Jump to content

Recommended Posts

Tutto ciò che è accaduto in precedenza ora va archiviato, l’evento più importante è questo e credo sia anche il più intenso e bello da vivere e condividere con tutto il vostro team. Ogni persona la vive in modo diverso, ma l’obbiettivo è sempre cercare di arrivare in pista il più riposati possibile e (ovviamente) fare il meglio che si può. Prima cosa che generalmente si fa quando ci si sveglia è guardare il cielo per capire come siano le condizioni meteo. In tacciato si deve arrivare minimo un paio d’ore prima della prima partenza prevista, un’attenzione particolare va riservata ai vostri tecnici, magari portando loro una colazione perché sicuramente si saranno alzati molto prima di Voi ed avranno già tirato a lucido la vostra vettura che si presenterà in griglia splendida e pronta per fare il meglio. L’armonia nel team è fondamentale, se non avete un buon clima attorno a voi, non avrebbe senso spendere tempo e risorse in quello che state facendo. In attesa della nostra partenza, spesso si guardano altre gare in programma così da farsi un’idea generale sulla situazione. Se la gara è dopo pranzo, ovviamente si mangia tutti insieme…fondamentale bere tantissimo (acqua o sali minerali), anche contro voglia soprattutto se il caldo è intenso. Trenta minuti prima delle procedure di partenza ci si veste, ed ogni pilota ha i suoi rituali. Le procedure generalmente iniziano 15 minuti prima dell’ora prevista in programma, scandite ad intervalli ben precisi e generalmente accompagnati, oltre che da un cartello esposto sulla linea del traguardo, anche da un segnale sonoro e per alcuni passaggi anche dall’accensione del semaforo verde.  Gli intervalli scanditi saranno: meno 15 minuti al via – meno 10 - 5 - 3 – 1,  poi si passa ai 30 secondi quindi ritornando al nostro programma esempio ed entriamo nel dettaglio:

DOMENICA        08.45 – 09.10    Clio Cup Italia     Race 1    25’

15.30 – 15.55    Clio Cup Italia     Race 2    25’

Consideriamo di prendere parte a gara 2, partenza prevista 15.30. Quindici minuti prima viene dato il verde in pit line, relativo cartello e segnale sonoro, quindi le auto possono iniziare ad uscire dai box per schierarsi oppure (non in tutte le gare è possibile, nel briefing però ve lo dicono) non farlo subito ma fare velocemente un secondo passaggio in pit line avendo così a disposizione un secondo giro di schieramento potendo lavorare di più su ciò che ritenete più opportuno, provare il grip pista, mettere in pressione bene le gomme, rodare meglio magari le pastiglie freno nuove ecc. ecc. attenzione però, tutto ciò lo potete fare sino a quando il semaforo a fine corsia box rimane verde quindi sino a 10 minuti dall’inizio della gara, quando diventa rosso non è più consentito uscire per schierarsi, quindi se non rimanete nei tempi, partirete ultimi e dalla pit-line saltando anche il giro di lancio. Nel caso vi siano più auto impossibilitate a schierarsi per diverse ragioni si accoderanno a fine pit line, chi prima arriva meglio alloggia. Durante il giro di schieramento avrete indicazioni dai commissari sullo stato del tracciato, generalmente quasi sempre bandiera verde, salvo vi siano auto o porzioni di pista da ripristinare per l’evento precedente, in questo caso vi verrà data bandiera gialla e bianca incrociata quindi procedere con cautela. Quando arriverete in prossimità del traguardo avrete i commissari che vi guideranno alla vostra piazzola corretta di schieramento, una volta fermati si spegne il motore e rimanete belli legati in auto, non siamo ne in formula uno ne alla 24h di le mans.

Tra i 10 minuti alla partenza ed i 5, i meccanici possono lavorare sull’auto, cambiando le gomme oppure sistemando dettagli, scattato il segnale dei 5 minuti le auto non possono più essere toccate, al segnale dei 3 minuti tutti devono abbandonare la linea di partenza generalmente può rimanere solo un meccanico per auto, scattato il segnale del minuto anche lui deve abbandonare la pista e si devono accendere i motori, a seguire segnale dei 30 secondi e poi viene data la bandiera verde per iniziare il giro di formazione. In base alla tipologia di partenza, o ci si schiererà, esattamente come facciamo noi in doppia fila per partenza lanciata, quindi verso fine tracciato ci verrà data l’indicazione da un commissario con cartello per iniziare lo schieramento in due file, oppure, finito il giro di formazione, si torna al proprio posto per poi partire da fermi. Se si parte lanciati ci sarà la safety car a dettare il passo, un occhio va sempre dato alla sue luci lampeggianti perché ci danno molte informazioni, è fondamentale memorizzarle bene, nel briefing ve lo ricorderanno e vi indicheranno il punto dove la safety dovrebbe spegnere i lampeggianti, se ciò avviene vuol dire che a fine giro uscirà dalla formazione e si partirà, se ciò non avviene si farà un secondo giro sotto safety. Se la safety rientra e ci si presenta allo start non allineati a dovere (anche in questo caso nel briefing sarete opportunamente preparati) è probabile che non venga dato il semaforo verde (a me non è mai successo), quindi in questo caso il leader farà da safety per ripresentarsi al giro successivo in formazione più ordinata, in questo caso il tempo gara o i giri da effettuare scattano già al primo passaggio sotto il traguardo anche se non si è ancora partiti ufficialmente. Quando viene dato il semaforo verde, da quel momento si può sorpassare non è necessario passare la linea del traguardo, viceversa nel caso di partenza sotto safety o ripresa di gara dopo intervento safety, le ostilità possono iniziare solo dopo aver varcato una linea che vi viene indicata con precisione sempre nel briefing, perchè ultimamente, e sicuramente ve ne sarete accorti, nei tracciati vi sono linee di arrivo e linee di partenza che non coincidono e quindi possono essere usate in modi differenti, stabiliti dal Direttore di Gara e sempre approfonditi nel briefing. La gestione della gara è esattamente uguale alle nostre, anche qui c’è chi pensa di vincere già alla prima curva, il resto, tolto lo sforzo fisico, è molto simile quindi non vi porterei nulla di nuovo nel raccontarlo, ma se volete approfondire alcune fasi, come sempre rimango a disposizione. Spero di avervi portato dei contenuti interessanti e virtualmente, fatto vivere un po’ di atmosfera. Con questo post, la parte generale si conclude nella speranza di poter quanto prima animare la sezione dei live dalla pista. Grazie per ancora l’attenzione riservata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande Matteo, ci porti sempre più dentro il tuo abitacolo! Speriamo di vederti quanto prima in autodromo adesso e portarci live le emozioni che racconti.:smilie_daumenpos:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto Iarno ,  sempre molto interessante ,  speriamo si risolvi presto questa situazione , credo tutti i piloti reali in questo momento stanno sfogando in qlc sim...fremendo x ritornare in pista,  speriamo presto dai  :smilie_daumenpos:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...