l primo campionato Rotw con l’atteso simulatore Assetto Corsa si è concluso: protagoniste le piccole 500 Abarth SS che non si sono risparmiate nel trofeo disputato sulla lunghezza di cinque eventi. Ad aggiudicarsi la competizione è stato Roberto Boga, il veloce pilota della Racing ON3 che fin dal primo appuntamento sul circuito di Imola ha conquistato il gradino più alto del podio nella prima gara, per poi ripetersi a Silverstone...
Nelle restanti sfide di Monza, Mugello e Vallelunga è sempre andato a podio in almeno una delle manche con solo qualche piazzamento nelle rimanenti, quanto basta in conclusione di campionato per conquistare l’oro.  Non è stato però tutto rose e fiori, come ci racconta la classifica generale, Martinelli, altro veloce pilota del Racing ON3, ha dato battaglia al compagno di scuderia fino all’ultima gara di Vallelunga aggiudicandosi anch’egli nel corso del campionato il gradino più alto del podio in un paio di occasioni. Alla fine dovrà rinunciare ed accontentarsi dell’argento.
Terzo in classifica, a chiudere il palco dei vincitori, Giuseppe Bonomolo dei Blue Bolt Racing, ottima la sua partenza nel primo evento con due secondi posti, poi una serie di piazzamenti ragguardevoli gli ha permesso di meritarsi la terza piazza finale.  Sfortunato Gavino Pintus dei Virtual Driver Alliance, assente alla prima, problemi tecnici alla seconda e poi sempre davanti al traguardo nelle restanti prove: alla fine senza il passo falso iniziale il campionato avrebbe forse avuto un esito diverso. I complimenti a loro, ma anche a tutti gli altri partecipanti che hanno dato vita a belle lotte in pista e magari a volte sono stati anche solo sfortunati, siamo sicuri che il divertimento né è comunque valsa la pena.Molti invece i contatti registrati nelle diverse gare, cui ci eravamo disabituati da tempo, inizialmente per “l’inesperienza” dei piloti col nuovo simulatore, complice anche la gestione non ancora ottimizzata dello stesso in queste delicate condizioni, poi per la maggiore attenzione richiesta nelle fasi dei sorpassi (anche per il mezzo usato) cui sempre non si è  dato il giusto peso, non per ultimo l’alto livello di simulazione offerto dal programma.
Ora si riparte, sempre con Assetto Corsa, e il Ferrari Challenge con le prestanti 599 XX Evo, ma di queste ne riparleremo a breve.Un ringraziamento a tutto lo staff ROTW per l’ottima organizzazione e professionalità dimostrata, ancora maggiormente in questa occasione dove si era all’oscuro delle problematiche e meccanismi del nuovo simulatore.

Stefano Bonani.
0
0
0
s2smodern