spacer.png, 0 kB




Trofeo Abarth 500 Italia

F2 Championship 2014

Archivio Tempi PL

Archivio Special Event

Archivio Campionati


spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
CUTILLO FA IL BIS VINCENDO ANCHE IN AUSTRALIA. PDF Stampa E-mail
ImageQuella svoltasi lunedi sul circuito di Melbourne è stata una gara avvincente e ricca di colpi di scena. Nella Q3 la sorpresa è la pole di Zerbini che nelle altre 2 sessioni aveva accusato qualche piccolo problema tecnico. Al suo fianco troviamo Cutillo che precede Zanobini e Zipoli, al suo rientro in F1 dopo una lunga pausa. 3° fila per Ferracuti e Mechetti, mentre in 4° fila ci sono Uzzo e Moss. Chiudono la top ten Di Turi e Giocarolli.
Alla partenza Zerbini mantiene la posizione su Cutillo, mentre Zanobini è autore di un pessimo start che lo relega in 6° posizione dopo la prima curva. Zipoli è 3°, Mechetti con un ottimo spunto è 4° seguito da Ferracuti. Dietro da registrare un incidente che coinvolge molte vetture e vede il ritiro di Fabrizi e Ciucci, veramente sfortunato in questo inizio di campionato. 
Davanti Cutillo sfrutta il DRS e la mescola SOFT e prende la testa, mentre Zipoli commette un errore che gli fa perdere molte posizioni nel tentativo di superare Zerbini. Dietro Mechetti deve difendersi da Ferracuti e Zanobini che però, non più tardi di qualche giro lo sorpassano. Dietro Mechetti si trova Zipoli seguito da Uzzo, Moss Di Turi Giocarolli e Ferrari I.. In testa Cutillo allunga, mentre dietro Zerbini troviamo Zanobini e Mechetti che sfruttano un errore di Ferracuti che, assieme a Zipoli non vedrà la bandiera a scacchi. Ritiri anche per Ferrari M. e Coia che lo sperona e di Basilico G. e Napolitano. Intanto dietro i primi 4 le posizioni sembrano delinearsi con Uzzo davanti a Giocarolli e Moss. La seconda posizione si decide alla prima sosta dove Zanobini anticipa il pit montando le SOFT. Mossa che si rivela giusta in quanto, quando Zerbini fa la sua sosta 3 giri più tardi il ferrarista riesce a sopravanzarlo e ottenere quindi il 2° posto. Nella seconda parte di gara oltre ai ritiri già citati, constatiamo la rottura dei freni di Di Turi e la rottura della sospensione di Amaglio costretto pure lui ad abbandonare la gara. Mentre davanti le posizioni si stabilizzano, Mechetti foro la ruota anteriore su un detrito di un alettone che lo costringe ad una sosta extra e perdere quindi molte posizioni. Cutillo vince la gara dimostrando grande costanza ed un periodo di forma davvero strepitoso. Zanobini completa la doppietta Ferrari mentre sul 3° gradino del podio troviamo Zerbini. Quarto un ottimo Uzzo, mentre in 5° posizione arriva Giocarolli, che ancora una volta rimedia ad una pessima qualifica con un ottima gara veloce e costante. 6° arriva l’atra McLaren di Moss, mentre alle sue spalle taglia il traguardo Ferrari I. che ancora una volta commette qualche errore di troppo. Mechetti chiude 8° una gara che con un po’ più di fortuna gli sarebbe valsa il 4° posto, mentre 9° giunge Veltri ancora costantemente  punti. Chiude con la 10° piazza Lapadula che raccoglie il suo primo punto iridato.
La classifica piloti vede sempre Zanobini in testa con soli 8 punti di vantaggio su Cutillo e 18 su Zerbini. Più staccato Moss 4°, mentre in 5° posizione c’è Mechetti. Per quanto riguarda la classifica costruttori la Ferrari porta a 52 le lunghezze sulla McLaren mentre sono 97 quelle sulla Mercedes. L’appuntamento è dunque tra 2 settimana quando si correrà il GP di Spagna sul circuito di Barcellona.

Zanobini Stefano.
Commenti
Cerca
maxim9   |SAdministrator |2012-05-08 21:16:00
avatar Complimentoni!!!!!!!!!!
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.20 Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB