Welcome to RacingOnTheWeb Portal

Rules & Regulations

Norme di comportamento e regolamento ROTW

NORME DI COMPORTAMENTO


La prima regola, quella fondamentale, è il RISPETTO PER GLI AVVERSARI.


COMPORTAMENTO GENERALE DURANTE LE PROVE/QUALIFICA/GARA

I piloti dovranno guidare in maniera responsabile e che non crei pericolo per gli altri concorrenti o partecipanti, sia in pista che nella corsia box. Qualsiasi violazione della presente regola verrà punita con l’applicazione delle penalità.

I piloti dovranno percorrere esclusivamente la pista e la corsia box. Tuttavia, se un pilota accidentalmente esce di pista, potrà rientrare secondo la procedura di rientro esposta al punto 10. Qualsiasi violazione della presente regola verrà punita con l’applicazione delle penalità.

Durante tutte le sessioni ufficiali di Qualifica  E’ Tassativamente vietato il tasto ESC per tornare ai Box (Consentito solo per il ritiro dalle qualifiche)*

*[PRECISAZIONE] Chi si disconnette durante le qualifiche a seguito di un incidente, al rientro nel server  non può più girare in pista per ultimare le qualifiche. Se ci si disconnette per problemi di connessione o “tecnici”  una volta rientrati sul server è possibile riprendere parte alle Qualifiche.

  • Durante tutte le sessioni ufficiali di Qualifica  è assolutamente vietato percorrere la pista con il motore fumante.
  • Durante tutte le sessioni ufficiali di qualifica e gara è assolutamente vietato uscire dai box con il semaforo rosso.
  • Durante tutte le sessioni ufficiali di qualifica e gara è vietato oltrepassare la linea di uscita della Pit Lane

PARTENZA

Spostare la concentrazione sull’avversario più vicino aiuta.

La gara non si vince alla prima curva, per vincere una gara bisogna prima terminarla.

I comportamenti non regolamentari in partenza o nel corso del primo giro non avranno attenuanti


GARA

Non andare oltre il proprio limite (in gara non si va più veloce dei tempi fatti registrare in sessioni di allenamento dove si è soli e senza tensione)

La gara si vince prima di tutto con la COSTANZA, poi con i giri veloci.

Studio Comportamentale: Studiare bene l’avversario anche per più di un giro.

Psicologia: se si è costanti e si riesce a stare sempre dietro all’avversario, questo metterà molta pressione al pilota davanti che può essere indotto all’errore.

Responsabilità negli incidenti: nella maggior parte dei casi sta dalla parte di chi effettua il sorpasso, ma sono passibili di penalità anche le chiusure di traiettoria non consentite dal regolamento, le frenate anomale e le zigzagate selvagge.

Capire e conoscere quale è il vero divertimento. Vincere, fare il tempo veloce, ecc è sì divertente, ma non sempre succede, e non sempre quando succede lo si ricorda. Ma l’aver duellato insieme ad altri piloti senza contatti, per esempio, si ricorderà sempre, ed è questo il vero divertimento.

Il buon pilota è colui che ha tutto sotto controllo, soprattutto gli strumenti messi a disposizione dal gioco, nel vedere e capire le temperature, olio, freni, una buona strategia box, distacchi, ecc.

Quando si sta dietro ad un avversario, nel punto di frenata, bisogna frenare molto prima del solito punto di frenata, attenti all’effetto scia


SORPASSI

Per effettuare un sorpasso, bisogna affiancare la vettura davanti, fino al passaruote anteriore o essere oltre metà macchina dell’avversario; una volta affiancata si può sorpassare in curva, e a chi sta davanti NON E’ PERMESSO CHIUDERE IL PASSAGGIO MA DEVE LASCIARE LO SPAZIO NECESSARIO ALL’ AVVERSARIO PER EFFETTUARE IL SORPASSO

Se si è dietro la metà macchina dell’avversario NON si sorpassa. Chi sta avanti ha tutto il diritto di chiudere la traiettoria cercando di lasciare  però lo spazio necessario per evitare il contatto. Chi sorpassa deve avere una posizione di massima sicurezza, per lui e soprattutto per l’avversario da sorpassare. Questa è una regola FIA adottata nell’online Racing, alla quale anche noi ci uniformiamo.


CAMBIO TRAIETTORIA

In fase di sorpasso, a chi sta davanti  è consentito 1 solo cambio di traiettoria


DOPPIAGGI/BANDIERA BLU

Il doppiaggio è da considerarsi sempre come un sorpasso a tutti gli effetti perché il doppiato si trova sempre a lottare per un posto in classifica. E’ impensabile che il doppiato se ne vada fuori pista per farsi passare, ma è certo che debba avere un comportamento riguardevole. Bisogna avere concentrazione per evitare incidenti che penalizzeranno più colui che deve doppiare che il doppiato. Doppiare su un rettilineo invece che su una curva è sicuramente il modo migliore per effettuare la manovra.
All’uscita di una curva, il doppiato, non deve assolutamente rallentare e spostarsi per far passare la vettura dietro. Questa azione è pericolosa e sbagliata, oltre al fatto che è l’errore più comune che si commette. La vettura che dovrà sorpassare, quando giungerà più veloce, perché è uscita meglio dalla curva, si affiancherà al doppiato che allora alzerà il piede per farlo passare. Questa manovra non farà perdere tempo al doppiante, e farà perdere solo pochissimi istanti al doppiato.


BANDIERE GIALLE

Non si sorpassa MAI in regime di bandiere gialla


BANDIERA ROSSA

Gli unici casi in cui la DG comunicherà in chat la bandiera rossa sarà esclusivamente per bug della pista che si manifesteranno durante il posizionamento dei piloti in griglia di partenza o durante la gara stessa.

