifiche A tutti i piloti per ever reso questo campionato di altissimo livello! RISULTATI UFFICIALI ESPORT GT SERIES PODIO PILOTI Niccolò Bilancini Lorenzo Tortella Donato Porreca TEAM VINCITORE Virtual Alliance Driver -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- GT ENDURANCE CUP PODIO PILOTI Niccolò Bilancini Donato Porreca Lorenzo Tortella TEAM VINCITORE Team 7 -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- WORLD CHALLENGE PODIO PILOTI Lorenzo Tortella Andrea Melonari Niccolò Bilancini TEAM VINCITORE Virtual Alliance Driver -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- N.B. I Piloti sopra citati nelle rispettive classifiche mi dovranno mandare tramite PM i loro indirizzi per spedire i premi che consistono in targhe ricordo. Specificare anche a chi devo mandare quella del Team vincitore delle varie categorie.
  15. 5 points
    Marcello Pasquazzo

    Ricordi

    Stavo mettendo a posto le mie foto e mi sono imbattuto in questa che risale al maggio 2010 al raduno Team7. Chi si riconosce? Aris sembra un'altra persona oggi.
  16. 5 points
    Samuel

    Iscrizioni

    Pronti anche il GPTeam___M.Pasquazzo e S.Catta
  17. 5 points
    ElPorracho

    Gara 9 - Bathurst

    Mi stanno girando ancora a turboelica.........che cazzone sono stato..... Riesco per un soffio a mettermi primo e mi dico: ok, se passo liscio la prima curva mi metto tranquillo e tengo il passo. Ovviamente in partenza sbaglio mappa e mi lascio sfilare come un pollo realizzando troppo tardi che stavo andando con la mappa ECO, vabè....... A fine primo giro Lore mi "lascia strada" e mi attacco a Giuttari che dopo un paio di giri riesco ad affiancare a limitatore, agevolato dal sorpasso ho strada libera per spingere. Ho visto adesso che Carturan ha perso la connessione, peccato è una bella mazzata..... Dopo 3 giri sto già a più di 6 secondi, spingo spingo spingo ma le pressioni non sono ottimali, arrivo a metà gara che ho rosicchiato 3 secondi a Melonari. Decido di anticipare di un giro il pit ma perdo tempo con la tabella per aggiustare le pressioni che mi fanno perdere quel paio di secondi fatali. Infatti rientro proprio dietro a Vigni che si doveva ancora fermare e praticamente ritorno di nuovo a 6 secondi. Mi innervosisco e decido di dare il tutto per tutto, ma ringraziando il fatto di partire all'alba, sulla curva più pericolosa di tutte (la sinistra veloce in alto prima della discesa) il sole diventa accecante. Ecco........ sto entrando a cannone....... mi rendo conto di stare un pelo largo..... non vedo niente vado ad intuito......alleggerisco un pelo il gas...... NOOOO!!! la macchina si sbilancia quel tanto che basta che quando pizzico il cordolo in uscita si mette di traverso a 220kmh e sbatto col fianco sinistro sul muro rimbalzando sull'altro muro e girandomi a 180°.... "Per fortuna" mi sono fermato nella via di fuga non coinvolgendo nessun altro......stavo quasi decidendo di ritirarmi, poi cmq ho continuato e ho riparato la macchina terminando gara in 7° posizione grazie anche ai problemi altrui. Bravo a Melonari e a tutti quelli che non sono caduti nel tranello del sole e al mio compagno Popetti che finisce con un grande 5° posto.
  18. 5 points
    GIO

    Gara 9 - Bathurst

    In radio con Saverio : io : " chissà se hanno messo le auto fantasma nel giro di formazione e anche nel primo giro, ho visto che nella gara Sro era così ... Saverio prova a toccarmi da dietro ' Saverio ' meglio di no dai ' io : Ok dai meglio non rischiare Saverio ' siamo vicini ti sono dietro ' io : ' ecco la gara è lunga vedi di non incularmi alla partenza ' Saverio : ' tranquillo prendiamocela con calma' Scatta il verde ... go go go .....bummmmmmmmmmmmmmmm Gara distrutta Grande Saverio sempre sia lodato
  19. 5 points
    Bi@sso

    Differenze piloti PRO vs AM

    Sempre nella speranza di potervi regalare qualche minuto di svago, non potendo, al momento, alimentare questa sezione con elementi live dalla pista, pensavo di portarVi alcuni esempi semplici, ma (a mio avviso) di effetto su alcune differenze di approccio tra un pilota PRO ed un pilota AM, diciamo che questa affermazione potrebbe non essere totalmente corretta, perché ci sono AM che vanno molto forte e si avvicinano ai PRO ma è solo per darvi un termine di paragone. Questa teoria è valida anche nei simulatori soprattutto in assettocorsacompetizione. Ora vi mostro un estratto di telemetria dove si vede il mio utilizzo del freno confrontato con un professionista, stessa auto, stessa pista, stesso giorno, stessa gomma…che dolore! Vi mostro un’interessante staccata, dove dai 240 km/h si scende agli 80 per una curva destra in percorrenza. I grafici più alti e movimentati evidenziano la pressione in bar esercitata sull’impianto frenante, sono due linee per colore in quanto rilevano i bar esercitati sia sull’asse anteriore che posteriore, le righe in rosso identificano il PRO mentre le verdi sono io. Da questa immagine si capiscono già moltissime informazioni interessanti per CERCARE di migliorare, cercare, lo ripeto nuovamente. Prima cosa evidente, il picco di pressione, il PRO arriva a 140 bar (semplifichiamo dicendo 140kg per rendere bene l’idea, anche se non è proprio corretto) contro i miei 108, (+/- 30kg di forza in più) che aiutano a frenare di più in meno spazio, secondo punto, il PRO inizia a frenare +/- 5 metri dopo, lo si vede dal punto di partenza della linea di picco. Diciamo che sono stato fortunato, questo è un mio giro buono perchè generalmente qui la differenza e sempre più marcata, i PRO frenano sempre molto più avanti (non chiedetevi il perché ma è cosi!?!?). Terzo punto, il PRO aggredisce la frenata per poi portarla subito a valori bassi, lo vedete dalla parte finale del grafico, questo grazie anche al fatto che, riuscendo a frenare con più potenza, abbatte più velocità che gli consente un ingresso ed una percorrenza migliore della mia (linea verde) nella quale sono costretto a tenere più freno in percorrenza avendone messo meno ad inizio staccata, ciò impegna di più l’auto in ingresso e pregiudica l’uscita e mi fa perdere tempo. Ultima cosa che volevo mostrarvi, un dettaglio non da poco, se vedete ad inizio immagine c’è una linea parallela rossa che poco dopo l’inizio della staccata scende a zero, mentre la mia verde scende già a zero ancor prima dell’inizio della staccata. Questa linea indica l’uso del pedale del gas. Il PRO, come vedete usa due piedi infatti inizia a frenare mentre il gas ancora non è sceso del tutto, io ne uso uno solo (nonostante nei sims ne usi due da sempre!) e per frenare devo prima mollare tutto il gas. Questo pezzo prende in esame 100 mt di tracciato, sapete quanto ho perso in una curva? 2 decimi, pochi? Moltiplicateli per 4 o 5 curve ed ecco i secondi che appaio come per magia. Questo discorso vale anche nei sim. Fenomeni alla guida ci si nasce e ce ne sono pochi e vivono su un modo loro, un buon livello di guida invece, a mio avviso, lo si può raggiugere con molto metodo, allenamento ed attenzione ai particolari. Magari se interessa posso portarvi un altro esempio sull’utilizzo dello sterzo, dove qui, il simulatore però mi ha un pò portato fuori strada.
  20. 5 points
    Bi@sso

