Jump to content

[VEC 2020-21] Commenti post gara Team ROTW


tuttotommaso
 Share

Recommended Posts

Ed eccoci qua a commentare un altra gara di inizio stagione.

Per prima cosa complimenti a tutti ragazzi, gara di estrema difficoltà per via delle condizioni meteo dove praticamente l'abbiamo chiusa senza grossi incidenti o errori grossolani. Mi piace che siamo stati molto uniti e coesi durante le 2 settimane di avvicinamento per trovare un set buono per tutti, poi è arrivata la pioggia che ha scombussolato tutto, ma alla fine anche li, abbiam trovato un ottimo set e la macchina andava alla grande.

Personalmente non l'ho preparata benissimo per via dei piccoli problemi di salute proprio nell'ultima settimana, ma alla fine nel piccolo stint di 1h ho cercato di gestirla senza strafare e sono anche relativamente soddisfatto.

Per gli altri grandi complimenti, tutti molto sul pezzo dove ognuno ha fatto il suo massimo in modo ineccepibile, e questo è il trend che dobbiamo mantenere per tutta la stagione.

Tornando al Team:

Ale Wollf come sempre aiuto fondamentale dal muretto pre e durante la gara, sopratutto nella parte finale dove andava in cuffia da Lore e cercare di "frenarlo" ogni volta che lo vedeva piazzare un best lap in gara :asd:

L'ansia pre gara di Andrea che era il secondo ad entrare in pista, e che ripeteva in ts più e più volte durante la qualifica di Lorenzo "sai che bello che mi passerà la macchina tipo in terza-quarta piazza, solo un pelo di pressione" :help:

Poi vogliamo parlare del respiro di Ivan in cuffia? In pratica da ts eravamo in grado di capire, frequenza cardiaca, pressione sanguina, calorie consumate per ora, respirazione ma sopratutto, situazione di gara. Ci si preoccupava solo quando lo sentivamo in apnea per più di 30 secondi, ma sapevamo anche che era sicuramente una situazione di doppiaggio-sorpasso-smadonne :rotfl:

Iniziamo già a pensare al Nurburgring :smilie_daumenpos:

Edited by tuttotommaso
Link to comment
Share on other sites

Finalmente VEC! 

Come sapete io ero a metà del guado col trasloco e ho sfruttato sabato per finire le ultime cose, quindi il mio contributo è stato praticamente nullo, anzi, sono pure andato nel pallone per un calcolo benzina! 

Che dire della vostra gara... Con questo impegno e questa voglia di fare bene credo proprio ci divertiremo :punk:

Link to comment
Share on other sites

8 ore a Silverstone

SI inizia! Inutile dire che la preseason era solo un assaggio e la vera tensione è arrivata con questa gara.

Qualifiche: visto che non le ho fatte io direi ottime, sono rimasto concentrato per tutto il tempo e ho potuto dare il meglio di me. Forse avevo qualche decimo ancora da far uscire ma il livello è così alto che avrei solo rischiato di spargere briciole sulla postazione (chiaramente ero ad abbuffarmi seduto tranquillo in postazione). Scherzi a parte , grande Lorenzo per il fatto che ti sobbarchi sempre il compito di far partire il mezzo.

 

Gara: eravamo in 4 seduti con Lorenzo in partenza, il botto è senza colpevoli. Succede, ma come dice Tommaso si deve prendere spunto per la prossima volta.

Non serve che lo dica (si sentiva chiaramente) ma salire a bordo della P2 è stato molto faticoso per la tensione che provavo. continuavo a dirmi di stare tranquillo che so quello che faccio, ma è la prima gara della stagione, la prima gara con la P2, la prima gara e viene pure giu un nubifragio ..... cacchio volevo aspettarmi.....

Quando ho dato il cambio ad Andrea ho fatto fatica a trovare le misure su quella specie di gara di offshore che è risultato essere portare sta P2 in quelle condizioni. Ho avuto la fortuna-sfortuna di trovarmi subito tra le GTE prima e con i primi delle P2 che chiedevano strada (giustamente). Fortuna perche non ho fatto cazzate e sono riuscito nel bene e nel male a gestire la cosa. Sfortuna perchè ho fatto molta fatica a trovare la giusta misura alla pista.

Il mio respiro pesante e le apnee ne sono state la prova tangibile (tranquilli ora calibro meglio il microfono e per la prossima volta sentirete solo cosa deve passare), per fortuna ho trovato poi la misura e sono riuscito a fare il mio passo. Piano piano ci ho preso gusto, e sono riuscito anche a tenere le gomme per entrambi gli stint. Questo mi ha dato fiducia sulla guida e mi ha permesso di spostare il limite un pò piu in là facendomi fare anche dei buoni giri.

Il cambio con Tommaso mi ha lasciato il respiro corto e una certo olezzo ascellare, ma soddisfatto perchè a fine stint ho scoperto di aver ripreso una posizione.

Finale di gara con tutti al volante con Lorenzo a cercare di dare il giusto contributo, compreso supportare Alessio che tra una mattinata Ikeiana e una scheda di bodnar che non ne voleva sapere di andare, è andato in confusione quando gli si è chiesto di fare il calcolo della benza (roba che normalmente avrebbe eseguito a mente, con tanto di grafico e varie possibilità di mixture).

 

Grazie a tutti per il supporto per questa gara, ci vediamo alla prossima

Ivan 

 

Link to comment
Share on other sites


Gara Imola

Mi ero preparato una bozza con un paio di pensieri ed una approfondita analisi delle sei ore di gara, ma al sesto capitolo mi si è spento il pc dalla noia .... quindi eccomi qua a scrivere di "pancia" come dice Tommaso.

