Welcome to RacingOnTheWeb Portal

News

"S" COME SILVERSTONE, "S" COME SAVERIO …. ANTONACCI

Aggiungiamo anche esse come Scarpa….ma non ce né voglia il leader del campionato e vincitore del gruppo 1 se appuntiamo in epigrafe la vittoria di Saverio Antonacci nel gruppo 2, che và sicuramente elogiata per determinazione, costanza….e anche fortuna, perché ci vuole anche quella per concludere un’impresa e un’ambizione come merita.
Il veterano pilota del team Rotw, non più giovincello all’anagrafe, è finalmente riuscito nell’intento di agguantare la sua prima vittoria in una gara ufficiale sul portale di Racing on the Web. Già in Australia Saverio, partendo favorito dalla pole, si era lasciato sfuggire, con l’amaro in bocca, il suo primo alloro; qui a Silverstone, complice anche la defezione per problemi tecnici di Cornacchia e Morichi, il tenace pilota pugliese ha quindi concluso meritatamente sul gradino più alto del podio...
Dopo un primo giro d’ascolto della sua 458, Antonacci ha preso il toro per le corna e ha iniziato a spingere per interporre fra sé e gli inseguitori un certo distacco che via via è sempre aumentato lasciandogli margine per controllare e gestire la propria vettura.
Dietro sono stato entusiasmanti i duelli fra Coccia con la sua Mclaren GT3, e Mazzatenta/Reali/Grassi, piloti Ferrari GT2, con un ultimo giro al cardiopalma che ha visto la conclusione proprio in quest’ordine e salire quindi sul podio Cristian e Antonio.
Certo i partenti di questo secondo gruppo non erano molti e qualche incidente evitabile si è pure visto, ma dobbiamo anche capire la foga agonistica e sportiva che ha impregnato i tanti duelli e che ci ha fatto sicuramente divertire grazie anche alla bella telecronaca del trio Ciucci, Gilli, Poli.
Passando al primo gruppo, Scarpa, come sua consuetudine, è subito partito fortissimo cercando l’abituale fuga in solitaria, purtroppo questa volta qualche problemino di troppo ha permesso a Bartolotta di non perdere il treno e più di una volta il margine fra i due si è accorciato drasticamente tanto che non era da escludersi un possibile attacco di quest’ultimo; conferma né è il distacco cronometrico sul traguardo fra i due.
Bello ma breve il duello fra Pintus e Poli, reo di aver perso la retta via più di una volta, ma che è anche riuscito a portare all’errore il sardo volante, probabilmente uno dei pochi da lui commessi in questa parte di campionato. Gavino non è riuscito a risalire la classifica come avrebbe voluto, in una pista dove, rispetto ad altre, il vantaggio delle GT2 era sicuramente maggiore; il sesto posto è quello che ha raccolto, sempre comunque primo fra le cadette.
Avvincenti poi le lotte del trio Calogeri, Marchini e Spataro, i piloti delle GT3 si sono datti sana battaglia, viziata solamente da qualche incomprensione sfociata in contatto che fortunatamente non ha pregiudicato il loro cammino verso la bandiera a scacchi.
A chiudere il podio di questo primo gruppo è Mattia Moro, podio quindi ancora una volta tutto BMW; al di là delle abilità e capacità personali dei vari piloti , sembra proprio che la vettura bavarese abbia da mettere qualcosa in più sul piatto della bilancia rispetto alla granturismo di Maranello, contrariamente a quanto ci si poteva aspettare ad inizio campionato.
Diamo quindi uno scorcio anche alle classifiche:
in quella generale piloti, al comando troviamo saldamente Daniele Scarpa, a seguire il suo compagno di Team Gavino Pintus e quindi molto più staccato Roberto Boga.
In quella dei team è sempre il VDA 2 che la fa da padrone mettendo una grossa ipoteca sulla vittoria finale, il secondo posto invece attualmente è occupato dal RDR Team ed il terzo, a pochi punti, dal Ron3 #1.
Uno strapotere quello dei piloti di vertice del team Virtual Driver Alliance che non lascia molte speranze agli inseguitori, sia in classifica generale piloti, sia in quella team, dove si combatte per i gradini più bassi del podio.
Ora i piloti fanno ritorno nel continente europeo; ritrovo fra i boschi delle Ardenne per il prossimo evento che li vedrà impegnati sulla spettacolare e tecnica pista di Spa-Franchorchamps.
Arrivederci fra quindici giorni.

S. Bonani
0
0
0
s2sdefault