Si è tenuta sabato 3 febbraio, presso il circuito paulista di Interlagos, la quinta gara del Virtual Le Mans Series, campionato multiclasse con cambio pilota, simulato con rF2 ed ispirato alla controparte reale ELMS di ACO.

La competizione, giunta alla seconda edizione, è organizzata da SimRacing.Club, punto di riferimento internazionale per le gare endurance e conosciuto agli appassionati per il noto VEC, Virtual Endurance Championship. Finalmente il nostro ROTW Racing Team, che partecipa con due equipaggi nella classe GT, ha dimostrato le potenzialità della squadra, portando a casa importanti punti ai fini della classifica. La voglia di rivalsa era tanta: nei primi appuntamenti di Indianapolis, Fuji, Instanbul e Suzuka, a causa di un mix di errori e sfortuna, i piloti ROTW avevano rimediato solo un quarto posto in terra turca, nonostante le prestazioni velocistiche ottenute nelle rispettive sessioni di pratica. In Brasile, invece, si è sentita tutta un’altra musica! Il weekend è iniziato subito nel migliore dei modi, grazie all’ottimo tempo ottenuto in qualifica da Giacomo Lapadula sulla Aston Martin Vantage #77, che gli è valso la sesta posizione di classe; più attardato il friulano Ivan Gridello sulla vettura gemella #96 nonostante un ottimo giro, migliore del proprio “personal best”.

Le prime fasi di gara partivano in salita: entrambi gli equipaggi dovevano scontare le penalità comminate a Suzuka, a causa del mancato rispetto dei limiti di velocità durante i Code80 (80Km/h in regime di Full Course Yellow), di conseguenza perdevano entrambi svariate posizioni. Una volta regolati i conti con la giustizia sportiva, iniziava una progressione entusiasmante di sorpassi e recupero di posizioni, grazie alla guida pulita, una strategia avveduta (doppio stint con un solo treno di gomme) ed un ritmo costante. Dopo le prime due ore di gara entrambi gli equipaggi erano tornati in zona punti e, durante un pit stop di rifornimento carburante e cambio gomme, mettevano in pratica l’avvicendamento dei piloti previsto dal regolamento: Lorenzo Tortella raccoglieva i frutti dell’ottimo lavoro svolto sulla #77 da Giacomo Lapadula, mentre Salvatore Zitiello balzava sul sedile della #96 di Ivan Gridello, protagonista di un doppio stint perfetto, privo di sbavature. Il pilota campano affrontava per la prima volta il palcoscenico virtuale del VLMS con i colori ROTW, ma la comprensibile emozione non gli impediva di mantenere un passo gara competitivo, gestendo con bravura e freddezza i doppiaggi subiti dalle più veloci P2 e di recuperare importanti posizioni. Solo un paio di piccoli errori lo obbligavano ad una riparazione ai box non prevista, facendo sfumare il sogno di un piazzamento nei primi cinque. Nel frattempo Tortella scalava ulteriormente la classifica con un ritmo infernale e con emozionanti sorpassi: memorabile il duello con lo spagnolo David Serra su Ferrari 458. Nulla poteva rallentare la #77 nella sua corsa verso il podio, nemmeno il rischio di non avere abbastanza carburante per terminare la gara e la conseguente necessità di portare al minimo la mappatura del motore per ridurre il consumo. Anche dopo l’ultimo pit stop Lorenzo Tortella si confermava il più veloce in pista e riduceva sensibilmente l’enorme distacco dai primi, accumulato a causa delle penalità scontate inizialmente.

Al termine delle quattro ore previste, la gara finiva con l’equipaggio Lapadula-Tortella in terza posizione di categoria, dietro al team sudamericano 1Aco ed agli inglesi Mellow Motorsport. Il duo Gridello-Zitiello concludeva in settima posizione, lasciandosi alle spalle team blasonati come ad esempio Simtech, Rajin, CORE, Witchwood e Black Hawk Racing. I piloti ROTW, dopo un meritato riposo, torneranno in azione il prossimo 3 marzo nella pista di Sebring, in un’altra sfiancante 4 ore che verrà trasmessa in diretta, come tutti gli appuntamenti del campionato, sul canale YouTube di SimRacing.Club.

0
0
0
s2smodern