Abbiamo preparato questa gara con molto impegno e con molta dedizione, e per questo ci si aspettava una prestazione super di tutto il team, le aspettative però han lasciato il posto ad un risultato strano, sicuramente non quello che sapevamo essere alla nostra portata, ma nemmeno così catastrofico da urlare al fallimento totale.

Le gare di durata sono un mix di fattori e di mille piccole sfumature, anticipo subito che quando abbiamo chiuso il muretto e finito di caricare fusti di benzina e gomme sul camion, io stavo ancora ridendo.

Ma procediamo per ordine:

Parte Lorenzo

Seguo Io

La prende Tommaso

Chiude la gara Lorenzo

Questo è il passaggio del volante, ma quello che non è scritto e che come uno finiva restava li, al muretto, a conteggiare le gocce di benzina che consumavamo e ad annotare le strategie degli altri. Ma al muretto c'era anche Andrea, che ha fatto tanti giri quanti ne ho fatti io in pratica, pur sapendo che non avrebbe corso. E c'era pure Alessio che la gara la doveva fare, ma che sblocchi di regione e cambi di colore gli han fatto perdere il sedile (in caso contrario perdeva la testa in casa, quindi assolutamente giustificabile) ma come ha messo piede in casa si è seduto con noi a fare il TM spettacolo.

Ho chiuso il TS con ancora le lacrime agli occhi, per le cagate dette e pensate, per un Alessio che cercava di trattenere Lorenzo ma in realtà lo voleva spingere. Con sempre Alessio che tentava di stare serio ma in cuffia aveva due scimmie urlatrici che gli facevano baccano.

Ebbene non sto a dire ne a spiegare, ma mi sono divertito, sia quando ero in auto che quando stavo sul muretto.

Grazie TEAM

alla prossima a NOLA dove Alessio (sempre lui) ha già detto che vuole correre per 4 ore di fila.....

Ivan

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Ivan ha già scritto le cose importanti.

Dal canto mio rinnovo il dispiacere per non riuscire a contribuire quanto vorrei. L'impegno di tutti per questa gara è stato esemplare e il risultato non deve scoraggiarci, perchè sono sicuro che con questo livello di coinvolgimento possiamo solo progredire.

Intanto ci siam presi due posizioni in classifica e quindi abbiamo rafforzato il diritto di rimanere in Division 2, dove abbiamo visto correre anche degli alieni.

Dal punto di vista della strategia credo che ci abbiamo preso, anche se con un po' di fortuna. Avevamo previsto 224 giri e ne abbiamo (avete) fatti 222. La differenza di passo di Lorenzo tra soft e medie è stata tale da rendere equivalente le due strategie (doppio stint su soft vs triplo stint su medie).

Abbiamo invece sbagliato il tempo medio ipotizzato in gara:

  • soft: 1.33.7 in gara vs 1.33.5 pronosticato (+2 decimi)
  • medie: 1.34.1 in gara vs 1.34.5 pronosticato (-4 decimi) 

 

Il mio personalissimo compito per Nola è, oltre a fare almeno 300 giri :dente:, arricchire il meraviglioso lavoro fatto da Andrea e Ivan per il monitoraggio della gara. Ho un paio di idee in mente per la gestione "manuale", ma non escludo che si possa fare qualcosa di automatico studiandoci un po'..

 

Comunque forza ROTW :clap::wiki:

Link to comment
Share on other sites

  • tuttotommaso changed the title to [VEC 2020-21] Commenti post gara Team ROTW

Mi accodo ai commenti di Ivan e Alessio...una gara preparata molto bene, secondo me ancora meglio delle prime due, sia dal punto di vista della strategia sia come spirito di gruppo. Sono molto soddisfatto ed orgoglioso del lavoro che si sta facendo come team e questa è sicuramente la base e la certezza da cui ripartire per le prossime gare.

Ahimè la nota dolente è stata la mia prestazione, purtroppo. Volevo fortemente tornare in pista per fare due o tre stint ai livelli di un tempo, l'avevo preparata molto bene e mi sentivo pronto, avevo fiducia nel setup e la voglia era tanta. Ma forse tutto questo mix mi ha creato troppa aspettativa e quando sono sceso in pista ho commesso subito un paio di errori da principiante che mi hanno fatto saltare un po i nervi, un po perdere la concentrazione...in poche parole, la macchina portava a spasso me in pista. 

Quello che doveva essere uno stint per tenersi a tiro i diretti avversarsi è stato in realtà la condanna al risultato finale per il team, dato che abbiamo perso tantissimo tempo tra spin, lunghi, drive trough e gomme spiattellate. Una catastrofe.

L'unico momento dove sono rimasto lucido è quando ho deciso di lasciare con anticipo la vettura, così da permettere a Lorenzo di subentrare con le medie e portarla fino al traguardo.

Ci sono rimasto molto male e sportivamente parlando, molto deluso da me stesso. Mi aspettavo tutt'altro ed ero convinto, numeri alla mano, che una mia prestazione "regolare" ci avrebbe portato dove mi aspettavo di essere qui ad Imola.

Detto questo, faccio i complimenti ad Ivan e Lorenzo che in pista hanno condotto la loro gara in modo impeccabile, ad Andrea che si è fatto praticamente tutta la gara al muretto facendo un lavoro incredibile e ad Ale, che come sempre trova il modo di esserci il giorno di gara anche quando sembrava impossibile.

Imola è già alle spalle e guardiamo avanti alle prossime gare 👍

Grazie a tutti ragazzi :clapping:

Link to comment
Share on other sites

Un pò in ritardo ma 2 parole voglio dirle anche io.

