Sabato scorso, 31 marzo, si è corsa la settima gara del campionato VLMS organizzato dal portale SimRacing.Club, a cui il team ROTW partecipa con ben due equipaggi. Dopo l’ultima gara di Silverstone con freddo e meteo pazzo, che ha reso la gara difficile ai nostri ragazzi, si è passati al circuito di Sebring, dove il nostro team ha una tradizione positiva in questo campionato. Le qualifiche iniziavano con sole e asfalto a buone temperature, e c’erano tutti i presupposti nel poter fare una qualifica ad alti livelli vista la competitività mostrata da entrambi i Team nelle nei giorni precedenti durante le giornate di prova.

Al semaforo verde Tommaso alla guida della #77 scendeva subito in pista per provare a piazzare subito un tempo, Salvatore sulla #96 attende invece qualche minuto in più per trovare massima concentrazione…Tommaso non riesce però a chiudere un giro buono dove non replica nemmeno il proprio best time e si deve accontentare della p.9, Salvatore invece si migliora alla grande e piazza un quinto tempo che fa ben sperare in vista gara. Al via della gara, entrambe le vetture montano le gomme slick a mescola dura, in previsione di due stint senza cambio gomme….sempre però che il tempo lo permetta, visto che le previsioni indicano bassa probabilità di pioggia, quindi situazione da tenere in considerazione. Al via è subito bagarre con Zitiello che perde l’attimo e si trova ottavo in curva 2, mentre Tortella subito aggressivo gli è subito dietro dopo aver guadagnato una posizione.

Dopo qualche giro si fa gioco di squadra visto il passo leggermente più veloce di Tortella, quindi Zitiello si fa da parte e lascia strada al compagno. Entrambi i piloti ROTW risultano tra i più veloci in pista, e per questo dopo il primo pit si trovano ad aver rimontato diverse posizioni….ma quando tutto sembra andare per il verso giusto, ecco arrivare uno scroscio d’acqua terribile!! La visibilità scende ai minimi termini per via dell’acqua alzata anche dalle P2 in fase di doppiaggio, la pista scivolosa come non mai, se poi ci aggiungiamo che durante le settimane antecedenti alla gara nessuno ha avuto la possibilità di provare da pioggia, è facile immaginare l’inferno che si scatena in pista.

Tutti al pit per le full wet, Salvatore trova subito un buon feeling che lo porta a scalare la classifica in modo clamoroso, Tommaso invece non riesce a gestire bene la vettura, troppe sbavature lo portano anche ad un lungo che provoca una penalità (stop and go). A questo punto ci si rende conto che non è più il caso di provare a forzare la mano e si decide di diversificare la strategia tra le due vetture ROTW, visto anche Lorenzo pronto e scalpitante di salire a bordo.

Con la pista che inzia ad asciugarsi in traiettoria, sulla vettura #77 si decide per un pit anticipato in modo da “rischiare” le intermedie, cambiare pilota e scontare la penalità in modo da limitare al minimo i danni evitando di passare ulteriormente nei box. Zitiello in ottima posizione e tra i più veloci in pista, si decide nel farlo proseguire con le wet.

Lorenzo trova subito un buon ritmo e quando mancano circa 1h30 al termine, troviamo le vetture ROTW in seconda e terza posizione!

Tra una serie di code 80 la gara prosegue senza intoppi, con le vetture ROTW che aumentano il vantaggio sugli inseguitori….ricomincia a piovere ed è il momento del cambio pilota per la #96, con Zitiello, autore di una gara eccellente, che cede la vettura ad Ivan Gridello.

Per Lorenzo è previsto uno splash con piccolo rabboco per chiudere la gara mentre Ivan deve portare l’auto al traguardo facendo un altro pit stop. Purtroppo però, arriva l’inaspettato…all’ultima curva, probabilmente la più difficile del circuito, Ivan va leggermente lungo andando a mettere 2 ruote fuori traiettoria dove il bagnato rende l’auto inguidabile. Il contatto con le barriere è inevitabile, e seppur lieve, richiede un tempo lunghissimo per la riparazione.

Questo incidente a meno di 1h dal termine fa si che Lorenzo prende la seconda posizione fino al termine, mentre invece Ivan riesce ad andare a punti chiudendo in nona piazza.

L’incidente, che può capitare specie nelle condizioni di gara in cui si trovavano a dover guidare i ragazzi, non cancella quella che è stata una prestazione incredibile per la #96 che quasi permetteva al Team ROTW di avere due vetture sul podio.

Sulla scia prestazionale vista al Sebring, i ragazzi non vedono l’ora di gareggiare a Le Mans, dove a differenza di tutte le gare svolte fin’ora, verrà corsa sulla lunghezza di 8 ore!!

Non ci rimane che fare di nuovo i complimenti a tutti i ragazzi del team e di darvi appuntamento per l’ultima gara della stagione prevista per l’8 aprile, dove la #77 proverà a prendersi la piazza 4 nella classifica generale, mentre la #96 proverà ad entrare nella top 10.

Come sempre, la gara sarà trasmessa in diretta live sul canale YouTube di SimRacing.Club

0
0
0
s2smodern