E chi lo avrebbe mai detto,dopo il dominio assoluto da inizio campionato della Maserati di Gioacchino Nania e del team oN3, anche questo weekend la musica sembra essere la stessa. Si corre a Budapest sul circuito dell'Hungaroring, pista stretta dove i soprpassi sono difficili se non impossibili. In qualifica è Boga a prenderi la prima posizione ai danni di Santacroce che non riesce per poco a guadagnare la pole. Subito dietro troviamo il duo oN3 Gilli-Nania seguito da Lorenzo Tortella. Questi i primi cinque e unici piloti ad essere scesi sotto l'1.53. Poli,con un ottimo tempo nelle fasi finali delle qualifiche sale in sesta posizione, seguito da Schiavi, Marinelli, Basilico e Ciucci. Anche questa volta si pensa di assistere al solito dominio oN3, ma già dalla partenza si capisce che le cose non andranno come dovrebbero, infatti Boga, partito dalla pole scatta troppo in anticipo ed è costretto ad un drive through, ma non è finita qui, alla fine del giro di lancio, all'uscita dell'ultima curva che immette nel rettilineo, Gilli perde il controllo della sua Maserati e va in testacoda, costringendo Nania a mollare il gas ed a farsi passare da Poli e Tortella.

Incredibilmente dopo il primo giro troviamo tre Porsche nelle prime tre posizioni, rispettivamente con Santacroce,Tortella e Poli. Nei primi giri Pier approfittando della lotta tra Poli, Tortella e Nania riesce a crearsi un piccolo margine ed a stare tranquillo, mentre Poli che sembra avere qualcosa in più di Lorenzo, decide che è arrivato il momento di attaccare e ce la fa in ingresso della penultima curva, complice anche un piccolo errore di Tortella. Poli si mette alla caccia di Santacroce, lasciando i suoi due rivali più staccati. Tortella e Nania danno vita ad una bellissima battaglia che durerà per buona parte della gara ma che poi verrà vinta da Nania. Nel frattempo davanti i primi due hanno sempre un distacco di due secondi fino a quando arriva il momento del pit. All'uscita della pitlane Santacroce si trova davanti un doppiato, perde tempo prezioso e Poli ne approfitta per attaccarsi al suo posteriore. Il pilota elbano cerca in tutti i modi di mettere pressione a quello Toscano, provando addirittura un attacco all'ultimo giro, ma alla fine dovra accontentarsi del secondo posto complice anche l'ottima difesa di Santacroce che si aggiudica la gara. Terzo arriva Nania che riesce ad avere la meglio su Tortella che si deve accontentare della quarta piazza. Quinto Schiavi che conduce una gara senza rischi e senza errori piazzandosi in un ottima posizione, seguito da gilli che dopo il flop iniziale riesce a limitare i danni con una rabbiosa rimonta. Settimo Ciucci che ancora una volta si piazza nella top ten e continua nella sua striscia di risultati positivi. Doria ottavo, seguito da basilico e Marinelli. E stata una bellissima gara piena di lotte e colpi di scena, anche se i giochi in classifica siano già fatti, siamo sicuri che nella prossima ed ultima gara che si svolgera al Nurburgring i piloti saranno pronti a darsi battaglia per conquistare la vittoria.

0
0
0
s2smodern