    PROVE LIBERE Parte 2 di 2

    Sta per iniziare il nostro turno da 25 minuti, facciamo finta di essere al Mugello, con la nostra Clio. Per evitare di perdere tempo prezioso ci accingiamo in pitline q.che minuto prima del verde (tutte le sessioni hanno generalmente 5 minuti di pausa tra una e l’altra) ci mettiamo in fila perché molti avranno avuto la nostra stessa idea ed attendiamo il semaforo verde. I commissari generalmente si portano a vanti con i controlli e vengono a vedere se avete il braccialetto o l’adesivo quindi potete entrare e girare finalmente…. Adesso vi porto un altro confronto con i nostri simulatori giusto per aiutarvi a capire, qui non esiste il tasto ESC se avete problemi dovete rientrare con l’auto ai box in caso contrario se vi fermate in pista perdete il turno, in 25 minuti e soprattutto al primo turno è difficile capire subito come siamo messi, in pochi riescono, scordatevi subito un accanimento al setup come facciamo in ACC, qui ogni click costa molti minuti. Generalmente, nelle auto da gran turismo, si ha già un’idea di base sul setup e la si predispone in officina prima ancor prima di partire per la nostra trasferta, quindi ci si adatta nei primi turni e poi pian piano si può pensare a modificare qualche dettaglio. I concetti che abbiamo appreso nei simulatori sono validi e ci possono aiutare, ma la messa in pratica, soprattutto se siamo alle prime gare è molto più complessa di quanto si possa pensare. Se interessati approfondiremo l’argomento poi. Generalmente il tempo delle libere, passata la fase di apprendimento auto pista, ci serve per iniziare a prendere le misure con gli avversari e provare a spingere per vedere dove si può arrivare, magari un settore alla volta se non conosciamo bene il tracciato, consapevoli che un’uscita, oppure una rottura potrebbe compromettere le prossime due giornate e mandarci a casa diretti. Ogni persona ha un suo metodo di lavoro, io prediligo la cura del passo gara e lavoro sempre in quell’ottica, la qualifica la lascio alla fine, semplicemente scaricando carburante e mettendo gomma nuova, al nostro livello è molto difficile poter lavorare su due assetti, non si ha il tempo. Poter invece effettuare test precedenti all’evento (sono vietati nella stessa pista nelle settimane precedenti all’evento ufficiale, salvo casi particolari) ci aiuta ad avere più dati sui quali ragionare, quindi, come nei simulatori, più km si fanno più informazioni riusciamo a raccogliere. La differenza fondamentale tra i due è il costo per km, non ho ancora conferma che nelle GT si riesca a sviluppare il setup sul simulatore e poi lo si possa portare in pista, già faticano in F1 con investimenti colossali, ma di questo passo non escludo che ci arriveremo. Invece confermo che molti piloti, anche di alto livello, si allenano con i simulatori, che sono molto utili per (a mio avviso) prepararsi ad affrontare un tracciato, anche noto, molto meglio se nuovo, ripassando o memorizzando i riferimenti per le staccate che, in molti casi sono molto simili, immagazzinando le attività ed i gesti che ci serviranno poi per i vari eventi allenando sulla distanza la concentrazione, oggi anche la gestione delle varie strategia se non si fanno gare sprint, ma ricordate sempre che le forze, le temperature e la fatica che un’auto da corsa sprigiona sul vostro corpo vi daranno una percezione della velocità in modo completamente diverso dal simulatore, full gas al Raidillon, al sim lo facciamo tutti magari anche per 2 ore di fila, ma comodamente seduti sulla nostra sedia di casa. Un muro virtuale rimane tale, uno vero può far molto male. Next stop QUALIFICHE
  21. 5 points
    Abbiamo trovato il nostro campionato oppure la nostra gara singola, sappiamo i costi ed abbiamo già compilato tutti i moduli per iscriverci con largo anticipo, quindi logico pensare di essere già pronti per salire in auto? Giusto pensarlo ma siamo ancora molto lontani dal poterlo fare, per il momento avete solo e sicuramente già pagato. La formalizzazione dell’iscrizione non è garanzia di poter partecipare all’evento, abbiamo ancora molti passi formali da svolgere prima di poter assaporare la pista. Generalmente diversi giorni prima dell’evento scelto, viene inviato il calendario della manifestazione con il dettaglio delle giornate e gli appuntamenti che ci riguardano, nel link seguente ne trovate uno a caso che seguiremo come esempio: https://admin.gruppoperonirace.it/files/competition/schedule/804/Prg%20Imola%20Oct.%202019%20V.2.pdf facciamo finta di prendere parte alla Clio Cup quindi la nostra agenda è fondamentale, va studiata con anticipo per organizzare al meglio alberghi spostamenti e impegni vari, entreremo nel dettaglio dei vari appuntamenti nei prossimi post, ora ci dedichiamo solo ad un accenno generale, quindi: VENERDI’ BRIEFING ore 15.00 SABATO 14.45 – 15.30 Clio Cup Italia Qualifying 20’+5’+20’ DOMENICA 08.45 – 09.10 Clio Cup Italia Race 1 25’ 15.30 – 15.55 Clio Cup Italia Race 2 25’ In realtà, la giornata di Venerdì generalmente prevede anche turni di prove libere che vengono (per questo Promotore) programmate in un documento separato dal programma Ufficiale. Ora Sappiamo quando possiamo entrare in pista e finalmente dare gas? Anche in questo caso la logica direbbe Sì, ma non è sufficiente, per poter essere ammessi alle qualifiche e conseguentemente alla o alle Gare è necessario eseguire (ed ovviamente passare positivamente) le Verifiche Tecniche e le Verifiche Sportive. Ricordate che parlavamo di Regolamento Tecnico e Sportivo in precedenza? Concentriamoci ancora sulla parte Sportiva, come da programma sono sempre indicate le fasce orarie in cui è possibile eseguire le VERIFICHE SPORTIVE, quindi ci si presenta dai commissari, muniti delle varie licenze, documenti d’identità, tessera aci, e copia del certificato medico sportivo agonistico in corso di validità. Il commissario verifica che tutti i dati riportati nella vostra scheda d’iscrizione (quella di cui parlato nella parte uno) siano corretti, verifica che tutta la documentazione sia in ordine e (generalmente) vi consegna la scheda di conduttore verificato con il numero di gara assegnato che servirà poi ai commissari Tecnici che in un secondo momento verranno a verificare l’auto. L’insieme delle due verifiche vi abilità a prendere parte alle qualifiche. FINE SECONDA PARTE
  22. 5 points
    Spacegrab

