Il terzo appuntamento del Lotus Cup che si svolgerà nel circuito di Brno ha un solo favorito, Otto Legnaro, che nei test pre gara è apparso subito velocissimo e imprendibile per tutti. Ma partiamo dalle qualifiche, dove Otto mette subito le cose in chiaro stampando un tempo di 1.59.857 e rifila mezzo secondo a Poli che ammette di non essere stato in grado di avvicinarsi a quel tempo anche senza i 20 kg di zavorra in meno. Terzo si qualifica un ottimo Biasso, sempre tra i primi in questa stagione, seguito da Benedetti che fa il suo esordio e Pollero un po in difficoltà per via della zavorra. Il leader del campionato Tortella non va oltre il tredicesimo posto e deve fare i conti con i suoi 80 kg in più. Al via di gara uno succede quello che non ti aspetti, Legnaro anticipa di molto la partenza, seguito a ruota da Biasso tratto in inganno. I due saranno costretti a rientrare al pit per scontare la penalità e dopo il primo giro troviamo in testa Poli seguito da Pollero. A centro gruppo nelle varie bagarre è Daniel Jim ad avere la peggio, visto che dopo un contatto è costretto a ripartire dalle retrovie. Stessa sorte tocca a Benedetti, che mentre si trovava in quarta posizione a ridosso di Doria perde il posteriore della sua auto in curva uno e va in testacoda.

Intanto davanti Pollero mette pressione al pilota elbano, ma sembra non avere lo spunto giusto per passarlo, fino all'undicesimo giro, quando Poli commette una piccola sbavatura finendo largo e Giuliano passa. Sembra fatta per il pilota Speeddevils a pochi giri dalla fine, ma deve fare i conti con la pressione di chi sta davanti, infatti nello stesso giro Pollero arriva leggermente lungo all'ultima curva e Poli tenendo una traiettoria perfetta riesce a sopravanzarlo sul rettilineo. Le posizioni rimarranno cosi fino a fine gara, con Poli primo e Pollero secondo. Chiude il podio Doria che con una gara di costanza riesce ad ottenere un ottimo risultato. Legnaro e Jim chiudono rispettivamente quarto e quinto dopo una bella rimonta mentre Tortella finisce ottavo avendo cosi l'occasione di partire primo in gara due. Un vantaggio che però il pilota Rotw non riesce a sfruttare, infatti al via di gara due la sua auto rimane piantata al via e si vede sfilare da quasi tutti ritrovandosi nella retrovie. L'ottimo spunto ce l'ha Morandi che balsa subito in testa seguito da Jim, Legnaro, Doria e Poli. All'inizio del secondo giro succede di tutto, Jim prova l'attacco un curva uno su Morandi che ha la peggio e finisce in testacoda, mantre qualche curva dopo è Doria che si prende la briga di attaccare Jim e stavolta è il pilota spagnolo ad avere la peggio. Legnaro prende la testa seguito da Poli, mentre dietro si accende una nuova battaglia fra Benedetti e Biasso. Anche questa volta non finisce nel migliore dei modi, e Benedetti è costretto al ritiro. Alla fine Legnaro si prende la vittoria con un passo gara pauroso, impossibile per tutti. Secondo si piazza Poli che dopo questi due ottimi risultati si prende anche la testa del campionato hai danni del suo compagno di team Tortella che chiude ultimo in gara due.Terzo chiude Biasso che ha dimostrato di avere le doti necessarie per competere con i migliori. Il campionato è più che mai aperto, con il prossimo appuntamento che si svolgerà a Macao, circuito tutt'altro che semplice e che ci regalerà fuoco e fiamme tra i piloti. Appuntamento quindi tra due settimane. 

0
0
0
s2smodern