Gara che come avete già detto l'abbiamo preparata veramente bene, sono un pò deluso per la qualifica perchè nonostante ho girato non sono riuscito a migliorare nulla, temo di aver sbagliato o il setup che doveva essere fatto in altra maniera o semplicemente a Imola non andavo più di cosi, tempo fa facevo tanti giri da qualifica (in generale in qualsiasi campionato) e quello mi permetteva di essere sempre abbastanza competitivo, ora che non ne faccio più o comunque solo a ridosso del giorno di gara vedo che faccio un pò fatica a strapazzare la macchina al limite, può essere anche la nuova periferica ma comunque ci lavorerò!

La gara è partita abbastanza bene, tenevo il mio posticino che anche con mix a 2 non era male, finchè a fine stint non mi beccano 2 volte nello stesso giro, li mi sono arrabbiato perchè sembrava essere arrivata la nuvola di turno, con Molle ero già pronto ad un suo eventuale attacco esagerato da evitare ma sinceramente non mi aspettavo che potesse pensare di farlo li, che è praticamente impossibile!

Del secondo stint sono invece soddisfatto e mi sono molto divertito nell'ultima parte dove tentavo di andare forte per acciuffare la p15 nonostante le gomme non ne avevano più, le medie sono sempre una meraviglia anche se più lente.

Per quanto riguarda la parte di Tom bhe mi è capitato anche a me di essere in quella situazione ed è difficile da gestire, comunque sia il non aver preso/fatto danni alla vettura è la cosa più importante, come già detto fare delle garette ogni tanto aiuta un sacco secondo me a quella situazione "psicologica" da gara.

Poi Ivan bhe che dire, veramente impeccabile e una sicurezza, secondo me ha fatto la parte migliore di gara in quanto a costanza.

Per il muretto raga sempre grandi, percepivo lo spirito di squadra e la voglia di fare bene da parte di tutti, Andrea che ha fatto un mega lavoro sia nelle pratiche che dal muretto e poi Ale che mi stuzzicava il passo alla fine è stato fantastico 🤣

Dai raga continuiamo cosi che arriveranno risultati più in alto, rotta verso Nola!!

Edited by Spacegrab
Link to comment
Share on other sites

Metto io il cappello ai commenti sulla gara di Imola....che dire, si era fatto un lavoro straordinario per portare a casa il primo risultato di stagione, Tom e Ale carichissimi, Ivan e Lorenzo delle certezze, ed io che mi sono ritrovato a fare oltre 150 giri pur sapendo che non l'avrei fatta dal primo giorno, bellissimo....davvero!

Poi la gara ci ha regalato, di nuovo, un risultato diverso da quello sperato, ma comunque la terza bandiera a scacchi consecutiva, e questo secondo me per il prosequio del Campionato è importantissimo.

In ogni caso lo spirito che si respira è fantastico, e le risate dell'ultima ora, con Alessio super TM in cabina di regia non hanno prezzo 😂, combattuto tra  il diavolo a dirgli di mettere boost a 5 a 6 a 7 a ottttooo...e l'angelo a urlargli di attaccare il santino con scritto "Vai Piano"...🤣

Avanti così, che qulche soddisfazione arriverà sicuramente! 💪

Edited by Andrea Brunini
Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Gara 4 - Parcheggio di Nola (zona D2 così non vi dimenticate dove è parcheggiata la P2)

Che tensione.

Devo fare le qualifiche e poi la partenza, da non dormirci la notte.

Qualifiche: difficilmente provo le qualifiche, nemmeno nei campionati dove corro come singolo. Questo giro però ne ho fatti di giri in hotlap, questo perchè non sono solo e non voglio fare proprio schifo. Ad inizio qualifiche escono tutti e si piazzano sulla linea di partenza per non perdere nemmeno un secondo, decido di fare lo stesso ma ho qualche timore per la temperatura del motore. Mi fermo e spengo la vettura.... casso .... chi si ricorda come fare per metterla in moto.... ma ci riesco (premo tasti a caso e scopro come fare).  Parto penultimo, non sono riuscito a ripetere quel 21.9 che mi garantiva un paio di posizioni avanti. Però provare a tutta e girare a gomma persa è divertente. Non ho molto da dire, 20 minuti passano in fretta se stai dando il tutto per tutto, ma mettere insieme tre settori fatti bene non è facile .... in ogni caso devo preoccuparmi della partenza.

Warmup: di norma non lo cago, resto ai box e ripasso mentalmente la gara. Sta volta però mi sono ricordato che era una settimana che giravo con le soft, ed in gara vado di medie... fuori..... vai .... figa non gira... NOPANIC, poi mi ricordo che devo fare diversamente le staccate...