    Gara 3 - Silverstone

    VI ringrazio per i complimenti, l'avevo preparata bene, e ultimamente mi capita che nei circuiti che mi piacciono meno riesco ad andare più forte Qualifica top, avevo qualcos'altro da poter migliorare ma comunque la Pole è sempre la Pole e me la godo credevo di vedere molti più 57 ma sono stato fortunato. In gara quando ho visto il monsone non mi sono spaventato più di tanto perchè sapevo di avere un set, ma non sapevo comunque come gli altri erano messi, e quanto fosse buono il mio rispetto al resto del gruppo, quando l'ho preparato (una serata, tra l'altro con pioggia molto meno pesante di quella della gara) ho pensato soltanto a realizzarne uno che mi permettesse di girare tranquillo e senza errori. A quanto pare sono stato premiato da questo, senza commettere una sbavatura, ero più tranquillo col set da bagnato che non con quello da asciutto, quindi sono super contento di questa vittoria. Tutto merito della Porsche! Ci vediamo in quell'altro circuito che mai digerirò, tutto asfalto dentro e fuori e tutto azzurro, credo che dopo 150 minuti saremo ubriachi con tutte quelle striscie A presto!!
  23. 5 points
    Arrivata! La confezione si presentava all'interno di un ulteriore imballo di cartone e quindi ben protetta. All'interno della vera e propria confezione, sono presenti sia sulla parte superiore che inferiore, due gommepiume ad altissima densità che hanno il compito di evitare sballottamenti della pedaliera stessa. Due piccoli avvolgimenti di cartone proteggevano i pedali in stile D-Form (con relativa viteria) e in primo piano gli adesivi raffigurati in foto. Dopodiché, manuale d'istruzioni, scatola con i cilindretti di diverso colore per aumentare la resistenza in fase di affondo dei pedali, borsa in tessuto/non tessuto, cavetteria varia per collegarla al PC via USB o ad un volante Fanatec. Peso complessivo dell'imballo: 8,6 kg. Insomma, da sola pesa quanto il volante G27 + relativa pedaliera. Tutta in metallo satinato, dà l'idea di robustezza e sicuramente per mantenerla in sede o ci si affida ad un profilato 80/20 altrimenti è destinata a muoversi quando la si usa e si preme con una forza di 90 kg quand'è settata al massimo della durezza. Un bel vedere, come potete visionare dalle foto in allegato.
  24. 4 points
    Maurizio Garosi

    Race 4 Spa

    Innanzitutto grazie per la concessione della Wild Card! Ho comprato ACC da non piu' di 10 giorni quindi ero veramente alle prime armi (ma sono sempre alle prime armi da oramai 20 anni dai tempi di GPL con gli SPVS) Mi sono divertito, ho sudato e faticato a guidare queste saponette. Ho mantenuto un profilo basso e spero di non aver dato noia a nessuno. Bella anche la diretta anche se sono stato accusato di aver buttato fuori il CRUZ quando invece era Carlino l'autore del misfatto!! Chiedero' i danni di immagine! Se mai avro' modo di partecipare ancora prometto che faro' di tutto per buttare alle balle di fieno il CRUZ !! Grazie!!
  25. 4 points
    Cruz

    Gara 3 - Monaco

    E' stata più dura di una endurance, non mi ero mai stancato così tanto per una gara. Gli ultimi 10 giri avevo le visioni e non erano belle. Ho il piede sinistro più stanco del destro a causa della frizione, un continuo cambio marcia, una continua correzione, una gara senza respiro. Non oso immaginare cosa voleva dire correre all'epoca in questo tracciato con questo tipo di auto. Qualifiche quasi perfette, riesco a trovare un giro pulito e mi piazzo terzo, era il massimo che si poteva fare. In griglia di partenza mi distraggo e sposto la leva del cambio in terza marcia, inizia a grattare tutto, cambio che lampeggia e diventa subito giallo Parto bene ma sbaglio la prima curva, mi affianca Gioacchino quando all'improvviso mi appare una scritta inquietante color viola, leggo con la coda dell'occhio "partenza anticipata", impreco e giro la testa per leggere meglio il messaggio, era Donato e non io ma era arrivata la curva, arrivo lungo e tocco le barriere. Decido di non rischiare nulla, i primi due sono inarrivabili e non ho nemmeno intenzione di provare a stargli dietro, faccio la chicane in sicurezza estrema e vedo che Lorenzo invece la forza di più e continua a essere una zecca attaccata ai ..... Un paio di errori mi portano a toccare il muro e a rovinare l'aerodinamica, Lorenzo si è riavvicinato e la macchina non sta in pista. Decido di anticipare la sosta per riparare i danni e Lorenzo mi segue uscendo dal pit con un vantaggio di una decina di secondi. Ho la sfortuna di trovare subito un gruppo di doppiati che fanno allungare ulteriormente il distacco con Lorenzo, poi arrivano i primi due e li faccio passare, a questo punto il distacco con Lorenzo è troppo, provo a vedere se è possibile un recupero ma il rischio è troppo elevato, anche se per una casualità riuscissi a recuperare poi non avrei modo di superare. Decido di portare a termine la gara e aspettare un errore di quelli davanti che so non arriverà mai. Quarto a Monaco è un grande risultato, complimenti a tutti quelli che sono riusciti a concludere, non era facile.
  26. 4 points
    giaccc_71

