Quello di lunedì sera é stato l'ultimo atto del campionato ROTW F1 2013. E' stata una gara avvincente che ha visto una delle qualifiche piu tirate e piu pazze delle stagione con una Q2 con 13 piloti in 8 decimi ed una Q3 dove il meteo ha concesso un solo tentativo ai piloti, per poi rovesciare un breve temporale sulla pista, costringendo i piloti ai box per i restanti minuti. Ad ottenere la pole é stato Zanobini che ha preceduto le due Lotus di Amaglio e Di Turi. Quarto tempo per Zerbini,  mentre Basilico G. ottiene la sua miglior qualifica stagionale con il quinto tempo precedendo Ciucci. Chiudono la top ten Giocarolli, Bellavista, Spadi e Ledda. In partenza succede di tutto e a farne le spese sono Napolitano, Basilico G. e Ciucci che nel parapiglia iniziale danneggiano le loro vetture, mentre davanti si accende un bellissimo duello tra Zanobini, Zerbini e Amaglio che si sorpassano a vicenda. La gara di Zerbini però vede ben presto svanire le velleità di vittoria visto che il pilota della McLaren accusa seri problemi al volante della sua vettura.
Il resto lo fa la strategia: Zanobini ha una tattica a due soste, mentre Amaglio é su una sola e questo garantisce a lui e al suo compagno Di Turi di trovarsi nelle prime due posizioni dopo metà gara. Dietro si accendono belle lotte e tanti sorpassi che coinvolgono molti piloti. A pochi giri dalla fine Di Turi é costretto al ritiro quando la doppietta Lotus sembrava dietro l'angolo. La gara finisce con Amaglio che vince davanti a Zanobini che nonostante il giro veloce in gara niente a potuto contro la Lotus di Emanuel. Il podio viene chiuso da Mechetti che proprio negli ultimi giri sorpassa Spadi e ottiene un bel risultato. Quarto Spadi che butta il podio con un testacoda a pochi giri dal termine, mentre in quinta posizione arriva Giocarolli che é autore di una gara "gagliarda". Sesto troviamo Ledda che precede Fabrizì e Bellavista. Nono arriva Zerbini, il cui piazzamento é sotto inchiesta dalla direzione gara per non aver utilizzato entrambe le mescole in gara. Chiude la zona punti Basilico G. che dopo la sua miglior qualifica del 2013 vede svanire i sogni di gloria dopo pochi metri per un contatto con Napolitano.

Si chiude qui il campionato con Cutillo campione, mentre Amaglio e Zerbini completano il podio. Nel campionato costruttori La Lotus si laurea campione davanti a Ferrari e Sauber. Ringraziando lo staff per l'organizzazione di questa stagione di F1, non rimane che salutarci e darci appuntamento al 2014!

Stefano Zanobini.
0
0
0
s2smodern