Data la bandiera rossa in partenza, la DG farà prima un tentativo di riavvio gara veloce, se il problema persiste slitterà la procedura di partenza dopo 15 minuti per consentire a tutti di rientrare nel server e rifare la griglia di partenza in base alle qualifiche effettuate.

Non saranno date bandiere rosse per disconnessioni dal server

Qual ora si verifichi la ripartenza per una bandiera rossa i piloti che in precedenza si erano disconnessi possono rientrare sul server di gara. Sarà cura del compagno di Team avvertire il pilota disconnesso.


RIENTRO IN PISTA DOPO UN USCITA

Capita spesso di sbagliare, di andare fuori pista. E’ vietato rientrare in pista senza assicurarsi prima di non danneggiare o rallentare gli avversari che stanno sopraggiungendo. Ciò significa che non si rientra mai in pista perpendicolarmente all’asfalto, ma parallelamente alla pista, facendo una manovra lenta e non repentina. In questo modo non si ostacola nessuno ed il pilota che sopraggiunge ha il tempo di vedere e spostarsi per sorpassare.

Qual ora un pilota si trova nella condizione in cui, dopo un uscita sta rientrando in pista in punti “difficili” (per esempio dopo una curva) e chi sopraggiunge non ha una visuale “libera” da poter evitare il contatto il pilota che sta rientrando deve necessariamente far sfilare tutti i piloti prima di rientrare in pista.


TRACK LIMIT

E’ fatto assoluto divieto in ogni circuito, oltrepassare con tutte e quattro le ruote, la carreggiata che risponde alla pista. Il cordolo non fa parte della pista!

E’ fatto obbligo ad ogni pilota, di mantenere in tutto il circuito, due ruote sempre sulla pista.

Esempio Corretto: Questa immagine qui sotto è un esempio corretto di come un pilota può affrontare  una curva, mantenendo sempre almeno 2 ruote perfettamente sull’asfalto.

Correto

Esempio Irregolare, punibile secondo penalità: Le immagini qui sotto sono un esempio di come non bisogna affrontare il circuito in nessun punto di esso:

 

Non corretto1    Non corretto2

 

In determinate piste non ci sono i cordoli in linea con l'asfalto che delimitano la pista, parti verdi o linee bianche, in quel caso se i piloti avranno dubbi basterà chiedere nell'apposito post ufficiale nel forum o su Discord e sarà specificato il modo ritenuto corretto dallo staff per affrontarli.


DISCIPLINARE

In caso di incidenti o incomprensioni in pista è prevista la possibilità di fare reclamo.

RECLAMI

Si può fare reclamo per un episodio avvenuto in gara nel quale si ritiene di aver subito un torto a meno che non sia un episodio già sanzionato dalla DG durante la gara. La modalità per effettuare un reclamo è la seguent

  • Compilare il MODULO RECLAMI (presente nell’apposita area del portale) in ogni sua parte e inviarlo. Non saranno presi in considerazione reclami effettuati in modo errato o con dati non completi.
  • Il termine ultimo per effettuare un reclamo e fissato per le 24:00 del mercoledi che segue la gara.

Lo STAFF prenderà quanto prima una decisine basandosi sui dati forniti e sulle immagini del replay. TALE DECISIONE SARA’ INSINDACABILE.

SANZIONI
Le sanzioni disciplinari saranno decise dallo Staff in base ad episodi di scorrettezza accaduti in pista, qualunque episodio non previsto da questo regolamento potrà essere punito a giudizio insindacabile dello STAFF. (vedere APPENDICE SANZIONI alla fine del regolamento)


PENALITA’


1) STOP & GO: il Direttore di Gara può infliggere la penalità denominata Stop & Go ai singoli Team nel caso fossero commesse delle infrazioni al Regolamento e alle norme generali e di comportamento in gara. Le penalità saranno segnalate al Pilota attraverso la chat del gioco dal Direttore di Gara insieme al numero di gara e dovranno essere scontate entro tre (3) giri. La durata standard dello Stop & Go è stabilità in 10”, salvo essere aumentata a 20 sec. o 30 sec. su provvedimento del Direttore di Gara per infrazioni particolarmente importanti o che abbiano procurato un oggettivo vantaggio alla squadra in termini di classifica o di gravità del contatto.

2) PENALITÀ IN TEMPO: Per le penalità lievi, il Direttore di Gara potrà comminare una penalità in tempo che varia dai 5 sec. ai 15 sec. al tempo di gara. limitatamente per i provvedimenti del Direttore di Gara presi al termine della corsa e/o che necessitino di un’investigazione approfondita tale da non consentire alla squadra di scontare la penalità in pista, è facoltà del Giudice di Gara infliggere alle squadre penalità in tempo da sommare alla classifica della gara oggetto dell’investigazione.

3) PENALITÀ IN PUNTI: è facoltà del Direttore di Gara e del Giudice di Gara, in caso di infrazioni particolarmente gravi e/o che abbiano procurato oggettivo vantaggio alla squadra interessata, applicare anche sanzioni che prevedano l’annullamento parziale o totale dei punti guadagnati dell’evento.

4) PENALITÀ IN GRIGLIA: È facoltà del Giudice di Gara infliggere una penalità in termini di posizioni in griglia (partenza dal fondo della griglia con divieto di effettuare le qualifiche) nelle gare successive per le vetture che incorrono in comportamenti scorretti e pericolosi nelle prime fasi dell’evento, in prossimità della partenza e delle successive curve.

0
0
0
s2sdefault
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31