Gara: 60sec 59 sec 58 sec 57 sec ... il conto alla rovescia è terrificante. Ho controllato TRE volte di avere su il set giusto, la benzina, le gomme.... VIA entro in pista...  gamba fermati che mi fai tremare la tv appesa al muro (terremotospostati). Via al giro di formazione... PITLIMITER premuto (ho nelle orecchie il recap di Lorenzo)... il giro gira e mi avvicino all'ultima curva.... sono penultimo quindi non ne ho tanti dietro da controllare (almeno quello). Come funziona ? Danno il greenflag?? vedo delle lampadine accendersi ??? qualcunomiaiutiiiiiiiii .... a ecco, esce una scritta ENORME e si parte. Quello dietro si è perso, quello avanti non va, ma non faccio cazzate e resto attento. Strano, parte la gara e tutto sparisce, mi sale la scimmia di gara e non penso piu a nulla se non a quello avanti . Ho un DT da scontare, ma ne ha uno anche quello avanti. Ho impostato HUD di RF2 con la schermata delle penalità, così non devo guardare la chat per capire quando me la danno (si lo so, esce un avviso a schermo, ma secondo voi io me lo ricordavo ?!?=!?!?!?!), li ho anche il counter dei giri per scontarlo. Con Andrea avevamo deciso di farlo piu tardi possibile per mettere un pelo di distanza dalle GT, consumo tutti e 5 i giri e lo sconto all'ultimo (bello, ho scoperto che il muretto ti avverte di rientrare per scontare il DT se arrivi all'ultimo giro possibile). Rientro, esco, da li è tutta adrenalina, sono sempre in battaglia. Non spingo mai a tutta ma quasi, dentro di me tenevo aperta la possibilità di fare anche un terzo stint per recuperare il piu possibile il tempo perdo del DT. Ma dal muretto mi comunicano di stare tranquillo che si procede come deciso.

Oltre ai doppiaggi e alle varie situazioni di gara ho solo un episodio da citare. Al momento del cambio pilota imposto tutto regolarmente, seleziono Lorenzo, cambio gomma, pieno, non ho danni , perfetto entro. Sono in pitlane e vedo i meccanici, giro lo sguardo e controllo il menu del pit e mi accorgo che ho messo le gomme da pioggia ARGARGARGARGARG cambiacambiacambiacambia.....

Per fortuna i meccanici sono ben pagati e han cambiato le gomme velocemente.

Il resto della gara da muretto è come sempre, ridi, scherza, piglia per il culo tizio o caio. Devo dire che quando ho smesso ho sentito il calo di tensione.

Bella gara, siamo andati tutti forte senza fare grossi errori, finalmente. 

alla prossima

Ivan

 

 

Link to comment
Share on other sites

Grandi ragazzi, per me in questa gara non avevo grandi aspettative, avevo visto che il passo era quello che era (pista di 💩) e quindi avevo il pensiero soltanto di fare il mio passo e limitare gli errori.

Appena partito dopo il cambio pilota con Ivan ero a tremila e volevo superare pure il mondo ma poi mi sono reso conto della situazione caotica tra gt e p2 e traffico allucinogeno ed è partito il CALMA GIGANTE che forse è stata anche esagerata ma mi ha permesso di stare nel gruppone senza prendere nessun tipo di rischio e terminare lo stint cosi, sono contento comunque.

Per quanto riguarda tutti che dire, vedo una crescita globale che mi rende troppo felice; un Ivan che vola letteralmente (aldilà delle qualifiche avevi un passo veramente spettacolare), Andrea che segue a ruota migliorando ogni volta, Alessio che dire.. pare che si prende pillole di Adrenalina prima di entrare, stavolta è riuscito a controllarla però 🤣   . Questi miglioramenti mi fanno pensare che ora l'obbiettivo più che possibile è la top 10, dobbiamo continuare in questa strada, non voglio esagerare ma secondo me si può dire che siamo tra i migliori team a lavorare. 

(Prossima gara al cambio pilota lasciate le gomme usate a Ivan cosi va più lento:rolleyes:)

Link to comment
Share on other sites

Bene ragazzi, sulla falsariga di Imola, la gara l'abbiamo preparata in modo impeccabile, anche qui eravamo in 5 pronti per gareggiare e questo la dice lunga.

Il fatto di avere delle risposte già pronte nei momenti di gara dove c'era da decidere cosa fare, dimostra che se continuiamo ad allenarci ed organizzarci sempre così o addirittura migliorare, non possono che arrivare risultati e divertimento. Siamo ben consapevoli del livello in questo campionato, ed il fatto che stiamo dimostrando di poterci stare è una grande soddisfazione.

Questa gara sono praticamente stato quasi tutte le 6h ore al muretto, e respirare l'aria di gara insieme a tutto il team è veramente bello e divertente. Sentire Andrea che insiste nel chiedermi del perchè continuavo a prendere appunti a penna, quando il buon Ale aveva preparato il suo (solito) file exel dove scrivere tutto, non ha prezzo :D.

Ivan e Andrea grande consistenza come sempre, sarò ripetitivo, ma avere piloti in gara che di danno sicurezza come loro non ce ne sono molti. Inoltre diventano ogni volta maledettamente più veloci così da farmi ritrovare sempre a rincorrere nelle PL :giveup:.

Lorenzo ottima gara, forse un pelo sottotono rispetto ad altre piste dove ha fatto più la differenza, ma comunque consistente e sempre ad alti livelli.

Ale che dire, oltre il lavoro enorme fuori dalla pista, stavolta ha fatto un gran lavoro anche in pista, mostrando enormi miglioramenti nella gestione gara rispetto a Nürb.

Guardiamo ad Indianapolis con la consapevolezza che possiamo migliorare ancora!:smilie_daumenpos:

Bravissimi!!!:clapping:

Link to comment
Share on other sites

Ho pensato a cosa scrivere sulla gara del team e faccio fatica a trovare cose originali. Siamo un gruppo di cui sono davvero felice di far parte, perchè innanzitutto ci divertiamo e ci sosteniamo sempre, poi perchè questa peculiarità convive perfettamente con la voglia di migliorarsi e con la sana competitività che abbiamo, anche un po' tra di noi. Spero che questo spirito non ci abbandoni mai!

Gara superba del team, se non consideriamo il mio stint, quindi risultato meritatissimo. Il nostro valore attuale è tra P10 e P15, ma se continuiamo a lavorare così sono sicuro che possa arrivare anche di meglio.