    Race 3 Zandvoort

    Inseriti replay al primo post Qualifica: veramente penosa....... Gara1: gara compromessa dalla posizione di partenza, in una pista che praticamente è impossibile sorpassare, con una macchina che non aiuta, cerco di passare indenne i vari casini che mi si sono presentati, la maledetta pressione persa della FR e della RL mi hanno bloccato, anzi, avevo proprio difficoltà. Finisco in 8a posizione... Gara2: parto in pole (fantasticoooooo) affiancato da Daniele. Team ROTW Senior in prima fila Partenza ottima, prendo la testa della gara, Daniele riesce a tenere Vigni e riesco a prendere un minimo di distacco Daniele si gira, Vigni e Brunini sono ingarellati facilitandomi il passo. Cerco di fare un passo decente, tempi alti per i piloti più veloci ma sufficienti per prendere un po' di margine sugli inseguitori. Verso fine gara inizio a soffrire con le gomme ma vedo che non sono l'unico, una sbavatura mi fa ca***e addosso ma la riprendo riuscendo a portarla fino alla fine EVVAIIIII
  27. 4 points
    Iarno

    Gestione classifiche e report gara

    Per gestire meglio e ottimizzare i tempi di inserimento dei report per la gestione del campionato e le classiche, da oggi proviamo ad usare RaceApp. Occorre che vi registriate sul sito (potete mettere direttamente il login con Steam) Una volta registrati andare sul proprio profilo e modificare la voce "Dipslay name" con Nome e Cognome (con le sole iniziali in maiuscolo). Grazie
  28. 4 points
    GIO

    Race 2 Misano

    Della serata salvo solo la battuta del Giocarolli sul dentro,fuori,dentro,fuori di Scifo. Allego immagine della mia auto di ieri sera
  29. 4 points
    ilpinguo

    Gara 1 Interlagos

    mi stavo divertendo alla grande pur subendo l'attacco dell'ottimo Giacc per la 6 posizione quando nell ultimo giro il mio pc frizza per qualche secondo e quando si riprende ho la macchina masticata,una ruota aperta.Ho provato a proseguire ma la macchina proprio nn sterzava,malgrado ciò è stato bellissimo con una partenza da cardiopalma dove guadagno qualche posizione per poi ricevere una botta in pieno rettilineo che mi ha fatto invecchiare di 6 mesi in un secondo e perdere qualche posizione,qualche bel sorpasso,il tutto condito dalla bella atmosfera di ROTW.Grandi anche i 2 Giuseppe in telecronaca (quindi Mazzei direi che ti precetto anche per le altre )Nessun problema con doppiati,almeno con me,subito prnti a dare strada al momento giusto .Complimenti ai ragazzi (alcuni di un volta )la davanti e grazie a Donato per il set che mi ha fatto davvero comodo visto che ho iniziato a girare domenica sera.Grazie a tutti e ci vediamo tra 2 settimane
  30. 4 points
    Rombo27

    Gara 1 Interlagos

    Qualifica mai provata prima e per me buon sesto tempo. Alla partenza ho cercato di non danneggiare quelli che mi precedevano, peccato per il lungo di Ale che mi ha levato da subito dalla lotta per le prime posizioni, mi scuso con i piloti che a mia volta ho coinvolto nell'incidente. Sosta obbligata per le riparazioni e gara tirata per tutti i 40 giri per cercare di onorare l'evento e buona rimonta fino alla decima posizione. Era tanto tempo che non vedevo piloti tanto corretti durante i duelli (molti non li conoscevo), sarà forse anche merito del mod del 75, in quegli anni vigeva la regola non scritta e per questo PIÙ IMPORTANTE del rispetto x l'avversario, non c'era bisogno di regolamentare il numero dei zig-zag semplicemente perché zig-zac nessuno lo faceva, c'era rispetto tra tutti i piloti anche perché erano consapevoli che dopo un incidente probabilmente non ne sarebbero usciti vivi. Bravi i ragazzi della diretta che oltre alle lotte x le prime posizioni sono andati a scovare duelli nelle retrovie, cosa che solitamente sfugge anche alle migliori regie. Complimenti a tutti per la scelta delle auto che ha coperto tutto il parco mettendo in secondo ordine la scelta x prestazione, peccato solo x chi ha scelto inconsapevolmente auto non velocissime che oltre tutto dovevano anche inbarcare 30-40 kg in più di benzina (vedi BRM). Complimenti al sempre grande Lupara che ancora una volta li ha messi tutti in riga, complimenti a Favorito e Donato primo... degli altri. Complimenti a Cruz per l'ottimo lavoro sulle gomme ed un grazie allo staff ROTW da quasi un ventennio costante punto di riferimento per l'on-line racing italiano e grazie a tutti per il divertimento. Otto
  31. 4 points
    Andrea Brunini

    Race 1 - Silverstone

    Marcello, incuriosito dal post mi sono andato a vedere anche io il replay, e mi son reso conto che uno dei contatti che ti ha danneggiato è opera mia. Mi spiace e ti chiedo scusa. Dopo il tuo errore eri molto lento e hai lasciato sfilare Gridello facilmente, quando mi sono affiancato avevo molta più velocità e non pensavo avresti tenuto giù per tenere l'interno. Errore di valutazione. In gara il contatto è stato quasi impercettibile, e con la visibilità zero di 'ste auto, non mi sono reso conto ti fossi girato. Par parte mia ti garantisco che non c'è mai menefreghismo, il primo divertimento è nei duelli puliti. Il get real come lo chiami tu, è alla base di una bella serata. Per il resto, due belle gare, su di una macchina infame ma divertentissima, in 35 minuti ti fa sudare le classiche setta camicie! La visibilità è però un problema oggettivo, e credo che parte dei (tanti) contatti sia da addebitare a questo. Alla prossima!
  32. 4 points
    natcam

    Iscrizioni (chiuse)

    Io sono tornato a fare una gara dopo 6 anni e mezzo.. ... E' un piacere ritrovarvi .
  33. 4 points
    Freeman

