Welcome to RacingOnTheWeb Portal

Notizie

SEMI-PRO: RECUPERO MID-OHIO NEL SEGNO DI CORNACCHIA

Ieri è stata recuperata la gara semi-pro del champ GT3 invalidata la settimana scorsa, la previsione era quella di assistere ad un deja vù della scorsa prova, invece questa volta a fare la lepre e salire sul gradino più alto del podio è stato Cornacchia. Sua la pole col tempo di 1:21:140, rifilando quasi 3 decimi di distacco agli inseguitori, tutti ravvicinati in pochi centesimi: nell’ordine Internullo, Di Cori, Reali e Antonacci; a oltre mezzo secondo tutti gli altri. Numerose le assenze per problemi più o meno tecnici che hanno comportato così un griglia ridotta a soli 14 concorrenti.
Al via il poleman Cornacchia con la GT-R non si lascia intimidire dal diretto inseguitore Internullo che guida una MP4; inizia a girare con costanza concedendosi solo negli ultimi giri di abbassare il proprio ritmo grazie al cospicuo vantaggio accumulato. Dietro invece Internullo viene subito passato da Di Cori, sempre su GT-R, che si mette immediatamente alla caccia di Cornacchia. I due percorrono parecchie tornate marcandosi e già Di cori assapora il possibile attacco alla prima posizione quando incorre in un testacoda che lo vedrà cedere oltre che nei confronti di Internullo, anche di Aurelio e Antonacci. Nel recupero poi commetterà altre imprecisioni e piccoli incidenti che lo relegheranno in ottava posizione sotto la bandiera a scacchi.
Parecchi comunque gli errori e i contatti che si susseguono e che rimescolano più volte le posizioni in gara, ma belli anche i duelli come quello prolungato tra Franceschi e Sorgato, già riproposto la volta scorsa e che ieri ha visto prevalere proprio quest’ultimo: quarta la sua posizione finale contro la quinta di Franceschi . Buona e fortunata la gara di Faccio, partito dalla dodicesima casella ha terminato sul gradino più basso del podio, riuscendo ad approfittare di tutte le occasioni e, con un buon ritmo, andando sul finale quasi ad insidiare la seconda posizione di Internullo, autore anch’egli di una prova consistente. Incostante invece quella di Antonacci, partito dalla quinta piazza è più volte risalito in zona podio per poi concludere in sesta posizione, tanti errorini e anche sfortuna nel finale. Sfortuna che ha colpito anche Reali nei primi giri decretandone la prematura dipartita dopo un’ottima quarta posizione in griglia di partenza. La bandiera a scacchi non vede nemmeno l’arrivo di Aurelio, che ben stava facendo in gara nonostante i soliti ostacoli che condiscono le sue prove, e neppure Porcelli, che dopo il pit stop vede terminare la propria gara sul guardrail e non riuscendo a ripetere il risultato della volta scorsa.
Il prossimo appuntamento quindi a breve, fra una settimana in terra magiara.

Stefano Bonani
0
0
0
s2sdefault
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31