Riguardo la mia gara vi ho già espresso a voce tutte le mie recriminazioni. Ero sicuramente molto teso e la visibilità che c'era per i primi giri non ha aiutato. Credo fosse leggermente diversa da quella che avevo provato, in curva 6 c'era il sole contro e vedevo malissimo il cordolo interno. Il primo errore mi ha fatto temere l'effetto "gamba di legno", ma fortunatamente ho ripreso la concentrazione e ho trovato piano piano il mio passo che, come sapevo, era comunque il più lento della squadra.

Tra metà del primo e metà del secondo stint ho trovato un equilibrio e una concentrazione ottimali, quelli che si dovrebbero avere per tutto il turno. Poi purtroppo è arrivato l'errore e il giochino si è di nuovo rotto. I giri successivi alla scivolata per prati alla chicane veloce (il dio dei parcheggi ci ha graziato) sono stati i più difficili. L'auto era veramente leggera sul posteriore e mi sembrava di perderla ad ogni curva; non so se fosse per gli pneumatici o per altro, ma fortunatamente dopo qualche giro il problema è rientrato.

Nell'ultimo mezzo stint ho ritrovato un po' di concentrazione e, paradossalmente, l'auto era molto stabile anche a gomme finite. A parte un taglio e un brivido finale non c'è stato molto da raccontare. Le posizioni prese sono state frutto solo di problemi altrui, ma le endurance sono anche questo.

 

In conclusione vi ringrazio per aver insistito a farmi correre, probabilmente avete capito che servisse per farmi togliere ruggine, anche se in questo momento tolgo consistenza e velocità. Forse dovrei sacrificare qualche giro con le P2 per qualche garetta.
Mi toccherà saltare ancora parecchie pause pranzo :dente:

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Gara Indy:

Dopo il parcheggio qualunque cosa era la benvenuta ma Indy si è rivelata piu ostica di quanto si pensasse.

La preparazione ha seguito la falsariga di Nola, tanti giri fatti e tante prove registrate sul lato assetto. Questo ci ha permesso di trovare un assetto stabile ma probabilmente non veloce come ci aspettavamo. Devo ammettere che a Nola mi sentivo molto più preparato e forse piu pronto, per questa gara invece sentivo che c'era qualquadra che non cosava. Detto questo devo dire che alla fine siamo riusciti a fare le due cose piu importanti che ci eravamo prefissati: DIVERTIRSI e portare a casa un ottimo risultato visto come stava andando il tutto.

Gara: entro dopo Lorenzo ed Andrea, sono un pò nervoso, quei due han fatto due stint da paura e ora tocca a me. Entro e mi regolo sul tipo di gara che servirà: non si guarda in faccia nessuno, praticamente è un doppiaggio continuo. Nel primo stint riesco a tenere un buon passo e riesco a togliermi anche qualche soddisfazione (tipo sdoppiarmi dal primo) la macchina va benissimo, sono io ad avere la gamba che ogni tanto mi trema. Ma vado e non mollo, qualche Cristo, qualche Cane, qualche "maziocanagliamapropriolidovevabuttarsiquesto", diversi "mabruttacapralevatidalleballe" e si arriva al pit. Benza, niente cambio gomme, nulla da segnalare, riparto incattivito ed il Karma mi ripaga con uno stint dove non trovo pace, penso di aver fatto un solo giro senza rotture di scatole tra doppiaggi e bordelli vari trovati in pista. Ad un certo punto mi chiedo se anche noi sulle GTE eravamo così merde, ma non ricordo di essermi comportato così.

Finisco lo stint e passo l'auto ad Alessio un pò deluso dalla seconda parte, volevo fare meglio e dare un pò di gas alla gara.

Ma parliamo del muretto, parliamo di quella parte della gara che non si vede, che non viene mai nominata. Parliamo del fatto che se un team qualunque di formula uno tutto verniciato di rosso, avesse avuto al muretto l'ingegnere Alessio con accanto il dottor Andrea con accanto il pilota Lorenzo e vicino il meccanico Ivan, probabilmente un risultato in piu lo avrebbero portato a casa... Con quale velocità abbiamo cambiato la strategia per dare una svolta alla gare, con quale velocità abbiamo trovato la soluzione al problema che ci assillava..... egraziealcasso direbbe qualcuno, basta far correre solo Lorenzo .... Gli dai la gomma di legno e gli imponi il mix dei poveri e lui ti stampa dei 37 basso come se nulla fosse ... che idolo

Ringrazio come ogni gara tutto il team, abbiamo passato tutte e 10 le ore assieme (2 di preparazione qualifiche e 8 di gara) supportandoci e sopportandoci. Finito lo stint breve pausa al cesso e poi li a fare da muretto, grandi.

Ora abbiamo quella distruggi volanti che è Sebring

 

Pronti via....

Ivan

 

Link to comment
Share on other sites

Azz... Ivan è stato più veloce di me anche qui!

Prima di tutto rinnovo i complimenti a:

  • Lorenzo: ha i riflessi da ventenne e si vede, con le sue prestazioni compensa il più lento del lotto (io). Che vada con mix a 2 o 1, con soft o medie, il risultato non cambia, sempre un fulmine
  • Ivan&Andrea: ormai sono una cosa sola, una coppia di fatto, il duo delle meraviglie, i gemelli del laptime! Anche in questa gara una prestazione superba da parte di entrambi.
    Quasi 400 giri ciascuno, no comment, solo :clap:
    Lavoro immane al muretto, con menzione speciale per l'intuizione di Ivan che ci ha consentito di recuperare parecchie posizioni. Siete veramente insostituibili e ineguagliabili

Commenti generali sulla gara
Innanzitutto un ottimo risultato, per come si stava mettendo. Ce lo siamo già detti a voce, ma lo metto per iscritto per i posteri: la top ten è a nostra portata, ci manca sempre qualche virgola, ma personalmente non credevo che avremmo raggiunto questo livello. Secondo me la crescita del team è stata davvero importante e mi permetto di motivarla con la sintonia che abbiamo, con il divertimento che ci dà lavorare assieme e, appunto, con il grande lavoro che si sta facendo tutti quanti (vedi il discorso dei giri più sopra, ma anche la voglia di stare 10h col sedere sulla postazione per aiutare chi è in pista).