    Gara 10 - Suzuka

    Davvero un grande spettacolo anche all'ultima gara, é stato un piacere x me partecipare ancora una volta in questo storico portale , dove sono passati i più forti piloti dell'online racing italiano e dopo tanti anni ancora continua a farci divertire tutti così Grazie a tutto lo staff ,Iarno e Giacomo in primis , ma anche a Pier e Lorenzo e chiunque altro aiuti questi ragazzi a portare avanti la baracca Personalmente son contento di aver rivalutato a pieno questo portale dopo i vecchi trascorsi , mi ha fatto molto piacere ricevere dei gran complimenti in diretta, finalmente qualcuno ha apprezzato il mio modo di stare in pista...che dice di noi più di quello che pensiamo Tornando al weekend di gara é stato tra i più impegnativi x la sua alta variabilità ,mancavo un po di esperienza in questa pista e personalmente ho sottovalutato la possibilità del monsone cattivo, che ci ha ricordato che va preso seriamente, con un setup tutto dedicato. In qualifica son partito con benza x tutta la sessione ,azzeccando un buon setup alle gomme , l'adrenalina della sera ufficiale mi aiuta sempre tanto a concentrarmi, parto cauto x riuscire a chiudere subito un giro decente ,così da poter spingere senza paura nel finale ,proprio quando la pista sarebbe migliorata. Con mia grande sorpresa sono in pol ,con pochi decimi su un sempre più in forma ma sfortunato Carturan, bene anche Armando a sfruttare l'ultimo giro utile , solo Porreca poteva risalire così , partire nel mezzo in una gara così tosta nn si augurava a nessuno. Gara invece faccio la scelta sbagliata nel clikkare un setup che neanche conoscevo bene...ma vista la difficoltà che ho avuto col cronometro é stata x me una prova di forza nn indifferente , non potevo neanche spostare la frenata al posteriore che andavano su le pressioni dietro innescando un comportamento della vettura che mi ha fatto perdere più volte il controllo, quindi ho lottato con il bloccaggio delle gomme ormai esagonali e un sovrasterzo nei curvoni veloci che mi ha fatto consumare 2.4 al posteriore contro il 2.7 delle anteriori. Aver portato al traguardo la vettura é stata una gran soddisfazione, come quella di vedere la classifica Team cosi positiva x il VDA, nonostante le disavventure di Armando che ringrazio x avermi dato questo sedile quando uscito dagli Apex , sedile che come programmato x vari motivi rimetto nelle tue mani a fine campionato , penso cmq di aver imparato molto in squadra con te, chissà se qlcosa son riuscito ad insegnarti anch'io , anche se fai quello che é de coccio ,come dici sempre tu Bellissino aver corso quindi con un missile come Donato e piloti del calibro di Armando ,Lorenzo,Niccolò,Roberto,Pierfrancesco, Gianni ,Matteo e tutti gli altri , fra pochi mesi é in arrivo il secondo figlio, quindi me la prendo comoda x forza , ma impossibile tener fermo il volante..., ci vediamo in pista
  34. 4 points
    ElPorracho

    Gara 10 - Suzuka

    Che fesso sono stato, ho praticamente buttato a mare (visto le condizioni) una bella vittoria....... Un'attimo di distrazione e manco il riferimento alla prima curva che mi fa andare in testacoda. Perdo 10 secondi, giusto quelli che servivano a Bilancini per uscirmi davanti ai box dove tra l'altro non ha cambiato gomme e ha fatto solo uno splash. Io invece nel dubbio le ho cambiate e ho perso altri 15 secondi. Purtroppo era troppo tardi per tentare un recupero e mi sono messo a spingere forte solo alla fine..... Bravo a Bilancini che non ha fatto grandi errori, e tutti quelli che hanno tagliato il traguardo In qualifica riesco solo a fare solo un giro decente ma purtroppo mi trovano nel traffico così decido di uscire per un'ultimo giro, ma alla prima curva vado lungo e chiudo 9° staccatissimo. Non ero preoccupato perchè cmq le condizioni mi piacevano e poi avevo impostato un'assetto parecchio estremo. E infatti subito al via, nonostante la visibilità azzerata, sono riuscito giro dopo giro a superare tutti fino a trovarmi a fare la sosta con 12 secondi di vantaggio su Bilancini. Col senno di poi è stata una cazzata immane fermarmi visto che praticamente le gomme non le consumavo e potevo fare la gara anche senza fare il pieno.......ma questo purtroppo l'ho scoperto solo a fine gara...... Volevo dire a Catta che il tamponamento agli ultimi giri non era certo voluto. Ma se in queste condizioni, dove sto spingendo al massimo e se ti arrivo in scia non vedo assolutamente niente, per sdoppiarti mi freni a centro curva in traiettoria.......vabè, fortuna non è successo niente.... Grazie a tutti per le belle battaglie. Dispiace ancora per Carturan, ci saremmo sicuramente divertiti. Grandi Iarno, Giacc e gli altri per l'organizzazione. Vediamo se la scimmia di correre continua ad urlarmi in testa.....
  35. 4 points
    Prima di tutto volevo ringraziare tutti i piloti e tuti i Team che hanno preso parte a questa gara, che non era una gara normale per noi ma un memorial a cui io tenevo molto per ricordare un amico che purtroppo non c'è più, e per questo vi ringrazio per aver dimostrato una certa serietà e sensibilità che purtroppo altri, aimè....non hanno avuto sia in questa gara che nella passata daytona. Ora io capisco tutto e non punto il dito mai a nessuno ma le assenze non comunicate le ho sempre mal digerite sia per rispetto di chi organizza sia dell'intero parco piloti. Capisco che con rf2 noi dobbiamo recuperare un po di terreno perso negli anni da quando lo abbiamo praticamente abbandonato per concentrarci su altri simulatori, ma se ci si iscrive ad un campionato, qualunque esso sia, qualunque portale sia, almeno il buon senso di comunicare l'assenza è il minimo che si possa fare per dimostrare la propria serietà e di quella del Team. Non ho mai obbligato nessuno a partecipare, dico solo che il livello delle persone che ad oggi corrono online può essere alto in termini velocistici e di numeri, ma se parliamo in termini qualitativi e umani è decisamente molto basso rispetto al passato a cui noi siamo, evidentemente, più abituati ..... Detto questo doverosi complimenti alla Team Wave Freem eSports per aver dominato il campionato, per la vittoria appunto delle due classifiche sia Team che Piloti con Daniele Cannistraci. Per la mia gara poco da dire, motore grigliato dopo 4 giri per una scalata evidentemente assassina dopo essermi distratto dall' entrata senza vasellina nel di dietro della corvettona da parte della aitante tedesca pelosa di turno del Brunini
  36. 4 points
    Bi@sso

