Ieri sera si è svolto il penultimo round del campionato WEC targato ROTW.
Sul tortuoso circuito cinese, Mazzei e Poli hanno regalato, per la seconda gara consecutiva, grande spettacolo a suon di battaglie, sorpassi ed incroci di traiettorie, mentre il dominio in solitaria di Pintus in GT3 è sfumato a poche tornate dal termine.
Il grande equilibrio delle P1 viene risaltato sin dalle qualifiche: le prime 4 posizioni sono rinchiuse in meno di mezzo secondo, con Mazzei che agguanta la pole position e parte in prima fila accanto un velocissimo Poli. Ciucci, Tortella, De Luca e Catta completano la seconda e terza fila. In GT3 i distacchi sono più marcati e ad approfittarne sono Pintus e Ortenzi che, scarichi di peso aggiuntivo, conquistano la prima fila davanti a Giocarolli, Reali, Legnaro e Doria. Più staccati Tancioni, Antonacci e Bindi.

In gara, come in Texas, la prima fila della categoria P1 si rende protagonista di un grande duello nel quale Ciucci ha tentato di inserirsi, ma nulla ha potuto contro il duo di testa che vantava qualche decimo di vantaggio sugli inseguitori. Il sorpasso decisivo è arrivato a 2 giri dal termine e solo il complicato doppiaggio su Antonacci ha evitato un arrivo al fotofinish tra i due. Mazzei passa sotto la bandiera a scacchi per primo, subito davanti il rivale Poli, con Ciucci che completa il podio.

In categoria GT3 la gara è di tutt'altra impronta: Pintus prende il largo sin dal primo giro e dietro si forma un grosso trenino capitanato da Ortenzi. Solo un contatto nel corso del settimo giro riesce a mescolare le carte tra i contendenti. Il tentativo di percorrere la prima curva in 3 è risultato non essere la migliore delle idee, vista anche la difficoltà della prima curva di Shanghai. Reali ringrazia e si porta in seconda posizione, ma Ortenzi, più veloce, riuscirà ad affondare un bellissimo attacco qualche giro seguente.

Tanti, immensi sia in numero che in qualità, le lotte ed i colpi di scena dei piloti GT3. Così tanti che sarebbe impossibile elencarli tutti dando il giusto merito ad ogni avvenimento. Il più importante, quello che ha deciso la gara, arriva ad una manciata di minuti dal termine e vede protagonista il leader, fino a quel momento indiscusso, Gavino Pintus: rientra incredibilmente nella pitlane per uno splash&go regalando, dunque, la vittoria ad Ortenzi. Pintus terminerà secondo e alle sue spalle verrà premiata la costanza e l'assenza di errori di Bindi con un ottimo podio.
Ultimo appuntamento tra due settimane in Bahrain con il duo ROTW Racing Team Black che si contenderà la vittoria. Un solo punto a separare Tortella e Poli e 80Kg di zavorra per entrambi. A meno di sorprese da parte di Mazzei, il quale si trova staccato di 11 punti, chi arriverà davanti sarà il vincitore della categoria P1.
Otto Legnaro gode di un vantaggio leggermente maggiore. Seppure in ombra negli ultimi 2 appuntamenti per via di una poderosa zavorra, il pilota del Team 7 Red è sempre riuscito, seppur ben pesante, ad allungare la striscia di risultati utili che gli permetteranno, giorno 13 Dicembre, di scendere in pista con 9 punti di vantaggio su Ortenzi, che dovrà sperare in un errore dell'avversario. Più staccato reali ad 89 punti non sembra avere le carte in regola per rientrare nella lotta per il titolo.
Appuntamento, dunque, tra due settimane per la finale che promette scintille!

0
0
0
s2smodern