Abbiamo rafforzato la nostra postazione in classifica e dimostrato, con risultato, tempi e con il comportamento in pista, che la Div2 ce la meritiamo e che il lavoro paga!


Commenti sulla mia prestazione
Per quanto riguarda me, per non ripetere la solita lagna sul "levare la ruggine", una gara così così. A Nola mi sono divertito di più (forse) perchè a inizio gara ero davvero super carico. Qui credo di aver cominciato il mio turno con maggiore lucidità e meno coinvolgimento emotivo, a vantaggio dei tempi sul giro.

Sicuramente ho avuto migliore costanza e ho ridotto un po' il gap dai "gemelli" che s'era visto a Nola. Mi girano le pelotas per i due errori commessi, che ci sono costati una 10ina di secondi extra, ma sicuramente il trend è in miglioramento, anche considerando che sta stagione di VEC non pensavo nemmeno di farla.

Per me più di tutti vale quanto scritto prima: devo lavorare lavorare lavorare :dente:

 

Edited by Ingaunopadano
Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Commenti post gara 1000 MILES OF SEBRING

 

Questa volta non voglio parlare dei problemi avuti, già ne ho scritto abbastanza su wa, voglio fare i complimenti per la gara. Prima di tutto perchè abbiamo una capacità di motivarci a vicenda in ogni situazione, e questo permette sempre di portarla a casa. A mio modo di vedere è sintomo di un team compatto dove ognuno di noi sa quello che può e deve fare, senza mai dimenticarsi del divertimento.

Andando più nello specifico della gara, stavolta parto da Alessio perchè il contributo anche fuori dalla pista è davvero notevole, con muretto e dati pre e post gara che permettono di pianificare e gestire la gara su altri livelli. Se arrivi a questi livelli anche nella guida, a Lorenzo da 1 secondo a giro :P. GRANDE!

Ivan ormai è costantemente su prestazioni di alto livello, ribadisco il mio pensiero che come velocità, costanza e concretezza sicuramente è uno dei migliori almeno su ROTW. Unica cosa da correggere, sono gli acquisti impulsivi nel pieno della gara :sgratasd:

Lorenzo ieri veramente al top, quando è in giornata può lottare con i primi in D2, il che la dice lunga. Velocità, gestione benzina e gomme eccellenti. Se proprio c'è da migliorare qualcosa è la qualifica, seppur non è il suo punto forte, sicuramente anche con l'hotlap si potrebbe stare sempre tra i 10. Ma migliorerà anche quì.

Chiudo con la mia gara, dove volevo assolutamente recuperare fiducia e autostima dopo la catastrofica gara di 2 mesi fa ad Imola. Non ho fatto errori, ero concentrato e deciso nel fare i miei due stint al massimo delle mie possibilità. Mancava ancora la velocità ma per questo come dico sempre, serve girare e girare per trovare il limite.

Siamo un ottimo gruppo, sono molto contento e soddisfatto di vedere come miglioriamo e soprattutto, cosa assolutamente fondamentale, come ci divertiamo.

Guardiamo a Suzuka con grande fiducia e motivazione! Forza ROTW!💪

Link to comment
Share on other sites

Anche io come Tommaso non credo serva parlare dei problemi, purtroppo sappiamo che possono esserci e bisogna farsene una ragione, certo è che non li volevamo ieri che stavamo facendo la gara migliore della Season ma pace.

Questo sta comunque a significare che come ho già detto altre volte ma ci tengo a ribadire, siamo tutti migliorati e tanto, bisogna continuare cosi ed i risultati arriveranno.

Soddisfato del lavoro pre e durante la gara al 100% tranne che per la qualifica, Tommaso ieri era con quella giusta dose di concentrazione e carica che servivano, Ivan era un treno sia prima del blackout che dopo nonostante non avevamo più un target se non quello di portare la macchina a casa, e poi Ale che dice di essere lento ma ieri se non fosse successo il problema ti assicuro che avresti dato di più, ti conosco ormai 😘 poi Andrew anche ieri nonostante tutto al muretto per tutta la gara, grande!!

Dai ragazzi che se continuiamo cosi presto festeggeremo un bel risultato. 💪

 

Link to comment
Share on other sites

Al blackout ho urlato, di frustrazione, di dispiacere, di rabbia e fastidio.......

Stavo prendendo il mio ritmo, dopo i primi giri passati a trovare il grip giusto stavo sentendo l'auto e spingendo per bene... Che rabbia, ma dopo un attimo di sfogo esterno sono tornato al muretto assieme al team. Si perchè queste gare non sono solo lo stint di guida, è anche e soprattutto il tempo passato in chat a supportare, sopportare e spingere chi sta al volante, e anche chi al volante poi ci deve salire.