    GARA

    Tutto ciò che è accaduto in precedenza ora va archiviato, l’evento più importante è questo e credo sia anche il più intenso e bello da vivere e condividere con tutto il vostro team. Ogni persona la vive in modo diverso, ma l’obbiettivo è sempre cercare di arrivare in pista il più riposati possibile e (ovviamente) fare il meglio che si può. Prima cosa che generalmente si fa quando ci si sveglia è guardare il cielo per capire come siano le condizioni meteo. In tacciato si deve arrivare minimo un paio d’ore prima della prima partenza prevista, un’attenzione particolare va riservata ai vostri tecnici, magari portando loro una colazione perché sicuramente si saranno alzati molto prima di Voi ed avranno già tirato a lucido la vostra vettura che si presenterà in griglia splendida e pronta per fare il meglio. L’armonia nel team è fondamentale, se non avete un buon clima attorno a voi, non avrebbe senso spendere tempo e risorse in quello che state facendo. In attesa della nostra partenza, spesso si guardano altre gare in programma così da farsi un’idea generale sulla situazione. Se la gara è dopo pranzo, ovviamente si mangia tutti insieme…fondamentale bere tantissimo (acqua o sali minerali), anche contro voglia soprattutto se il caldo è intenso. Trenta minuti prima delle procedure di partenza ci si veste, ed ogni pilota ha i suoi rituali. Le procedure generalmente iniziano 15 minuti prima dell’ora prevista in programma, scandite ad intervalli ben precisi e generalmente accompagnati, oltre che da un cartello esposto sulla linea del traguardo, anche da un segnale sonoro e per alcuni passaggi anche dall’accensione del semaforo verde. Gli intervalli scanditi saranno: meno 15 minuti al via – meno 10 - 5 - 3 – 1, poi si passa ai 30 secondi quindi ritornando al nostro programma esempio ed entriamo nel dettaglio: DOMENICA 08.45 – 09.10 Clio Cup Italia Race 1 25’ 15.30 – 15.55 Clio Cup Italia Race 2 25’ Consideriamo di prendere parte a gara 2, partenza prevista 15.30. Quindici minuti prima viene dato il verde in pit line, relativo cartello e segnale sonoro, quindi le auto possono iniziare ad uscire dai box per schierarsi oppure (non in tutte le gare è possibile, nel briefing però ve lo dicono) non farlo subito ma fare velocemente un secondo passaggio in pit line avendo così a disposizione un secondo giro di schieramento potendo lavorare di più su ciò che ritenete più opportuno, provare il grip pista, mettere in pressione bene le gomme, rodare meglio magari le pastiglie freno nuove ecc. ecc. attenzione però, tutto ciò lo potete fare sino a quando il semaforo a fine corsia box rimane verde quindi sino a 10 minuti dall’inizio della gara, quando diventa rosso non è più consentito uscire per schierarsi, quindi se non rimanete nei tempi, partirete ultimi e dalla pit-line saltando anche il giro di lancio. Nel caso vi siano più auto impossibilitate a schierarsi per diverse ragioni si accoderanno a fine pit line, chi prima arriva meglio alloggia. Durante il giro di schieramento avrete indicazioni dai commissari sullo stato del tracciato, generalmente quasi sempre bandiera verde, salvo vi siano auto o porzioni di pista da ripristinare per l’evento precedente, in questo caso vi verrà data bandiera gialla e bianca incrociata quindi procedere con cautela. Quando arriverete in prossimità del traguardo avrete i commissari che vi guideranno alla vostra piazzola corretta di schieramento, una volta fermati si spegne il motore e rimanete belli legati in auto, non siamo ne in formula uno ne alla 24h di le mans. Tra i 10 minuti alla partenza ed i 5, i meccanici possono lavorare sull’auto, cambiando le gomme oppure sistemando dettagli, scattato il segnale dei 5 minuti le auto non possono più essere toccate, al segnale dei 3 minuti tutti devono abbandonare la linea di partenza generalmente può rimanere solo un meccanico per auto, scattato il segnale del minuto anche lui deve abbandonare la pista e si devono accendere i motori, a seguire segnale dei 30 secondi e poi viene data la bandiera verde per iniziare il giro di formazione. In base alla tipologia di partenza, o ci si schiererà, esattamente come facciamo noi in doppia fila per partenza lanciata, quindi verso fine tracciato ci verrà data l’indicazione da un commissario con cartello per iniziare lo schieramento in due file, oppure, finito il giro di formazione, si torna al proprio posto per poi partire da fermi. Se si parte lanciati ci sarà la safety car a dettare il passo, un occhio va sempre dato alla sue luci lampeggianti perché ci danno molte informazioni, è fondamentale memorizzarle bene, nel briefing ve lo ricorderanno e vi indicheranno il punto dove la safety dovrebbe spegnere i lampeggianti, se ciò avviene vuol dire che a fine giro uscirà dalla formazione e si partirà, se ciò non avviene si farà un secondo giro sotto safety. Se la safety rientra e ci si presenta allo start non allineati a dovere (anche in questo caso nel briefing sarete opportunamente preparati) è probabile che non venga dato il semaforo verde (a me non è mai successo), quindi in questo caso il leader farà da safety per ripresentarsi al giro successivo in formazione più ordinata, in questo caso il tempo gara o i giri da effettuare scattano già al primo passaggio sotto il traguardo anche se non si è ancora partiti ufficialmente. Quando viene dato il semaforo verde, da quel momento si può sorpassare non è necessario passare la linea del traguardo, viceversa nel caso di partenza sotto safety o ripresa di gara dopo intervento safety, le ostilità possono iniziare solo dopo aver varcato una linea che vi viene indicata con precisione sempre nel briefing, perchè ultimamente, e sicuramente ve ne sarete accorti, nei tracciati vi sono linee di arrivo e linee di partenza che non coincidono e quindi possono essere usate in modi differenti, stabiliti dal Direttore di Gara e sempre approfonditi nel briefing. La gestione della gara è esattamente uguale alle nostre, anche qui c’è chi pensa di vincere già alla prima curva, il resto, tolto lo sforzo fisico, è molto simile quindi non vi porterei nulla di nuovo nel raccontarlo, ma se volete approfondire alcune fasi, come sempre rimango a disposizione. Spero di avervi portato dei contenuti interessanti e virtualmente, fatto vivere un po’ di atmosfera. Con questo post, la parte generale si conclude nella speranza di poter quanto prima animare la sezione dei live dalla pista. Grazie per ancora l’attenzione riservata
  37. 4 points
    Bi@sso