Subito dopo aver riacceso tutto, e passato la P2 ad Alessio ho cercato mia moglie che ha assistito a tutto quello che mi era successo e che si è dimostrata dispiaciuta per quello che era accaduto e che mi ha calmato. Vi ho raccontato che per prima cosa è venuta ad assicurarmi che non aveva acceso nulla, che la corrente era andata via da sola, che qualcosa non andava in tutta la via .... che per prima mi ha detto " ma non puoi prendere qualcosa che ti da un pò di sicurezza su ste cose ????? eeeeeeeeee volete che io non dia retta a mia moglie che mi esorta carinissimamente a spendere dei soldi per il mio passatempo ?!?!?!?!?!?!?! SIAMAI !!!!! poi si offende .....

Il resto è storia, ho riscoperto ancora una volta perchè mi piacciono tanto le endurance, non c'è molto altro da dire...... sotto ad allenarsi per Suzuka, non importa come andrà, sarà sicuramente un'altra serie di serate divertenti e scacciapensieri..

 

 

GO! GO! GO!

 

Link to comment
Share on other sites

Adoro la moglie di Ivan, la mia invece ha deciso di farsi un regalino per ogni endurance che farò, per Sebring s'è presa un paio di scarpe :dente:

Parlando della gara alti e bassi, come nelle gare precedenti. 

Gli alti sono il livello raggiunto dal gruppo, la coesione, il divertimento, il sostegno reciproco che non manca mai. Avete già scritto tutto, ma mi permetto di aggiungere che quello che fa la differenza, per me, è la presenza costante (qui si sono sfiorate le 9 ore) al "muretto". Chi guida ha sempre un sostegno, se serve, e questo dà una grande tranquillità. 

Se parliamo dei bassi mi tocca pensare ai miei errori (quello grosso alla sunset, ma anche il 180° all'hairpin quando ho perso la concentrazione) ed alla mia prestazione pura, ancora non soddisfacente. La ruggine di 3 anni di volante appeso al chiodo si sente e richiede lavoro e pazienza per essere tolta. 

Ringrazio tutti per il sostegno che non mi fate mai mancare, ma se dico che non sono soddisfatto è solo perché voglio fare di più e penso che ci sia spazio per migliorare. 

Ora ci dobbiamo tuffare sull'otto di Suzuka (io in realtà devo ancora finire i compiti su Sebring), diamo del gas! 

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Gara 7 – Suzuka

Premessa: le stiamo preparando tutte con grande intensità, questa era un pelo falsata dalla situazione di partenza. Uno S&H da 60 secondi di fatto ci precludeva ogni possibile risultato. Ma le endurance ci insegnano che finchè la bandiera a scacchi non viene esposta, tutto può succedere!

Premessa due: venerdì pomeriggio mi soffermo su uno stupido dato, quello dei giri fatti in prova- Andrea 322 –Lorenzo 292 – Ivan 267 – Tommaso 168 – Alessio 108. Sapevamo che Alessio non ci doveva essere, colori permettendo doveva andare dai suoi a fare bisboccia, detto questo sapevamo di avere diverse possibilità di strategia, doppio stage di Lorenzo, subentro di Tommaso, Andrea che poteva fare prima o fare dopo. Ma Andrea ha deciso di fare altro quel sabato, d’altronde il numero dei giri evidenzia come lui non fosse per nulla interessato a correre (mannaggia mannaggia). Essere svegliati da quel messaggio il sabato mattina ci ha fermati tutti. In ogni caso siamo andati in pista con tanti pensieri ma certi che per la prossima ci sarai super agguerrito. DAICAZZO  !!!!

 

Qualifiche: le fa Lorenzo, sono con lui ma sento che non le digerisce. Di norma sa cogliere il massimo, ma sta P2 non vuole saperne di regalargli quella soddisfazione che merita. Per la prossima ha già deciso che si presenta senza averla mai provata, sai mai che stupisce la macchina e la frega….. (in ogni caso resta sempre il piu veloce ed è una sicurezza sui primi giri). Per la cronaca partiamo in P17, segnatevelo, per bene.

 

Gara: VIA! Si parte e non facciamo nemmeno in tempo a capire chi sta sugli spalti che ci arriva comunicazione per lo S&H… due giri per capire che va fatto e si rientra in pista… Disastro, ci dimentichiamo che non basta selezionare la penalità, si deve anche impostare tutto il pit per far dormire i meccanici. Ci dimentichiamo la benza rifacciamo il pieno (11 litri che forse risultano importanti nel finale……). Lorenzo fa due stint spettacolo come sempre, recuperiamo una posizione e mi consegna l’auto in perfette condizioni.

Tocca a ME: entro in auto tranquillo, il mio mantra è non fare cazzate. Devo solo consegnarla sana a Tommaso e non fare cazzate. Entro in pista dietro alla P10. mer*a, gira in 1.50 e mi frena, ma non riesco a passarlo, inoltre ho dietro la P9 che arremba e decido di farla passare per farli battagliare sperando si speronino a vicenda (la P10 era in difficolta grande sul misto, ma sul dritto sembrava non avere carico sulle ali). Mi passa anche la P2 e mi accodo, solo che i giri continuano e io non vedo un tempo che sia buono. Alla fine qualcosa succede ma io ho perso il ritmo e mi stabilizzo sul 49 senza poter fare molto. Ogni giro è una lotta con qualche GTE, quindi non riesco mai a fare tempi che in prova mi uscivano facili. Pazienza, mi accorgo però che sto consumando pochissima gomma e benzina. Il primo stint penso di aver fatto 24 giri, vado al box con 0.1 di benza nel serbatoio. Pieno e via per il secondo stint. Nel frattempo mi accorgo di una cosa… sono P12…… non per merito mio, ma questa pista sta mietendo vittime come non mai…

Consegno la vettura a Tommaso e vedo subito che lui ha un altro piglio, entra subito in palla e viaggia forte. Ottimo, posso andare a prendere la cena e lascio il muretto a ottime mani.