    PROVE LIBERE Parte 1 di 2

    Adesso ci facciamo subito una bella risata, siete pronti?….Facciamo un passo indietro inseguendo il programma esempio che vi ho postato nel precedente post, quindi….siamo idealmente piloti Clio Cup ed arriviamo in circuito il venerdì, sappiamo che è il giorno riservato alle prove libere e sappiamo che vi sarà un programma dedicato e dettagliato nel quale prendere nota dei nostri turni, generalmente 2 al mattino e 2 al pomeriggio e se siete stati attenti, già c’è qualcosa di strano, giusto? Ma come, devo fare verifiche sportive, tecniche e briefing, firmare e dichiarare tutto ciò che indosserò, ma alle 8.30 (per esempio) ho già il primo turno di libere e tutte le attività di cui sopra iniziano dopo, quindi che faccio?!?! Rilassatevi, un bel respiro, potete accedere alle prove libere in assenza di tutto quanto abbiamo detto in precedenza, dovete solamente firmare lo scarico di responsabilità del circuito (generalmente è lo stesso foglio che usate se andate in pista con la vostra auto stradale o tramite società che vi fanno “guidare” bolidi per x giri) il tutto si fa quasi sempre nell’ufficio destinato al promotore che sicuramente vi sarà stato indicato nel materiale ricevuto in precedenza, in quel luogo potete acquistate eventualmente i turni di libere che vi interessano se non sono compresi nella cifra d’iscrizione (quasi mai lo sono, al massimo un turno) vi rilasciano o dei braccialetti o cartoncini colorati in base al numero di turno che avete opzionato oppure degli adesivi da attaccare sul vetro dell’auto così che i commissari, ad ingresso pista, possano vedere agevolmente che siete autorizzati ad entrare avendo pagato (a loro interessa poco questo) e firmato lo scarico di responsabilità (questa e ciò che devono accertare). Generalmente, se non avete persone che lo fanno per Voi, si fa anche un passaggio dall’ufficio dei cronometristi per ritirare il nostro trasponder che monteremo sull’auto, dove e da che parte? anche in questo caso riceverete le indicazioni correte. Come nei simulatori, le pratiche servono per iniziare a familiarizzare con l’auto e la pista, quindi in base ai vostri obbiettivi organizzerete il lavoro al meglio. Nei regolamenti sportivi serve prestare attenzione anche ad altri due particolari fondamentali, le GOMME ed il CARBURANTE, molti promotori impongono l’utilizzo di un determinato carburante e una determinata marca di pneumatici, che non potete acquistare dove volete, magari al miglior prezzo, ma siete obbligati ad acquistare presso i distributori indicati, anche in questo caso difficile fare i furbi, ci torneremo sull’argomento, questo breve accenno mi serviva per dirvi che, nelle prove libere, in diversi campionati non di riferimento, questa regola scatta solo dalle qualifiche sino alla gara, quindi potete utilizzare per assurdo gomme vecchie e benzina normale nelle libere che potrebbero aiutarvi a contenere (poco) le spese.
  38. 4 points
    Cruz

    Tempesta e monsone - Test in corso

    A nessuno piace trovarsi in una gara completamente indondata da una tempesta, quando accade le condizioni sono veramente estreme, sicuramente un po' troppo. Con la nuova versione del server è stata implementato un fix che potrebbe risolvere e potremmo dimenticarci del rischio monsone. Non credo che verrà testato per la gara di Paul Ricard dove le probabilità di pioggia estrema sono pressochè nulle.
  39. 4 points
    ElPorracho

    Tempesta e monsone - Test in corso

    Sai che stanotte ho sognato che al Paul Ricard appena passavamo da qualifiche a gara si scatenava l'inferno?
  40. 4 points
    Cruz

    Gara 5 - Zandvoort

    sono arrivato secondo nessun problema per me
  41. 4 points
    Kurt

    Gara 5 - Zandvoort

    Purtroppo a questo giro non sarò presente, meno male che avete estratto una pista di mer*a
  42. 3 points
    Iarno

    Gara 1 Interlagos

    Grazie a voi ragazzi, leggere i vostri commenti, vedervi in pista interpretare le vetture con lo spirito di quei tempi per noi è gratificante e ci ripaga degli sforzi che facciamo. Certo c'è sempre da migliorare, e cercheremo di farlo gara dopo gara, voi continuate così
  43. 3 points
    actarus04

    Gara 1 Interlagos

    Mea Culpa!! qualifiche disastrose, inconsciamente carico poco carburante 14 L non rendendomi conto che il circuito e lungo 7 KM!!, al momento di lanciarmi si accende la spia carburante !! rientro velocemente per caricare altro carburante, nel nuovo tentativo di rilanciarmi scivolo e danneggio la vettura, ma continuo visto che oramai il tempo era al limite, riesco a piazzarmi 15°. La mia gara è stata abbastanza buona, partenza senza prendere rischi stupidi, il vero problema erano le gomme! nonostante le gomme soft e pressione bassa, ho sempre avuto problemi di temperatura, sembrava quasi di correre sotto la pioggia, comunque questo problema non è stato solo mio. come citato una gara buona e divertente, da centro classifica, pit al 22° giro, nel finale Otto mi recuperava velocemente ho cercato di guidare sempre al mio limite, ma quando me lo sono trovato a ridosso, non ho posto resistenza visto che sul rettilineo era più veloce, ma aimè a 4 giri dal termine distrattamente tocco un cordolo e la vettura mi parte sul guardrail e addio gara sospensione rotta, provo a ripartire la vettura era inguidabile, riesco arrivare ai box mi vengono cambiate le gomme senza riparazione non attivata sembrava che andasse un pò meglio ma di nuovo picchio duramente! da li il ritiro a 1 giro dalla fine, Peccato ci tenevo a concludere. Mi scuso nella fasi finali se con la vettura danneggiata ho dato Fastidio a Qualcuno. Alla prossima.
  44. 3 points
    pasquaz

    Gara 1 Interlagos

    commento a caldo, per prima cosa bellissimo vedere una griglia così piena non mi aspettavo ste gran prestazioni ed infatti ho vivacchiato nelle retrovie, non importa in partenza sono incolpevolmente coinvolto in 2-3 incidenti: macchina mezza sfasciata, pazienza...la cosa che mi rode che prima della metà gara mentre venivo doppiato (uno dei primi a doppiarmi) ho preso male le misure e ad un tornante non sono stato abbastanza stretto toccando l'avversario girandomi: non ho visto l'altro, spero abbia continuato senza perdere tempo mi spiace davvero per il resto un bel duello con antonacci ma a gomme quasi finite e al pit una bella beffa con un drive through per 3km/h di troppo alla fine ho fuso la frizione quando il 18° posto sembrava mio, dovrò starci più attento. complimenti agli alieni davanti, veramente inarrivabili. non vedo l'ora di correre la prossima, se non altro in questi giorni più o meno ho capito come si guida sto trabiccolo ho rivisto anche un po' della diretta twitch: davvero ben fatta!.
  45. 3 points
    ElPorracho

    Gara 9 - Bathurst

    Si certo, soprattutto quando mi schianto a 220..........
  46. 3 points
    Freeman

    Gara 9 - Bathurst

    Bella serata x me , mi ha girato tutto bene alla fine, credo un po di preoccupazione era comprensibile x tutti in un Carnaio come questo di Bathurst Buona qualifica questa volta, con i soliti15 minuti senza esc ,+ muri e traffico è andata di lusso fare un buon tempo. Chi parte bene é a metà dell'opera e in seconda piazza ero più tranquillo ancora Gara parte come nn mi sarei mai auspicato ,anche xke queste nn sono mai state le mie gare...ho sempre rincorso qlcuno , ma son stato cmq contento x aver mantenuto la testa attaccata al collo e le chiappe lontano dai muri, credo neanche un bacetto , solo un lungo in sabbia x entrare al box (piccola incomprensione con Donadel) ma finita bene tutto sommato, alla luce del tempo perso da Donato al pit, che mi ha mantenuto davanti con un po' di margine x respirare In condizioni normali era di Porreca questa , anche Carturan ho visto bene , credetemi mi sarei visto bene finire 3° o 4° in questa gara guardando i km/h in meno nei rettilinei dove si passava... Complimenti ai due vincitori di categoria, Tortella e Bilancini, guardando le gare indietro avete fatto un ottimo campionato... Soddisfazione aver portato buoni punti al Team Vda nonostante le sfighe di Armando, buone le classifiche Team, é rimasta una gara , rimaniamo concentrati. E grande Matteo anche con pochi giri ha riportato un ottima P6, x nulla scontata Io aggiungerei...バンザイ !!! ...tradotto BANZAI !!!
  47. 3 points
    Cruz

    Calendario Gare

    Come da regolamento, sono confermate le sostituzioni dei circuiti per gli ultimi 3 appuntamenti del campionato. Orari in-game verranno pubblicati al più presto.
  48. 3 points
    Bi@sso

    Come si ottiene la Licenza da pilota?

    Sicuramente il sogno di tutti noi e tutti la possono richiedere. Partiamo già da una cosa fuori dal comune, la parola “pilota” non esiste, si può essere un Conduttore. Ci siete già rimasti male? Cos’è la licenza e come si ottiene? È sostanzialmente un documento ufficiale ACI che deve essere rinnovato ogni anno e che deve essere richiesto al proprio ufficio ACI di provincia http://www.acisport.it/it/acisport/licenze-e-servizi/come-ottenere-una-licenza Documento che sostanzialmente racchiude al suo interno tutte le indicazioni sul vostro profilo di Conduttore, quindi idoneità medico agonistica, ed idoneità alla partecipazioni di eventi ufficiali (ACI in Italia), limitati però dal tipo di licenza che si possiede, l’argomento è complesso e se interessante lo potremo approfondire, banalmente vi porto un esempio, le licenze che vengono rilasciate alla prima richiesta sono nazionali quindi circoscrivono la partecipazione ad eventi nel paese di appartenenza con limitazioni importanti sul peso potenza del veicolo per il quali si è abilitati a correre, se ricordo bene si parla di un rapporto perso potenza superiore ai 3kg/hp quindi (ed aggiungo giustamente) si può partecipare generalmente a monomarca o eventi entry level che ci consentiranno di iniziare a prendere le misure. Partecipando a queste gare, rigorosamente patrocinate da ACI, avete come obbiettivo minimo tagliare il traguardo, indipendentemente dalla posizione, così facendo iniziate ad accumulare risultati utili per richiedere licenze di livello più alto, quindi, se vorrete progredire, parteciperete ad eventi di complessità crescente e con mezzi più prestazionali; vi ricorda sicuramente qualcosa di comune con on line vero? Questa è la regola generale, ma in questo mondo ci sono anche strade alternative, se non avete voglia e tempo di aspettare, è possibile richiedere direttamente alla scuola federale un “test di abilitazione”, che potrebbe abilitarvi alla licenza successiva senza passare per forza dai 5 risultati di cui sopra. Ovviamente dovete Voi organizzare il tutto, trovare pista, auto adeguata e programmare con l’istruttore Federale la giornata. Generalmente si fanno alcune sessioni di guida, ma dimenticatevi l’idea di hotlap alla morte che sicuramente già vi balenava in testa, si deve girare costanti e dimostrare di saper gestire il mezzo in sicurezza e con padronanza, il risultato cronometrico non è oggetto di valutazione mentre la costanza di passo è considerata. C’è anche un test scritto sulle regole in pista, per noi simracers semplice nella parte tecnica, ma complesso nella parte di giustizia sportiva e sicurezza che deve essere nota a tutti i Conduttori. Per richiedere la prima licenza serve: Attestato di partecipazione corso prima licenza, organizzato da tutti gli ACI di provincia, sui relativi siti trovate le eventuali date, è una mezza giornata gratuita d’introduzione alle dinamiche di un evento sportivo, tocca diversi temi, dalle bandiere alle penalità passando per la burocrazia. Visita medico sportiva agonistica, rilasciata ovviamente dai centri di medicina sportiva abilitati, generalmente il protocollo per l’abilitazione sportiva alla guida in pista prevede per il primo rilascio un elettroencefalogramma. Serve la patente B (è possibile il rilascio della licenza anche ai minorenni ovviamente privi di patente ma con procedure dedicate) Pagare relativa Tassa licenza (in base al tipo) al quale va sommata ed associata una tessera Socio Aci obbligatoria Ogni anno si rinnova visita medica ed ovviamente si devono pagare le relative tasse licenza e socio ACI. Spero di non essermi dilungato troppo e di averVi indicato il primo passo da compiere per poter prendere parte ad una gara. Vi lancio il prossimo argomento: Come iscriversi ad una gara e rimango ovviamente a disposizione per ogni eventuale chiarimento e/o approfondimento.
  49. 3 points
    Ragazzi, dopo attenta valutazione abbiamo deciso che lasciamo tutto cosi com'è, ci piace di più Faremo un altro server con pista bagnata per darvi modo di effettuare dei test e non farvi trovare impreparati se dovesse piovere nella serata ufficiale. Grazie comunque del vostro apporto, queste discussioni non fanno altro che bene per far crescere il campionato
  50. 3 points
    ElPorracho

    Screenshot GtSeries

    Team7 Red
×
×
  • Create New...