 

Quello che accade poi è un miscuglio tra il mistico, il paradossale, l’incredibile ed l’inverosimile….. Siamo in battaglia per la P9, no aspetta  ora la P8, nonononono aspetta ora P7…….. FERMA TUTTO… P6 ma aspetta …. Ci sono gli WAVE che viaggiano come LIPPE (da oggi termine UFFICIALE al muretto ROTW). Conta i giri, misura la benzina, osserva le GTE… ferma ora metti 8 litri no aspetta sono 9 ca**o buttane 10 e via… Porca paletta come viaggiano i WAVE (mi piacerebbe poter ascoltare il loro muretto in questo frangente)

Lorenzo ci mette l’anima, ma noi al muretto lo stiamo spingendo … 4 secondi…. mer*a sono li a due secondi….. ecco le GTE dai che  li passi e lui resta dietro…. Porcamerda li ha passati bene…. DOVE STA IL PRIMO CAZOOOO …. mer*a ancora un giro…

Bandiera a scacchi…….

PSEIIIIIIIIIIIIII

 

Grandi cacchio… grazie per avermi fatto urlare come pazzo. Che razza di gara.

 

Alla prossima a SPA con la formazione completa…. Andrea muoviti…..

Ivan

Link to comment
Share on other sites

SUZUKA, RACE 7 (o 6, forse era destino quel famoso sei sul setup :sgratasd:)

Che dire ragazzi, sto ancora godendo non poco....ero, stranamente dal mio solito, un po scettico sul risultato finale. Ero convinto che avremmo dovuto fare una gara di fino, senza commettere errori e soprattutto senza pretese. Troppo alto il livello per poter pensare di risalire dopo uno S&G di 1 minuto, figuriamoci entrare nei 10. Non ci ho mai creduto, infatti dicevo a Lorenzo in cuffia appena dopo entrato Ivan in pista: "non ti impazzire a seguire i Pit da solo, a sto giro dobbiamo semplicemente pensare di portarla a casa, troppo lontani gli altri." Niente di più sbagliato, un altra lezione imparata...e che lezione.

Qualifica

francamente mi aspettavo qualcosa in più di una p17, ma col senno di poi...chissenefrega 😅. Detto questo, dobbiamo ancora lavorare tanto su questo, e lo faremo.

Gara

Parte Lorenzo, come già scritto sopra da Ivan, dopo 2 giri la nostra strategia di evitare i doppiaggi va in fumo, penalità chiamata subito e "plan B".

Lorenzo macina il suo passo, un po si recupera per suo merito, un po per errorini li davanti e piano piano si risale la china...niente di emozionante fino a quel momento, ma dall'essere ultimi dopo la penalità era già qualcosa.

Prende la macchina Ivan che abbiamo praticamente recuperato lo svantaggio e ci siamo rimessi in coda al gruppone...Il Gridello sembra avere un po il piedino appena entrato in pista rispetto a quello mostrato in prova, ma comunque i suoi tempi sono ottimi rispetto agli altri ma soprattutto, come sempre, guida pulita senza errori a differenza degli avversari e si inizia a guadagnare posizioni fino ad arrivare alla P12 dove prendo la macchina io.

Ho chiesto ad Ivan di montare le medie, era la gomma che mi dava sicurezza dall'inizio alla fine ed ero certo che era "la gomma" qui a Suzuka, penso tra me e me "entra, fai qualche giro, vedi che aria tira e adeguati"....vedo che quello davanti lo posso avvicinare, quello dietro lo posso staccare e allora mi dico "ok, adeguati a spingere senza far danni"....mi sono messo a menare per quello che era il mio passo, mi è costato un lunghetto dove ho accarezzato la barriera ed un DT che francamente, per il punto dove l'ho preso, mi ha fatto veramente incazzare. Mai una volta in prova preso un taglio allo snake...se ci penso ora mi girano ancora :bad4:. Poco male, gli altri sbagliano molto più di noi e questo dimostra che questa pista non è per nulla facile, specie in gare multiclasse. Tra una smadonna e l'altra siamo in p8 (o 7) non ricordo nemmeno più.

Passo la macchina a Lorenzo questa volta con le medie...quello che succede nel mezzo dei suoi ultimi stint è nulla in confronto all'ultima ora di gara, un mix di emozioni e ragionamenti al muretto che sono impagabili, cose che ti fanno capire quanto è bello correre questo tipo di gare e farlo in un Team coeso e affiatato.

Il finale è epico dove ci si gioca tutto ad ogni curva, ogni doppiaggio, ogni staccata. Al traguardo, le urla di gioia mista a soddisfazione di tutti e 4 è un ricordo unico che ci tornerà in mente ogni qual volta torneremo a leggere questi meravigliosi post!

Complimenti ad Ivan, solito mastino di efficienza e velocità! La solita sicurezza!

Complimenti a Lorenzo, facciamo il miglior risultato stagionale quando lui fa una prestazione più vicina ai nostri livelli rispetto al suo standard 😜.  Scherzi a parte, sempre il riferimento!

Complimenti ad Ale, lavoro sempre immenso pre-durante-post gara...il classico lavoro che non vedi in pista ma che ti permette di fare veramente un salto di qualità.

COmplimenti ad Andrea, 322 giri in prove libere, l'80% delle scelte su questo setup erano le sue...non poteva esserci fisicamente ma è stato a bordo con noi dall'inizio alla fine. Il merito di questo risultato è da dividere assolutamente anche con lui.

Infine ringrazio e faccio i complimenti a tutti per quello che state facendo!

Andiamo a Spa senza rilassarci e più carichi che mai!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...